SPARI A NAPOLI / Ferita bimba di 10 anni assieme a tre immigrati: ancora ignoti gli autori dell’agguato (oggi, 4 gennaio 2017)

Spari a Napoli, ferita una bimba di 10 anni assieme a tre immigrati: nessuno in pericolo di vita, ipotesi regolamento di conti per il pizzo. Ultime notizie di oggi 4 gennaio 2017

04.01.2017 - La Redazione
polizia_camionetta_29062016
Immagini di repertorio (LaPresse)

Il cuore di Napoli è stato nuovamente scosso da un nuovo fatto di cronaca in seguito alla sparatoria avvenuta questa mattina, tra i mercati della Duchesca e della Maddalena. Gli spari hanno provocato il ferimento di tre extracomunitari e di una bambina di dieci anni, colpita ad un piede ma fortunatamente fuori pericolo. Le vittime, come riporta il portale di TgLa7, sarebbero state tutte ferite lievemente. Dietro quanto accaduto nel centro del capoluogo Campano ci sarebbe un raid punitivo della malavita locale. Secondo le prime informazioni trapelate da fonti investigative, il titolare di una bancarella gestita da extracomunitari avrebbe avuto un diverbio con un giovane di un clan locale, probabilmente per motivi legati al pizzo. Il ragazzo avrebbe fatto ritorno insieme ad un gruppetto di quattro o cinque persone armate di bastoni. Lo scontro avrebbe portato all’intervento di alcuni extracomunitari scesi in difesa dell’ambulante, da qui gli spari in pieno giorno con una pistola di piccolo calibro e che avrebbe provocato il ferimento della bambina di 10 anni, mentre passeggiava insieme al padre. Ancora ignoti gli autori dell’agguato per il quale sono in corso le indagini che vedono impegnati gli investigatori i quali starebbero visionando le telecamere della zona.

Brutto caso di criminalità a Napoli: spari poche ore fa in pieno centro storico contro tre immigrati che sostavano in via Annunziata. Il problema è che nei paraggi era presente anche una bambina di 10anni che è stata ferita ad un piede, per fortuna senza particolari conseguenze. In questo momento la piccola è stata trasferita all’Ospedale Santobono e sarebbe fuori pericolo, come ha riportato in diretta il canale Rai News24. Resta ancora profonda incertezza sulla dinamica dei fatti appena capitati, con la polizia intervenuta subito anche per sedare gli animi di un gruppo di africani del mercato Maddalena, dove la loro presenza è sempre molto folta. L’attacco pare fosse diretto contro i tre immigrati ora feriti e non in pericolo di vita all’ospedale Loreto Mare, mentre la bambina sarebbe solo passata sfortunatamente in quel momento e per sbaglio sarebbe stata colpita dalla cascata di colpi di pistola. Le prime ricostruzioni fatte dai poliziotti, come riporta l’Ansa, non escludono che «gli immigrati fossero l’obiettivo del raid nell’ambito di una ritorsione da parte della malavita locale, forse per ragioni di pizzo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori