INCIDENTE STRADALE/ Cuneo, A6: auto fuori strada, morto un 56enne (oggi 25 ottobre 2017)

- Niccolò Magnani

Incidente stradale, ultime notizie di oggi 25 ottobre 2017: Cuneo, sull’A6 auto fuori strada e morto un 56enne sul colpo. Novara, furgone contro barriere: ferito il guidatore

Autostrada_alto_lapresse
Immagini di repertorio (LaPresse)

Un incidente stradale avvenuto questa mattina sull’A6 ha provocato ingenti code nelle prime ore della mattina e soprattutto un bilancio tragico: è morto infatti il 56enne alla guida dell’auto che attorno alle ore 6.30 è finita fuori strada lungo l’autostrada A6 Torino-Savona. Come spiega Cuneo.Dice, l’uomo è morto sul colpo dopo il violentissimo impatto appena dopo il viadotto Sabbione tra i caselli di Fossano e Marene in provincia di Cuneo: l’automobilista avrebbe perso il controllo del mezzo, ma non sono chiare le dinamiche del sinistro, gli inquirenti stanno investigando per capire quale dinamica esatta sia successa, se un fatale colpo di sonno, un guasto alla vettura o uno schianto con un altro veicolo che però non è stato ritrovato sul luogo del sinistro. NOVARA, A4:

FURGONE TRAVOLGE LE BARRIERE

Non solo Cuneo, ancora il Piemonte protagonista questa mattina con un altro incidente stradale avvenuto questa volta sull’A4 Torino-Milano all’altezza di Novara, più precisamente a Biandrate. Attorno alle ore 5 del mattino, un furgone che stava viaggiando in direzione Torino è di colpo uscito fuori di strada sbattendo violentemente contro il guardrail e poco dopo infrangendosi contro l barriere presenti a lato strada vicino alla rampa del casello di Biandrate. «Il mezzo si è schiantato violentemente contro la cuspide delle barriere di protezione. Sul posto è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre il guidatore, che è stato trasportato d’urgenza in ospedale da un’ambulanza del 118», spiega Novara Today riportando che le condizioni dell’uomo alla guida ancora non sono state svelate dagli inquirenti e i soccorritori. La polstrada di Novara è al lavoro, anche per togliere tutti i detriti e riaprire l’intera carreggiata poco dopo le ore 7.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori