METRO M3 CHIUSA/ Atm news, linea gialla sospesa tra Comasina e Maciachini per guasto ai treni (ultime notizie)

- Niccolò Magnani

Metro M3 chiusa, Atm news e ultime notizie: linea gialla sospesa tra Maciachini e Comasina per guasti all’impianto di alimentazione dei treni. Aggiornamenti e tratte sostitutive

sciopero_mezzi_metro_lapresse_2017
Foto Pixabay

Altro inconveniente per la metro milanese che in questo autunno ha cominciato decisamente col piede “sbagliato”: questa volta è un guasto che rende il traffico sotterraneo in disagio. Come spiega l’Atm, la linea gialla M3 rimane chiusa tra le stazioni di Maciachini e Comasina (il capolinea nord della M3) per una verifica agli impianti di alimentazione: secondo il comunicato diffuso pochi istanti fa dall’azienda trasporti di Milano, «La circolazione dei treni della linea M3 è sospesa tra le stazioni di Maciachini e Comasina per verifiche necessarie agli impianti di alimentazione. Nella tratta interrotta è istituito un collegamento sostitutivo con autobus». Dopo il guasto per il deragliamento della metro verde ad inizio ottobre e dopo diversi stop temporanei per allarmi sicurezza sempre dimostratisi poi falsi (per fortuna), ora il servizio della Metro Gialla subisce una sospensione durante la pausa pranzo dei tanti pendolari milanesi che nella tratta finale della metropolitana M3 trovano le banchine piene di passeggeri che si stanno cumulando dopo lo stop per il guasto all’impianto di alimentazione.

VERIFICHE ANCHE SULLE ALTRE TRATTE DELLA M3

Con la M3 ospesa tra Maciachini e Comasina, l’Atm ha giustamente disposto 12 tratte di bus sostitutivi attivi sulla tratta per poter dare una possibilità ai passeggeri di condurre i propri spostamenti senza troppi disagi. Resta però attiva l’intera M3 Gialla dalle stazioni di San Donato fino a Maciachini: al momento resta fermo il servizio anche di allerta, con l’avviso lanciato circa mezz’ora fa che non ha trovato seguito, e dunque immaginiamo che i lavori di ripristino siano ancora in corso e forse entro le 13-13.15 si potrebbe tornare alla normalità. Va detto che per i vari allarmi bomba scattati nelle precedenti settimane, l’Atm ha ben poche responsabilità visto che la procedura anti-terrorismo è quella e viene attuata ogni volta con minuzia di dettagli per non lasciare nulla al caso e salvaguardare come sempre la sicurezza dei cittadini e degli utenti. Su guasti come questi però avvenuti stamattina la tolleranza dell’utenza è del tutto diminuita e gli insulti e polemiche sui social cominciano a montare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori