Apple Watch 3 a 25 dollari per chi si allena/ Usa, dietro l’offerta si nasconde una violazione della privacy?

- Silvana Palazzo

Usa, Apple Watch 3 a 25 dollari per chi si allena: dietro l’offerta si nasconde una violazione della privacy? Le ultime notizie sull’iniziativa della compagnia assicurativa John Hancock

apple_watch_3_hancock
Usa, Apple Watch 3 a 25 dollari per chi si allena

Un Apple Watch 3 a prezzo stracciato: è l’offerta di una compagnia assicurativa, che però in cambio chiede esercizio fisico regolare. La curiosa iniziativa è della società John Hancock, che offrirà dal 6 novembre lo smartwatch della mela morsicata a 25 dollari (più tasse) per tutti i clienti che si impegnano a svolgere regolarmente esercizio fisico per almeno due anni. Quest’offerta per il momento non ci riguarda direttamente, ma magari potrebbe ispirare le compagnie assicurative europee. Non è ancora chiaro quale sia il tipo di attività fisica da svolgere, ma c’è un vincolo: bisogna accumulare almeno 500 Vitality Points al mese, altrimenti si dovrà pagare l’Apple Watch 3 a prezzo pieno, che negli Stati Uniti corrisponde a 329 euro per il modello più economico. Per collezionare i punti bisognerà installare l’omonima app, che avrà accesso sui dati di Apple Health. Così potrà elaborare informazioni su tipo, durata e intensità degli allenamenti, oltre alle calorie bruciate, per calcolare il punteggio individuale.

LUCI E OMBRE DELLA PROVOCAZIONE DI JOHN HANCOCK

Quella dell’Apple Watch 3 a 25 dollari per chi si allena ogni giorno non è la prima curiosa iniziativa della compagnia assicurativa John Hancock. Il programma Vitality è stato attivato da tempo: l’anno scorso, ad esempio, erano offerti sconti e promozioni attraverso il raggiungimento di obiettivi personali, il cosiddetto meccanismo della “gamification”. In questo modo la compagnia assicurativa otteneva dai clienti del ramo vita un grande numero di informazioni mediche e personali. Siamo di fronte ad una geniale provocazione o ad una pericolosa violazione della privacy? L’iniziativa è stata sperimentata l’anno scorso con un numero selezionato di clienti, ora è stata estesa all’intero paese, fatta eccezione per New York. Stando a quanto dichiarato dal CEO della compagnia assicurativa John Hancock, solo la metà di coloro che hanno sottoscritto l’offerta hanno raggiunto il livello minimo di attività fisica richiesta ogni mese, mentre gli altri hanno pagato le rate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori