DROGHE SINTETICHE/ Video, “io in coma tre giorni per lo sballo comprato su internet” (Le Iene Show)

- Francesco Agostini

Droghe sintetiche acquistabili online. In un servizio de ‘Le Iene’ è stata resa nota la presenza di alcuni siti internet in cui è possibile acquistare droghe distruttive per il cervello. 

Droghe_sintetiche
Droghe sintetiche on line (web)

Le droghe sintetiche al giorno d’oggi possono essere acquistate anche online. In un servizio televisivo andato in onda qualche giorno fa, le Iene hanno acceso i riflettori su un mondo oscuro che è sempre più alla portata dei giovani. Tramite alcuni siti internet, infatti, è possibile comperare qualsiasi tipo di droga, classificata in base agli effetti sul cervello. Molte di queste sostanze sono droghe sintetiche perfettamente legali, perché basate su molecole ancora non classificate e, quindi, potenzialmente molto pericolose. Il web, tramite questi siti, è un vero e proprio mercato della droga: gli utenti si scambiano opinioni al riguardo e descrivono con minuzia di particolari quelli che saranno gli effetti provocati dallo sballo. Senza sapere quali sono i potenziali effetti. Tramite un video shock e la testimonianza di un medico esperto, le Iene hanno chiarito che gli effetti sul cervello sono irreversibili, lasciando anche la testimonianza di un diretto interessato finito in coma per tre giorni. Ma non è il solo: nel video è possibile notare chi sotto effetto di droga si lancia contro il vetro di una macchina, crede di essere un cane, oppure si bacia intensamente con un albero.

LO SPACCIO

Altra nota dolente di queste droghe sintetiche è lo spaccio. Molti prodotti vengono inviati per posta e nascosti nei modi più fantasiosi: sciolti, dentro i dvd, oppure deformati ad arte. La Guardia di Finanza italiana è avvezza nello scovare droghe di questo tipo, grazie soprattutto all’esperienza o ad alcuni indirizzi che solitamente spediscono merci di questo tipo. Ma non è il solito metodo. Nella stragrande maggioranza dei casi, la droga viene fatta ingerire da alcune persone tramite degli ovuli e portata a destinazione. Le Iene hanno fatto vedere il caso di un uomo pizzicato all’aeroporto con la bellezza di 63 ovuli di droga dentro la pancia dalla Guardia di Finanza. L’uomo ha raccontato di svolgere questo ‘lavoro’ per 7.000,00 euro perché bisognoso di soldi (doveva mantenere 4 figli). Lo svolgimento è il seguente: il ‘messo’, una volta superato l’ostacolo aeroporto, si incontra con il trafficante, che lo porta in un posto dedicato con bagno. Qui la persona evacua gli ovuli, che vengono successivamente lavati. Il metodo è particolarmente redditizio perché i cani non riescono a fiutarli dentro la pancia degli esseri umani. Qui il video de ‘Le Iene Show’. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori