MUMMIE ALIENE SONO VERE/ “Ritrovate a Nazca: gli scheletri appartengono a esseri extraterrestri”

- Bruno Zampetti

Mummie aliene sono vere, i reperti rinvenuti a Nazca potrebbero avere origine extraterrestri. Dottor Edson Vivanco: “Appartengono ad esseri non umani”

universo_alieni_picabay_2017
Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Le mummie aliene sono vere: la ricerca scientifica potrebbe aver fatto la scoperta del secolo, rivoluzionaria dopo anni e anni di ricerca. Lo scorso giugno 2017 sono stati ritrovati a Nazca, in Perù, dei reperti in perfetto stati di conservazione e, per la loro forma, sono state rinominate le “mummie aliene”. Da giugno diversi team di scienziati di tutto il mondo hanno iniziato a studiare questi reperto, con i ricercatori dell’Università di San Pietroburgo e del Colorado Hospital che attraverso il C14 hanno datato indicativamente le mummie tra il 200 e il 400 d.C. Ma la ricerca non si ferma qui: gli studiosi si interrogano circa le possibili origini extraterrestri. Ed il dottor Edson Vivanco ha rivelato ai microfoni del The Sun: “Gli scheletri sono risalenti a 1.700 anni fa e appartengono ad esseri non umani”, confermando che le mummie aliene sono vere. Il dottor Vivanco fa parte del team di specialisti al lavoro per studiare i reperti rinvenuti in Perù ed ha rilanciato la possibile scoperta del secolo.

LE MUMMIE ALIENE SONO VERE?

Le dichiarazioni del dottor Edson Vivanco non hanno trovato conferme dai colleghi, che hanno definito falsi quei cadaveri con tre dita e cinque falangi per mano. Ma Vivanco afferma: “Molti dettagli segnalano che i corpi sono veri: infatti, ricreare un cranio con queste caratteristiche sarebbe molto difficile. Se fossero falsi, saremmo noi i primi a dirlo”. Molti si interrogano sulla veridicità della vicenda, tra chi annuncia il ritrovamento di un alieno mummificato e chi grida alla bufala. Continua Edson Vivanco: “Stiamo studiano le prove al momento, fino adesso niente evidenzia che si tratti di una frode o che i corpi rivenuti siano stati alterati. Nessuna modificazione è emersa, al contrario abbiamo molte prove che ci portano a pensare che siano reali”. Attesi nuovi aggiornamenti dalle ricerche dunque, con lo specialista che sottolinea: “Al vaglio ci sono diverse ipotesi: una è che si tratti di entità biologica unica, sconosciuta fino ad oggi, l’altra è che i corpi rinvenuti siano stati assemblati, ma dobbiamo capire come e da chi”. L’unica certezza del dottor Edson Vivanco è che “secondo me, sono veri”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori