Angelo Rastelli, boom al Vincicasa/ “Il numero fortunato cambiato grazie ad un’amica che non sa nulla!”

Angelo Rastelli, boom alla Lotteria: è di Parma il vincitore del concorso Sisal ‘Vincicasa’. Tra la casa nuova e i progetti futuri, le parole del 58enne

angelo_rastelli_facebook_2017
Angelo Rastelli, boom alla Lotteria (Facebook)

Angelo Rastelli, boom alla Lotteria. E’ l’ascensorista di Parma il fortunato vincitore del concorso ‘Vincicasa’ indetto da Sisal, che mette in palio una casa da acquistare ovunque, dal valore massimo di 300 mila euro, con 200 mila euro cash. Operaio della Wittur vicino alla pensione, Angelo Rastelli è divorziato, senza figli e “single perfetto visto che non sono fidanzato”, come rivelato ai microfoni del Corriere della Sera. A due mesi di distanza dal successo, Angelo ha deciso di palesarsi e rivelare che la vittoria è arrivata grazia ad un’imbeccata di “un’amica assai simpatica”: 2, 3, 7, 11, 18 i numeri consueti giocati dal 58enne, con il 18 sostituito con il 33, età di questa sua amica. L’ascensorista vive a Colorno, “borgo di 9 mila abitanti nella Bassa”, ed ora è pronto a cambiare abitazione: “Ho un mini appartamento di 65 metri quadri di mia proprietà che ho acquistato qualche anno fa dopo il divorzio da mia moglie con la quale, tengo a precisare, sono rimasto in buoni rapporti”.

I PROGETTI FUTURI

E ora Angelo Rastelli è pronto a programmare progetti futuri, a partire dalla nuova abitazione: “La vorrei sulle colline qui vicino, più grande, magari con un box per la moto”, una passione quella per la moto che vuole iniziare a coltivare proprio da ora. Anche perchè l’ascensorista si sposta “in bici, ne presi una da corsa qualche tempo fa e me ne sono innamorato. Mi tiene in forma, e adesso è la prima cosa che vorrei cambiare: ovviamente con una migliore. Sa, una di quelle in carbonio che hanno i campioni…”, le sue parole al Corriere della Sera. Successivamente, un commento sul suo volersi palesare: “Beh, tanto dopo aver vinto l’ho gridato a chiunque, a partire dalla mia ex moglie, forse la prima a saperlo… Ero fuori di me per la gioia. E poi figurarsi: persino alla ricevitoria mi han chiesto se fossi io il fortunato…”. Una vittoria arrivata grazie ad una amica, come detto, che però non è ancora a conoscenza della notizia: “Eh, avremo un po’ da discutere. Magari movimenteremo la vita…”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori