Basilica di Santa Croce, crolla capitello/ Firenze: muore turista spagnolo, chiesa evacuata (ultime notizie)

- Emanuela Longo

Basilica di Santa Croce: crolla capitello e colpisce mortalmente un turista spagnolo. Per il 52enne non c’è stato nulla da fare; evacuata la chiesa che resterà chiusa fino a domani.

firenze_web_207
Firenze pronta per la festa di San Giovanni

Una vera e propria tragedia quella avvenuta oggi nella celebre Basilica di Santa Croce, nel cuore di Firenze, dove un in seguito al crollo di un elemento architettonico che si è staccato dalla navata della chiesa, un uomo di 52 anni è morto. L’incidente mortale è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, mentre appena fuori dalla Basilica una lunga fila di turisti attendeva di accedere. La vittima, stando a quanto riporta Blitz Quotidiano, è un turista di origine spagnola. Sul posto sarebbe giunta prontamente la polizia e un’ambulanza, ma i soccorritori del 118 non hanno potuto fare altro che confermare il decesso dell’uomo, ucciso dal grosso frammento caduto da un’altezza di 30 metri nell’area del transetto di destra. L’oggetto in questione misurerebbe 40 centimetri per 40 centimetri e si sarebbe staccato proprio dall’area degli scalini colpendo il malcapitato turista che era intento, come migliaia di persone che giungono nel Capoluogo fiorentino, ad ammirare i suoi inestimabili tesori.

L’INTERVENTO DELL’ESERCITO E DEI VIGILI DEL FUOCO

Sul posto, oltre ai soccorritori del 118 giunti sia con un’ambulanza che con un’automedica, sono prontamente arrivati anche gli uomini dell’esercito che presidiano costantemente la piazza adiacente alla Basilica di Santa Croce, blindandone l’accesso agli altri numerosi turisti già in fila e pronti ad accedere. Stando a quanto scrive Repubblica.it, la basilica resterà chiusa fino a domani dopo l’incredibile incidente costato la vita al 52enne spagnolo. Presenti anche i Vigili del fuoco per tutti gli accertamenti del caso che prenderanno il via dopo la totale evacuazione del luogo sacro. Come riporta Tpi.it, un magistrato di turno sta per dirigersi sul luogo della tragedia al fine di verificare l’accaduto e decidere come procedere di conseguenza. Non si esclude l’apertura di un’indagine per fare luce sul grave incidente costato la vita ad un ignaro visitatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori