LOTTO & SUPERENALOTTO/ Ultima estrazione: il 53 è uscito sulla ruota Nazionale, il fortunato è di Avellino!

- La Redazione

Il 53 è uscito sulla ruota Nazionale nell’Estrazione del Lotto di ieri 24 gennaio 2017: numeri vincenti di Lotto e Superenalotto. È record storico tra i numeri vincenti

lotto_superenalotto_giochi_sisal
Estrazioni del Lotto e del Superenalotto (Fonte: LaPresse)

È incredibile quante vincite ha fatto guadagnare il magico centenario del 53 che con le estrazioni del 24 gennaio 2017 di Lotto, Superenalotto e 10eLotto ha svegliato il mondo della Sisal e soprattutto i vari giocatori che con incallita costanza hanno puntato il 53, mancante da ben 257 tornate consecutive. La gioia più grande arriva dalla provincia di Avellino, a Montefalcione dove è stata vinta la cifra incredibile di 74mila euro, grazie ai numeri messi in gioco dal fortunato giocatore 14,67 e proprio 53 sulla ruota Nazionale. Come riporta il sito di AgiPro, il premio si piazza anche al quarto posto tra le vincite più alte da inizio 2017. Finisce in Campania anche la seconda vincita per importo dell’ultimo concorso, unica in top ten che non è stata giocata sull’undicesima ruota: 67mila euro a Casaluce (Caserta) grazie a una quaterna su Napoli. Ancora per il concorso di ieri si registrano inoltre 24mila euro a Minori (Salerno) ancora con il terno “somma” 14-53-67. Insomma il Lotto ha fatto il colpo questa settimana, come il 10eLotto l’aveva fatta settimana scorsa. Non manca che il Superenalotto, che ne dite?

Le estrazioni di Lotto, Superenalotto e 10eLotto sono avvenute ieri sera e hanno portato in dote un risultato storico: dopo 257 puntata senza uscire è finalmente arrivato sulla ruota Nazionale il mitico numero 53, uno dei numeri vincenti storici più longevi della storia del gioco. Anzi, se proprio volete saperla tutta, il 53 con l’uscita di ieri ha segnato il record assoluto di uscite ultracentenari:  era il massimo ritardatario della storia del Lotto. Un ritardo record che regalerà vincite a pioggia in tutta Italia, facendo lievitare il montepremi complessivo del Lotto che, da inizio 2017, ha già distribuito agli italiani 69 milioni di euro, come riporta Agipro. Il 34 su Bari, seppur uscito solo un anno fa, viene battuto incredibilmente da 53 con il risultato di 257 a 203. Nella top 10 dei numeri vincenti centenari al terzo posto troviamo l’8 su Roma (201), poi un incredibile sfornata di numeri “baresi”: 55 (196 volte), 82 (193), poi anche il 47 e il 28 con 189 e 187 turni senza estrazioni. Completano la top ten anche il 67 su ruota Venezia uscito dopo 191 tornate, il 71 su Cagliari dopo 191 e poi ancora Venezia con il 53 uscito dopo 182 turni. Insomma, questi numeri vincenti del 24 gennaio 2017 non potrebbero che essere più “storici” di così…

Ieri tutta l’attenzione degli appassionati del lotto era indirizzata sul “53”, numero che aveva accumulato un ritardo da record: ed ecco che le attese stavolta sono state premiate e il 53 sulla Nazionale è ritornato dopo 257 assenze, vincendo la palma di massimo `ritardatario´ della storia del Lotto. Ma per gli appassionati del Lotto in ballo ci sono anche i premi vinti nelle rispettive regioni, che potrebbero aver portato a qualcuno in particolare una grande fortuna. Abbiamo visto inoltre qual è la situazione della Top 5 delle vincite regionali, mentre non sappiamo nulla delle regioni che hanno conquistato invece il podio in negativo. Agli ultimi cinque posti, troviamo infatti il Trentino Alto Adige, che anche se ha registrato oltre 1.600 tagliandi vincenti, non è riuscito ad oltrepassare l’incasso di più di 61 mila euro. Una nota a sfavore che da questo punto di vista lo pone al di sotto della seguente Umbria, con un bottino da più di 65 mila euro e 1.552 biglietti fortunati. Ancora più ridimensionata la Basilicata, con appena 1071 vincite per il valore finale di 34.718 euro, mentre per raggiungere il penultimo posto bisogna fare un grande salto. Il Molise ha infatti conquistato solo 482 vittorie, pari ad oltre 21 mila euro, raddoppiando sia le vincite che gli incassi registrati dall’ultima Valle d’Aosta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori