Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: approvata la nuova legge elettorale (27 ottobre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: approvata la nuova legge elettorale. L’acqua di Fontana di Trevi si tinge di rosso. Italia condannata dall’Europa per fatti di Bolzaneto (27 ottobre 2017)

paolo_gentiloni_1_governo_lapresse_2017
Paolo Gentiloni (LaPresse)

APPROVATA LA NUOVA LEGGE ELETTORALE

Con 241 si e 61 no la nuova norma che regola le prossime elezioni è diventata legge. La legge ha ricevuto l’approvazione anche nel Senato della Repubblica, in quella che è stata una vera è propria giornata campale, prima all’interno dell’aula le dichiarazioni di voto di Verdini che ha rivendicato la sua appartenenza alla maggioranza di governo, poi la difesa appassionata di una parte del PD che ha chiesto anche la pregiudiziale di fiducia sullo Ius Soli, e infine l’approvazione ra le proteste della minoranza grillina. All’interno della scena politica anche due notizie importanti, da una parte la riconferma di Ignazio Visco alla Banca D’Italia, con l’indicazione del governo in netto disaccordo con quanto richiesto dal segretario del PD Matteo Renzi, e dall’altra l’abbandono del gruppo del PD da parte del presidente del Senato Piero Grasso, in netta polemica con il fatto che il governo ha deciso di percorrere la strada della fiducia per il Rosatellum.

L’ACQUA DI FONTANA DI TREVI SI TINGE DI ROSSO

Nuovo Blitz di Graziano Cecchini, uno pseudo artista futurista che ha versato una tanica di vernice rossa all’interno della bellissima fontana di Trevi, uno dei simboli della bellezza artistica del bel paese. Cecchini immediatamente fermato dagli agenti della polizia municipale ha dichiarato che la sua non è una volontà vandalica, ma solamente una verve artistica, articolando sul fatto come il rosso porti brillantezza ai marmi della famosa fontana. Non è la prima volta che Cecchini riesce nel suo intento, l’ultima volta una decina di anni fa, anche quella volta l’artista fu fermato dalla municipale e se la cavo con una piccola multa. Immediatamente al lavoro i tecnici della soprintendenza che hanno provveduto a svuotare la fontana, onde evitare danni ai marmi che la compongono.

L’ITALIA CONDANNATA DALL’EUROPA PER I FATTI DI BOLZANETO

la Corte europea dei diritti umani ha deciso che le operazioni di polizia susseguenti al G8 del 2001 di Genova possono essere considerati atti di tortura. La causa portata a Strasburgo verteva su alcuni cittadini europei che avevano citato il nostro paese in generale, e la polizia di stato in particolare per quanto avvenne durante alcuni dei blitz della polizia, e i susseguenti trasferimenti nel carcere di Bolzaneto. I giudici hanno deciso che l’Italia dovrà sborsare diecimila euro per i danni fisici e ottantacinquemila per quelli morali. Soddisfazione è stata espressa dai legali delle vittime, che si sono sempre battuti per un riconoscimento del genere.

LOTITO E GLI INSULTI ANTISEMITI

L’indagine è chiusa; la procura della Federazione Italiana del Calcio parla di violazione della lealtà sportiva e ha quindi mosso nei confronti della Lazio e del suo presidente, Claudio Lotito, delle contestazioni per l’ignobile episodio svoltosi due giorni fa. Si trattano di comportamenti discriminatori, sostiene a gran voce la Federcalcio. La squadra bianco-celeste rischia ora sanzioni dure: dalle gare a porte chiuse fino alla penalizzazione in classifica. Per quanto riguarda l’allenatore Claudio Lotito invece, le conseguenze possibili vanno da una multa piuttosto salata fino all’inibizione per un arco temporale pari ad almeno quattro mesi. Nel materiale raccolto dal procuratore Giuseppe Pecoraro ci sono gli adesivi antisemiti e le numerose dichiarazioni raccolte negli ultimi giorni, compreso l’audio rubato allo stesso Lotito nel quale si parla della visita alla sinagoga che viene definita come una sceneggiata. Nell’indagine infine vengono presi in considerazione anche gli atti raccolti dalla procura di Roma che, tra i venti soggetti identificati, ha scritto nel registro degli indagati i nomi di ben dodici ultras laziali con l’accusa di istigazione all’odio razziale.

LA TRASFORMAZIONE DI DRIES MERTENS

Dries Mertens, calciatore belga e attaccante del Napoli continua a regalare grandi emozioni. Dopo la doppietta straordinaria che ha regalato alla squadra, è ormai diventato a tutti gli effetti un elemento fondamentale per la squadra di Maurizio Sarri. Il Napoli ha finalmente trovato un altro attaccante tanto talentuoso da riuscire a scacciare il fantasma di Gonzalo Higuaín. Il giocatore belga infatti ha segnato ben trentaquattro reti tra campionato e coppe. Mertens giocando contro il Genoa, con la sua doppietta che è stata in grado di ribaltare il risultato, non ha fatto altro che confermare la genialità della scelta messa in atto da Sarri. Se il Napoli vuole coronare un sogno, quello di raggiungere lo scudetto, Dries Mertens è la stella da seguire.

INFORTUNIO PER RICK KARSDORP

Rick Karsdorp ha subito la rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro. Il difensore della Roma dovrà rimanere fermo per sei mesi; oggi sarà sottoposto all’intervento. Per la Roma questo è il quattordicesimo caso di infortunio per rottura di crociato nel giro di soli tre anni e mezzo; in tanti puntano il dito contro i preparatori. E’ un duro colpo anche per il ragazzo che era arrivato in Italia con un problema da risolvere al ginocchio e che lo aveva portato proprio nella gara contro il Crotone ad esordire dal primo minuto. Un nuovo ko lo terrà fuori dai campi per quasi tutta la stagione e di certo la sua prima stagione in Italia non è iniziata nel miglior modo possibile. Ci vorrà tanta forza per recuperare anche se c’è da dire che Karsordp è ancora giovane e avrà la possibilità di rifarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori