CANONE RAI 2017 / Ultimo termine di pagamento: categorie interessate e come richiedere il rimborso (ultime notizie oggi, 20 gennaio)

- La Redazione

Canone Rai, il termine previsto per il pagamento sarà il prossimo 31 gennaio. Rateizzazione, categorie interessate e modulo per richiedere il rimborso (oggi, 20 gennaio 2017).

canone-rai-bolletta
Canone Rai

Al via le ultime settimane per effettuare il pagamento del Canone Rai: il termine finale sarà infatti il prossimo 31 dicembre 2017. Gli utenti che non sono in possesso di un televisore, pur avendo l’utenza attiva, dovranno infatti presentare la dichiarazione di non possesso entro il termine previsto per evitare di incorrere nelle multe. Lo stesso termine varrà inoltre per chi non ha avuto l’addebito del Canone Rai direttamente in bolletta. In questo caso occorrerà compilare ed inviare il modello F24, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, e sarà possibile versare un’unica soluzione di 90 euro oppure rateizzare l’importo. Chi invece non possiede un televisore dovrà comunque presentare via telematica o tramite raccomandata il modello accesibile al sito dell’Agenzia delle Entrate. Fra questi rientrano anche tutti coloro che hanno già presentato formale dichiarazione nel 2016, dato che la validità è di un anno. Rispettare il termine previsto permette quindi di godere dell’esenzione totale, ma chi ha superato il limite massimo, potrà inviare la dichiarazione entro il 30 giugno. In questo caso si dovranno versare sei mensilità del Canone, mentre dovrà pagare l’intero importo chi supera anche questo secondo termine. 

Gli utenti che hanno comunque pagato il Canone Rai entro il termine previsto del 31 gennaio 2017, vedranno ugualmente l’addebito sulla bolletta. Il sistema è infatti automatico e scatta nel momento stesso in cui non si è presentata la dichiarazione entro il 31 dell’anno precedente. Tutti coloro che rientrano in questa categoria potranno accedere al rimborso in qualsiasi momento, grazie al modello standard presente sul portale ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Lo stesso modulo varrà anche per chi ha visto l’addebito in bolletta di due canoni, nel caso in cui le utenze per esempio siano intestate a due persone fisiche che tuttavia fanno parte dello stesso nucleo familiare. A questi si aggiungono anche gli utenti a cui è stato fatto un doppio addebito del Canone Rai, come nel caso si possieda una seconda casa. L’importo in eccesso verrà riaccreditato sulla bolletta successiva, in seguito al controllo dell’organismo statale. Rientrano inoltre nella scadenza del 31 gennaio anche gli affittuari, ovvero coloro che possiedono un televisore ma non hanno un’utenza intestata, così come i residenti delle isole per cui non è previsto l’allaccio alla rete elettrica nazionale. In questo caso l’importo previsto potrà comunque essere versato interamente in un’unica soluzione oppure a rate semestrali del valoe di 45,94 euro cadauna. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori