GAMBA ROTTA APPESA AD UNA TANICA/ Napoli, Ospedale Cardarelli: la foto choc su Facebook accende la polemica

- Niccolò Magnani

Gamba rotta appesa ad una tanica come trazione: foto choc a Napoli, presso l’ospedale Cardarelli. Il caso, la denuncia e i controlli promessi dal nosocomio a Pomeriggio 5

piede_cardarelli_ospedale_napoli_tanica_foto_facebook_2017
Gamba rotta appesa ad una tanica, la foto choc (Facebook)

È uno scandalo, l’ennesimo, quello lanciato sui social contro gli ospedali pubblici italiani, specie al Sud: questa volta tocca al Cardarelli di Napoli che “approda” in diretta a Pomeriggio 5 per un caso scattato tre giorni fa dopo una foto divenuta virale su Facebook. Alle volte abbiamo assistito a piene fake news e bufale rilanciate per colpire l’amministrazione pubblica, ma altre purtroppo sono state confermate essere vera: pare essere di questa seconda fazione la foto di quel piede ingessato tenuto in trazione da una tanica. Fosse un’emergenza messa a punto da Mac Gyver sarebbe perfetta, ma trattandosi di una riabilitazione in un ospedale sanitario pubblico qualche problemuccio sorge: una tanica di plastica utilizzata per mettere in trazione gli arti operati o fratturati di un paziente. A raccontare l’episodio avvenuto all’ospedale Cardarelli di Napoli è un membro del gruppo Facebook ‘Figli delle chiancarelle’ che, in un post corredato di foto condiviso domenica scorsa, descrive l’improvvisato marchingegno usato per sollevare la gamba di un suo amico ricoverato. «Bidoncino 5 lt di sapone mani e risolvi, il sistema europeo per tenere in trazione gli arti», commenta l’utente social che ha postato la foto.

L’OSPEDALE, “FAREMO ACCERTAMENTI”

In poco tempo l’accusa contro l’ospedale Cardarelli si è tramuta anche in una più generale critica all’interno sistema sanitario regionale campano con il Governatore Vincenzo De Luca nel mirino di stampa e opinione pubblica: ha provato a rispondere alle accuse però il primario del reparto incriminato del Cardarelli, Gaetano Romano, intervistato dal Corriere della Sera negli scorsi giorni subito dopo lo scandalo evidenziato dalla foto che vedete anche qui sopra. «Preferisco non parlare e rimando ad un chiarimento della direzione generale dell’ospedale», anch’esso raggiunto dalla stampa nazionale. «Faremo i dovuti accertamenti e capiremo perché si è agito così», spiega al responsabile, Ciro Verdoliva, «faremo i dovuti accertamenti e capiremo perché si è agito così». Tra poco in diretta a Pomeriggio 5 si proverà ad approfondire la vicenda che vede ancora una volta l’ospedale campano e meridionale alle prese con scandali o presunti tali tra malasanità, animali in corsia e scarafaggi tra i farmaci. Un’altra bella storia di cronaca italiana…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori