Sandro Provvisionato/ Morto il giornalista del Tg5 e di Terra: il saluto del collega Toni Capuozzo

- Silvana Palazzo

Sandro Provvisionato, morto il giornalista del Tg5 e di Terra: il saluto del collega Toni Capuozzo. Lutto nel mondo del giornalismo per la scomparsa di una «penna libera»

sandro_provvisionato_facebook
Sandro Provvisionato, morto il giornalista del Tg5 (Foto: da Facebook)

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto Sandro Provvisionato. A darne notizie la moglie Laura Lisci. Il giornalista è deceduto ieri sera, all’età di 66 anni. I colleghi lo ricordano come una  «penna libera». Questa è una delle qualità che gli hanno attribuito in tanti anni di attività giornalistica. A metà degli anni Settanta è stato direttore di Radio Città Futura, poi caporedattore dell’Ansa, dove aveva seguito tutti i principali avvenimenti legati al terrorismo. Inviato speciale dal 1978 per l’Europeo in Iraq, Balcani, Israele e Libano, nel 1993 è stato capocronaca del Tg5, mentre dal settembre del 2000 è stato coautore di “Terra”, il settimanale di inchiesta del Tg5. Ha anche fondato e diretto il sito Misteri d’Italia, oltre ad aver scritto diversi libri, tra cui “Doveva morire” con il giudice Imposimato e “Complici”, scritto in collaborazione con Stefania Limiti.

MORTO PROVVISIONATO, VOLTO STORICO DI MEDIASET

Storico volto di Mediaset, Sandro Provvisionato è stato ricordato dal collega Toni Capuozzo su Facebook: «Se n’è andato un collega bravo e leale, una persona vera e generosa. Addio Sandro, era facile volerti bene». Giornalista investigativo, si è applicato alla complessa ramificazione delle trame eversive del nostro paese. Da questo approfondimento erano nate numerose pubblicazioni d’inchiesta. Era stato anche docente di criminologia e di problemi di sicurezza. Sandro Provvisionato ha ottenuto diversi riconoscimenti nel corso della sua carriera giornalistica, come i premi Città di Roma, Città di Salerno (2005), Diritti dell’Uomo (2006) e Amalfi coast award (2009).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori