iPhone X / Apple news, già esaurito dopo il lancio delle prevendite: si allungano i tempi di consegna

- Silvana Palazzo

iPhone X, le ultime notizie sull’ultimo modello dello smartphone Apple. Già esaurito dopo il lancio delle prevendite: boom di richieste, ma così si allungano i tempi di consegna

iphone_apple_anniversario_smartphone_twitter_2017
Apple rallenta iPhone vecchi (Foto: da Twitter)

L’assalto all’iPhone X può partire: sono cominciate le prevendite del modello con il quale la Apple celebra il decennale del suo melafonino. Arriverà nei negozi il prossimo 3 novembre, compresi quelli italiani. Sul sito del colosso di Cupertino sono stati aperti i preordini, quindi chi lo ordina online deve aspettare di riceverlo a casa. I tempi di spedizione sono slittati subito dopo l’apertura delle prevendite: si è passati dal 3 al 6 novembre, poi la consegna stimata è stata notevolmente allungata, fino a 5-6 settimane per i clienti italiani. Le indiscrezioni delle ultime settimane hanno trovato conferma: le scorte sono ridotte, proprio come ventilato. Apple ha ribadito che nei negozi dal 3 novembre saranno disponibili dei pezzi per la vendita, senza specificarne però le quantità. Le code davanti ai negozi potrebbero rivelarsi inutili se le scorte si preannunciano limitate. Per questo non convince l’annuncio della compagnia, che incoraggia i potenziali clienti ad arrivare presto in negozio.

BOOM DI RICHIESTE, MA ANCHE DI RITARDI

Il prezzo dell’iPhone X supera abbondantemente i mille euro, ma d’altra parte introduce novità significative rispetto ai modelli precedenti della Apple. In primis c’è il sistema di riconoscimento facciale, Face ID, che è finito subito sul banco degli imputati per quanto riguarda la questione ritardi. Secondo i rumors sarebbe stato proprio Face ID a causare ritardi di produzione, a causa delle sue componenti e del delicato assemblaggio. Un’altra causa potrebbe essere la scarsa quantità di display OLED, forniti da Samsung. Gli iPhone X disponibili al lancio non dovrebbero superare i 2-3 milioni: gli analisti di KGI stimano in 25-30 milioni pezzi la disponibilità invece per il periodo natalizio. Il numero limitato all’esordio è una delle poche certezze. La domanda però è alle stelle, anche per questo il titolo di Apple nei listini americani è salito del 3,2%, raggiungendo una capitalizzazione di mercato pari a 839 miliardi di dollari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori