ORA LEGALE 2017/ Quando torna l’ora solare? La differenza e le origini di questa distinzione

- Niccolò Magnani

Ora legale 2017, quando torna l’ora solare? L’attesa fino alla notte tra il 28 e il 29 ottobre prossimo. Cosa cambia con l’ora solare, le lancette spostate indietro o in avanti?

ora legale ora solare
Immagine di repertorio

Addio ora legale, torna quella solare, che è stabilita astronomicamente dal passaggio del Sole per il meridiano locale. Questo vuol dire che quando il Sole raggiunge il punto più alto della sua traiettoria in cielo, in quel luogo è mezzogiorno. Teoricamente ogni località ha il suo tempo, ma proprio per questo motivo ogni nazione ha cominciato ad adottare, su tutto il proprio territorio o su ampie fasce di esso, un’unica ora, che corrisponde solitamente a quella della captale. Nel 1884 – come ricorda Focus – per armonizzare le ore tra i vari Stati, venne creata l’ora legale dalla conferenza di Washington. La Terra venne suddivisa in 24 spicchi uguali, detti fusi, e quindi l’ora legale è quella che si ha a metà strada tra i due bordi del fuso. In Itala comunque si definisce “legale” quella che in realtà è l’ora estiva, quindi lo slittamento in avanti di 60 minuti stabilito per legge dall’ora normalmente in vigore. (agg. di Silvana Palazzo)

CODACONS PROPONE LA SUA ELIMINAZIONE

La fine del mese sarà caratterizzata anche da cambio dell’ora, ovvero dal passaggio dall’attuale ora legale a quella solare. Ma quando? Come già annunciato, le lancette si sposteranno indietro di un’ora nella notte tra il 28 ed il 29 ottobre prossimi. Non a tutti piace questo spostamento anche e soprattutto a causa degli effetti sull’organismo, sebbene siano solo transitori. Alcuni disagi, tuttavia, sono stati riscontrati anche in riferimento all’aggiustamento dell’orario negli strumenti elettronici. La gioia di molti resta però legata all’ora in più di sonno. Dal prossimo 29 ottobre, dunque, inizierà a fare buio prima e questo ci porterà nel pieno della stagione invernale. Eppure, occorre ribadire che non a tutti l’arrivo dell’ora solare piace, tanto che proprio negli anni scorsi era intervenuto anche il Codacons proponendo la sua eliminazione al fine di evitare che le giornate si accorcino ma anche e soprattutto per questioni legate al risparmio energetico. Facendo buio prima, la conseguenza è che le luci di abitazioni, uffici e edifici in generale saranno accese prima, con un maggior consumo di corrente elettrica. Di fatto però, nessuno ad oggi ha mai preso in considerazione la proposta. Sarà rinnovata anche quest’anno? (Aggiornamento di Emanuela Longo)

GLI EFFETTI SULLA SALUTE DELL’UOMO

Non tutti hanno manifestato, negli anni, il loro favore nei confronti del cambio dall’ora legale a quella solare e viceversa, eppure tra qualche settimana dovranno nuovamente abituarsi al passaggio, con lo spostamento delle lancette sugli orologi e alcuni effetti non del tutto gradevoli sulla salute. Di cosa si tratta? Come ogni anno l’attenzione durante questo cambio è posta anche su tale aspetto poiché il nostro organismo potrebbe realmente risentirne nonostante sia “solo” lo spostamento di un’ora. Gli effetti più comuni sono quelli che si evidenziano in termini di insonnia, stanchezza generale e difficoltà a adattarsi al passaggio dall’ora legale all’ora solare 2017. Si tratta chiaramente di disturbi transitori e che quindi sono destinati ad andare via nel giro di pochi giorni ma, secondo quanto rivelato da IlMeteo.it alcuni ricercatori avrebbero evidenziato una sorta di correlazione tra il cambio dell’ora e l’aumento del numero degli infarti. Stando ad una ricerca condotta dall’Università del Michigan, il lunedì seguente al cambio corrisponderebbe ad un aumento del 25% dei casi di infarto. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

SI DORME UN’ORA IN PIÙ

L’ora legale sta per lasciare il passo all’ora solare 2017. Come da tradizione, infatti, il mese di ottobre segna il cambio delle lancette che nella notte a cavallo tra il 28 ed il 29 si sposteranno indietro di un’ora. Una bella notizia per chi lavora anche di domenica e che potrà però concedersi un’ora di sonno in più, la stessa persa nel cambio dello scorso marzo. Ma perché è stato introdotto questo cambio, dall’ora legale a solare? Ricordiamo che uno dei motivi che hanno portato alla sua introduzione è legato a questioni relative al risparmio energetico, anche se andrà al tempo stesso ad incidere su quasi tutte le abitudini dei cittadini. Un secondo motivo altrettanto importante, come riporta IlMeteo.it ha a che fare con il fatto che mantenendo l’ora legale anche nei mesi invernali ci sarebbe per troppo tempo buio al mattino. La motivazione iniziale, tuttavia, aveva poco a che fare con quelle attuali ma piuttosto restava legata a misure di guerra, essendo stata introdotta per la prima volta nel 1916. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

QUANDO CAMBIA L’ORA?

Sembrerà strano ma qualcuno già da qualche giorno si pone sui social la ratifica domanda: quando torna l’ora solare? E soprattutto, cosa cambia dall’ora legale a quella solare? Un po’ come quegli interrogativi che da temo immemore colgono l’umana curiosità – dove siamo, chi siamo, dove andiamo, perché siamo sulla Terra – andrebbero aggiunti anche “dove si spostano le lancette dell’orologio” e “quando si cambia l’ora legale e quella solare”. Ogni anno le stesse domande, come se avessimo eternamente il debito in “orariologia” all’esame della vita sociale: ebbene, la risposta è molto chiara. Non era lo scorso weekend, e non è neanche questo il momento per il cambio dell’orario su tutti gli orologi. E, udite udite, neanche il prossimo! Si dovrà aspettare fino alla notte tra sabato 28 e domenica 29 ottobre, dunque praticamente tra un mese esatto: dovremo tirare indietro di un’ora tutti i nostri orologi, dormendo un’ora in più e con sole che però, come contrappasso, tramonterà prima.

COSA CAMBIA CON L’ORA SOLARE

Benissimo, chiarito il punto sulla vostra agenda per attendere quella fatidica ora in più di sonno da conquistare, il cambio tra l’ora legale e l’ora solare prevede immediatamente una sveglia con la luce molto più presente rispetto a questi ultimi mesi. Questo perche torneremo alla “luce normale” con i movimenti del sole assecondati fino al prossimo 25 marzo 2018. Per poter risolvere problemi energetici, sociali e di abitudini, l’ora legale fu introdotta per la prima volta in Italia il 3 giugno del 1916, dal 1980 si applica a tutta la comunità europea. Non solo, il cambio dell’ora avviene sempre di notte tra le 2 e le 3 del mattino per poter arrecare il minor disagio alle persone, specie al sistema dei trasporti e agli orari di ufficio. Insomma, tra il 28 e il 29 ottobre dovrete girare indietro le lancette del vostro orologio (dalle 3 dovreste spostare indietro fino alle 2) e così potrete dare il buon inizio al periodo di ora solare, che segna anche il lungo periodo autunnale-invernale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori