Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: torna l’ora solare (29 ottobre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: torna l’ora solare. Sale la tensione in tutta la Spagna. Bufera sui cinque stelle di Torino. Impegno ad approvare lo Ius Soli. (29 ottobre 2017).

chiara_appendino_1_lapresse_2017
Chiara Appendino, sindaco di Torino (LaPresse)

TORNA L’ORA SOLARE

Stanotte gli italiani hanno dormito un’ora in più, stante il ritorno dell’ora solare. Le lancette degli orologi sono infatti spostate indietro di sessanta minuti, esattamente alle tre di notte. l’ora solare sostituisce quella legale, introdotta per risparmiare energia elettrica nei mesi estivi, e che ha visto la sua nascita nel lontano 1916. L’ora solare è stata introdotta in tutta l’Unione Europea, cosa questa che non porterà nocumento ne nei trasporti, ne tanto meno negli scambi commerciali.

BUFERA SUI CINQUE STELLE DI TORINO

Come se non bastassero i due avvisi di garanzia al sindaco Appendino, i grillini della città della mole oggi devono mandare giù un altro boccone amaro. Si è infatti dimesso una delle figure più importanti dell’ufficio del sindaco, quel Paolo Giordana vero e proprio uomo ombra del primo cittadino. Giordana che ricopriva il ruolo di capo di Gabinetto della Appendino, è stato intercettato dagli uomini della Guardia di Finanza mentre chiedeva al presidente dell’azienda trasporti di togliere una multa, elevata dai controllori ad un suo amico. L’intercettazione che faceva parte di una corposa indagine che vede lo stesso Giordana indagato per falso in atto pubblico, è stata trasmessa dagli investigatori al magistrato competente, allo scopo di valutare eventuali reati. La Appendino ha accettato le dimissioni, sottolineando che il suo operato vede sempre il preminente interesse per la città da lei amministrata.

IMPEGNO AD APPROVARE LO IUS SOLI

Dopo lo scontro tra Gentiloni e Renzi arriva una netta affermazione del ministro dell’Interno Minniti, che a nome del Governo prende l’impegno di approvare la legge sullo Ius Soli, all’interno di questa legislatura. Dal palco del museo di Pietrarsa a Napoli dove era impegnato in un convegno organizzato dal PD locale, il ministro si dice certo che all’interno del proprio partito molti la pensano come lui, e in tale contesto non esclude il ricorso alla pregiudiziale di fiducia. L’affermazione arriva dopo le polemiche legate all’approvazione della legge elettorale, approvazione effettuata solamente grazie alla fiducia, un fiducia che ha escluso le discussioni in aula, e ha portato all’abbandono del Partito Democratico da parte del presidente del Senato Piero Grasso.

SALE LA TENSIONE IN TUTTA LA SPAGNA

Sale la tensione in tutta la Spagna. Dopo la dichiarazione di indipendenza tensione altissima in tutta la Catalogna, regione di fatto commissariata dal governo centrale. Oggi il presidente della neo costituita nazione è intervenuto in un breve intervento in televisione, durante esso Puigdemont ha sottolineato come sia sua volontà intessere una discussione democratica con il governo centrale, discussione però negata dal premier Mariano Rajoy. In tale contesto il capo del governo ha inviato in Catalogna la sua vice Soraya Saenz de Santamaria, proclamandola commissaria straordinaria per la regione autonoma della Catalogna, destituiti anche i vertici della polizia locale e inviati migliaia di poliziotti statali per mantenere l’ordine nel caso di eventuali manifestazioni violente. Da sottolineare inoltre come la magistratura ha iniziato ad avviare dei procedimenti nei confronti degli ormai ex politici catalani, per essi non sono escluse incriminazioni pesantissime.

SERIE A, JUVENTUS E ROMA VINCONO. OGGI TOCCA AL NAPOLI

La Juventus e la Roma non sbagliano nel sabato di Serie A e ottengono tre punti davvero importanti. I bianconeri vanno a vincere allo Stadio San Siro col risultato di 2-0 grazie a una splendida doppietta di Gonzalo Higuain. Dall’altra parte invece arriva una prestazione opaca da parte dei rossoneri che lascia ancora riflettere. Nella serata alla Roma basta invece un gol di Stephan El Shaarawy per superare un buon Bologna, bravo a tenere la parta aperta fino alla fine. Si torna in campo oggi con diverse sfide interessanti. Si parte alle 12.30 con Benevento-Lazio che ci permetterà di capire se la squadra di Simone Inzaghi ha trovato una continuità. Alle 15.00 scende in campo invece il Napoli di Maurizio Sarri che ospita il Sassuolo di Cristian Bucchi con il pronostico tutto dalla sua parte. Il posticipo è invece Torino-Cagliari. Le altre gare delle 15.00 sono: Crotone-Fiorentina, Sampdoria-Chievo, Spal-Genoa, Udinese-Atalanta.

DOMANI MONDAY NIGHT VERONA-INTER, MA È GIÀ VIGILIA DI CHAMPIONS

E’ tempo di monday night per la Serie A con Verona-Inter, gara sicuramente interessante per vedere se i nerazzurri avranno ancora una volta voglia di fare tre punti che sarebbero importantissimi per morale e classifica. Non si scende in campo solo per la Serie A domani, ma sarà già tempo di vigilia di Champions League. Questo perché martedì si giocheranno le gare Sporting Lisbona-Juventus e Roma-Chelsea. Due partite che ci diranno molto del futuro europeo delle squadre allenate da Massimiliano Allegri ed Eusebio Di Francesco. Sarà il tempo poi mercoledì di rivedere in Champions anche il Napoli, mentre giovedì sarà la giornata di Milan, Atalanta e Lazio per l’Europa League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori