STUDENTESSA ACCOLTELLATA/ Pescara, rissa al Marconi di Porta Nuova: 19enne colpita al volto con un coltello

- Niccolò Magnani

Lite a scuola, studentessa accoltellata dopo rissa in classe al Marconi di Porta Nuova (Pescara): rissa, insulti e spintoni, poi spunta un coltello e una 19enne viene colpita al volto

scuola_esame_maturita_3_lapresse_2016
Maturità (LaPresse)

Una discussione, accesa sì, che diventa però rissa fino a che non spunta un coltello (forse un taglierino, spiegano gli inquirenti) e ci scappa la colluttazione con tanto di ferimento di una studentessa 19enne: avviene tutto a Pescara, al Liceo Marconi di Porta Nuova, dove una ragazza è finita in ospedale dopo che è stata ferita seriamente da un taglierino brandito da una 16enne contro di lei. Come spiega Pescara Today, la mattinata di oggi al Marconi in via Marino Da Caramanico ha rischiato di trasformarsi in una tragedia: la 19enne infatti, dopo la violenta lite nata forse da una sigaretta, è stata colpito all’occhio sinistra con un taglio profondo che solo per qualche centimetro non ha portato a guai ben maggiori per la studentessa, ora ricoverata nel reparto di Chirurgia Plastica all’ospedale di Pescara. Addirittura, pare stando a quanto affermato dalla Polizia, la ragazza sarebbe intervenuta cercando di fermare e placare il violento diverbio nato tra altre studentesse non compagne di classe. Sul posto sono intervenuti 118 e polizia: la 16enne, che è stata già identificata dal personale della squadra Volante, dopo l’aggressione avrebbe lanciato dalla finestra il taglierino, che non è stato ancora trovato.

LA RISSA PER UNA SIGARETTA?

«C’è stata una lite tra due ragazze, una delle due è stata ferita ed abbiamo chiamato 118 e polizia»: mancano i dettagli ma intanto il preside del Marconi ha confermato il fatto, con una 19enne ora ferita e che certamente racconterà quando avvenuto per davvero in quegli attimi di terrore. I testimoni sentiti dall’Ansa hanno tentato di ricostruire quanto accaduto in mattinata: «due ragazze erano davanti la scala antincendio per fumare quanto una terza ragazza le avrebbe fissate insistentemente». Forse voleva anche lei una sigaretta? Le dava fastidio che stavano fumando? O c’erano motivi pregressi e ancora sconosciuti? Sta di fatto che dopo qualche battuta offensiva, sono partiti gli sputi e allora la terza ragazza si è scagliata contro le altre due iniziando a schiaffeggiarle e buttandone una contro la porta in maniera molto violenta. «In quel momento sarebbe intervenuta la ragazza ferita che, con l’intento di sedare la rissa, sarebbe stata colpita al volto con un coltellino dall’altra ragazza che stava fumando», spiega Pescara Today. Ferite suturate e non rischia la vita la ragazza, maretta alto il rischio per il movente e motivo di questo atto assurdo in pieno orario scolastico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori