DON EURO/ I racconti dell’autista che lo portava a escort (Pomeriggio 5)

- Emanuela Longo

Don Euro: oggi a Pomeriggio 5 l’autista che portava Don Luca Morini in giro in compagnia dei suoi escort. Francesco Mangiacapra aveva già denunciato i suoi atteggiamenti.

prete_Sacerdote_pixabay_2017
Prete (Pixabay)

Dopo aver ospitato il gigolò Francesco Mangiacapra, dal quale sarebbero partite le incredibili denunce contro Don Luca Morini, soprannominato “Don Euro”, questa volta Pomeriggio 5 intervisterà anche l’autista che lo avrebbe accompagnato durante i suoi giri in compagnia degli escort. Ulteriori novità sconvolgenti, dunque, emergeranno nel corso della puntata di oggi del programma di Canale 5 condotto da Barbara d’Urso. A riportare la presenza di un autista del prete che diceva di essere un giudice e di avere importanti conoscenze in ambito politico e non solo, è Il Tirreno nell’edizione online. L’autista lo attende fuori da una boutique, dove Luca Morini entra insieme al suo accompagnatore. Dopo gli acquisti extra lussuosi ha tutta l’intenzione di stupire il ragazzo che è con lui. Si tratta del giovane escort dal quale sarebbe esploso l’intero scandalo. Proprio l’autista avrebbe rappresentato un must del parroco che fingeva di essere qualcun’altro con i soldi dei fedeli.

COME TRATTAVA I SUOI DIPENDENTI

“Pretendeva che l’autista fosse sempre a disposizione e sempre pronto a scattare al suo comando anche quando sapeva che non ne avrebbe avuto bisogno per ore”: a rivelarlo, come riporta La Gazzetta di Massa e Carrara è proprio Francesco, l’escort con cui Don Euro ha avuto rapporti, prima di denunciarlo. Don Euro a quanto pare non riservava all’autista un comportamento adeguato. Secondo le dichiarazioni di Mangiacapra, infatti, Morini gli imponeva di non scendere mai dalla vettura “neppure per sgranchirsi le gambe” e mentre era al ristorante, “si beava al pensiero della condizione meschina in cui aveva messo il suo dipendente”. In un’altra occasione, come ricorda il giovane, Don Euro pretese addirittura che lo stesso autista restasse ad attenderli in auto nonostante la distanza di appena 400 metri tra il ristorante e l’albergo. Oggi, probabilmente, il malcapitato dipendente del parroco finito al centro della bufera racconterà nuovi dettagli inediti su Luca Morini. Confermerà i racconti dell’escort napoletano?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori