GENOVA TATTOO CONVENTION 2017/ Al via la tre giorni dedicata ai maestri della body art (La vita in diretta)

- Emanuela Longo

Genova Tattoo Convention 2017, da oggi e fino a domenica tre giornate dedicate all’arte dei tatuaggi, ai suoi maestri internazionali ed agli appassionati.

tatuaggio_pixabay
Immagine di repertorio

Per il dodicesimo anno, la città di Genova accoglie la Tattoo Convention 2017, l’evento che celebra le opere d’arte impresse sulla pelle e che fanno ormai parte integrante della cultura pop nel nostro Paese. C’è chi li odia ma a spuntarla sono soprattutto coloro che invece li amano. I tatuaggi spiccano su braccia ed altre parti del corpo, anche le più inconsuete, di giovani e meno giovani che con orgoglio sfoggiano il lavoro di veri artisti che, proprio da oggi 6 ottobre e fino a domenica si riuniranno a Genova in occasione della nuova Tattoo Convention che da anni chiama a raccolta veri geni della body art di fama internazionale, oltre che migliaia di appassionati e curiosi. Dell’evento ne parlerà oggi anche la trasmissione La vita in diretta, in onda su RaiUno, durante un servizio con protagonista la giornalista e inviata Barbara Di Palma. Tutti i segreti dei tatuaggi, le ultime tendenze e le opinioni degli appassionati che tenteranno di bissare il medesimo successo dello scorso anno, quando in seimila hanno preso parte all’evento dedicato al mondo dei tattoo.

LE ULTIME TENDENZE, DAI DISEGNI REALISTICI AL PROPRIO CANE

Questo venerdì sarà solo la prima delle tre giornate dedicate alla Genova Tattoo Convention 2017 nel corso delle quali si cimenteranno i grandi maestri dei tatuaggi impegnati in convention e sperimentazioni. L’evento avrà ovviamente come protagonisti proprio i tatuaggi ma, come anticipa Repubblica.it, vedrà anche la presenza di alcuni illustri ospiti come il fondatore ed ex tastierista del gruppo indie rock genovese Ex-Otago e l’ex coniglio parlante nel Chiambretti Night Live Show, Alberto Argentesi, in arte Pernazza. Alla vigilia dell’attesissimo evento è intervenuto anche l’ideatore della Genova Tattoo Convention, Riccardo Piaggio, che al medesimo quotidiano ha commentato: “Il tatuaggio è anche un modo di pensare. Chi si tatua e chi fa il tatuatore ha perso la paura del “dopo”, del “che cosa” accadrà nel futuro. Sono coscienti che tutto cambia e che tutto scorre, quindi fermano sulla pelle un istante che rimarrà loro come una pietra miliare”. Ormai anche in Italia il tattoo è stato del tutto sdoganato tanto da vedere tatuati proprio tutti. Ne è la conferma il fatto che oggi, i nonni accompagnano i nipotini a farsi tatuare. I pregiudizi purtroppo reggono ancora ma le cose sembrano essere migliorate anche sul fronte degli anti-tatuaggi. Ma quali sono le ultime tendenze? “In questo momento vanno molto quelli realistici”, ha spiegato Piaggio, ribadendo il successo dei tatuaggi che immortalano le star del cinema o della musica, fino all’evergreen rappresentato dal proprio animale da compagnia. Tra le tendenze, anche quella di farsi eliminare il tattoo vecchio o sbagliato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori