Maturità 2017 Miur / Esame di Stato, materie seconda prova: nasce la pagina Instagram del ministero (oggi 31 gennaio)

- La Redazione

Maturità 2017 Miur, Esame di Stato: le materie della seconda prova, i commissari esterni e le ultime novità sull’esame di giugno. Iincubo commissioni, le scelte per tutti gli istituti

scuola_studenti_esame6R439
LaPresse

Dopo l’annuncio delle materie della seconda prova della Maturità 2017 da parte del Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, molti alunni stanno già iniziando a ipotizzare in cosa consisterà il penultimo test scritto dell’Esame di Stato. L’anno scorso a dare qualche indizio alla vigilia della prova fu l’allora titolare del dicastero, Stefania Giannini, e chissà che quest’anno qualche soffiata non possa arrivare dal nuovo canale Instagram del Miur, visibile cliccando qui. Ad annunciare lo sbarco del Miur su Instagram è stata la stessa Fedeli, che ha così motivato la decisione del ministero:”Continuiamo ad ampliare la nostra presenza sui social per raggiungere un’utenza sempre più trasversale in modo diretto e immediato, con una nuova attenzione rivolta in particolare a studentesse e studenti. Il percorso di avvicinamento alla Maturità sarà accompagnato da una serie di attività di comunicazione dedicate alle ragazze e ai ragazzi che faranno l’esame a giugno, con video di esperti, curiosità e informazioni sulla preparazione delle prove”. Avviso ai maturandi: non vi resta che diventare followers del mondo scolastico!

-Dopo l’annuncio delle materie oggetto di seconda prova della Maturità 2017 c’è già chi pensa all’Esame di Stato del prossimo anno, ma se da una parte c’è una fetta di studenti che si ritiene sfortunata per il fatto di essere l’ultima generazione ad affrontare la temuta terza prova, dall’altra c’è chi è preoccupato per le parole del Ministro del Miur, Valeria Fedeli, che in un’intervista a Il Sole 24 Ore ha messo in guardia tutti gli alunni. Queste le parole della titolare del dicastero rispetto alla maturità 2018:”L’esame non sarà più facile anche se le prove sono ridotte a due: la seconda infatti potrà essere multidisciplinare”. La Fedeli ha poi confermato che nel processo di valutazione “si darà maggior peso al percorso degli ultimi tre anni, stimolando i docenti ad esprimere una valutazione complessiva considerando anche il lavoro svolto dagli alunni nel triennio. Dire che una sola insufficienza non è abbastanza per non essere ammessi all’esame è l’esempio di come serva valutare meglio tutto il percorso del ragazzo”

-Le materie della seconda prova dell’Esame di Stato 2017 sono state finalmente annunciate. C’è chi ha tirato un profondo sospiro di sollievo in vista della Maturità 2017, ma anche a chi è andata peggio. Secondo Skuola.net gli studenti che attualmente stanno vivendo delle ore di puro terrore sono in particolare quelli del Liceo Linguistico, chiamati ad affrontare Fisica come materia esterna. Ma non sono soltanto i maturandi di quest’anno a temere le scelte effettuate dal Miur. Sì, perché se per la seconda prova del Liceo Scientifico del 2017 è ormai certo che bisognerà fare i conti con la Matematica, questo significa anche che con ogni probabilità le attuali quarte scientifico dovranno cimentarsi con una seconda prova della temutissima Fisica. Insomma, se il Ministro Fedeli ha accontentato qualcuno, d’altra parte ha gettato nella disperazione migliaia di studenti. Non disperate però: avete ancora un po’ di mesi a disposizione per mettervi sui libri e trasformarvi in novelli Einstein!

Giornata campale quella di ieri per la Maturità 2017: sono uscite le materie della Seconda Prova all’Esame di Stato e anche le materie per i vari commissari interni ed esterni che faranno parte della commissione d’esame organizzata dal Miur per il nuovo corso della Maturità. Scelte felici, per la maggior parte dei maturandi, che si ritrovano i prossimi mesi di preparativi verso l’Esame di Stato con le materie più favorite estratte dal Miur. Il ministro Fedeli ha spiegato il criterio scelto per la scelta delle materie della maturità: «Per la scelta delle materie è stato utilizzato in alcuni casi il criterio dell’alternanza, in altri si è preferito il consolidamento della materia più rappresentativa del percorso di studi e maggiormente qualificante rispetto al profilo in uscita degli studenti». Ecco allora alle principali scelte delle tre fasce di scuole superiori Miur, licei, istituti tecnici e istituti professionali. Le materie per la seconda prova sono: Latino al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Matematica al Liceo scientifico – opzione Scienze Applicate; Lingua straniera L1 al Liceo linguistico; Scienze umane al Liceo delle scienze umane; Diritto ed economia politica al Liceo delle scienze umane – opzione Economico sociale; Discipline artistiche e progettuali, caratterizzanti l’indirizzo di studi nel Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione al Liceo musicale; Tecniche della danza al Liceo coreutico. Per le materie scelte dei Tecnici invece ci saranno: Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing; Discipline turistiche e aziendali per il Turismo; Impianti energetici, disegno e progettazione per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia – articolazione Energia; Struttura, costruzione, sistemi impianti del mezzo per l’indirizzo Trasporti e Logistica; Topografia per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio.

Da ultimo, tra le materie scelte per i Professionali, il Miur ha decretato: Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera – articolazione Enogastronomia; Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali; Tecniche di produzione e di organizzazione nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria; Linguaggi e tecniche della progettazione e comunicazione audiovisiva per l’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria, opzione Produzioni audiovisive



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori