Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: ISS, papa Francesco si collegherà con gli astronauti (9 ottobre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: in Spagna manifestazione degli unionisti. E’ stato un incidente l’investimento di Londra. E’ morto il giornalista sportivo Aldo Biscardi. (9 ottobre 2017).

catalogna
Manifestazione in Catalogna (LaPresse)

PAPA FRANCESCO SI COLLEGHERA’ CON GLI ASTRONAUTI DEL’ISS IN ORBITA

Dopo Benedetto XVI, che si collegò con gli astronauti in orbita della missione ISS il 21 maggio 2011, anche papa Francesco farà lo stesso il prossimo 26 ottobre. In collegamento con l’Auletta dell’Aula Paolo VI in Vaticano, il pontefice saluterà i sei astronauti attualmente in orbita, tre americani, due russi e un italiano, Paolo Nespoli, che resteranno sulla stazione spaziale internazionale fino al prossimo dicembre. Il collegamento avverrà alle ore 17 del 26 ottobre. (Agg. Paolo Vites)

BRESCIA, ARRESTATO SOSTENITORE DELL’ISIS

“Cattolico radicale” (non si capisce bene che cosa sia) e poi sostenitore dell’Isis. Questo, riporta l’agenzia Ansa, è l’uomo che sabato scorso aveva annunciato con una mail di aver messo una bomba in Piazza Duomo a Brescia, annuncio che poi si è rivelato un falso, ma che comunque ha portato al suo arresto. L’uomo, di 33 anni, era già noto agli inquirenti per apologia dell’Isis tramite internet, e sottoposto all’obbligo di firma. Il giorno scelto e il luogo coincidevano con la vigilia dell’arrivo a Brescia del nuovo vescovo, Pierantonio Tremolada. (Agg. Paolo Vites)

AGRIGENTO, MORTI DUE OPERAI CADUTI IN UNA CISTERNA

Tragedia del lavoro alla diga Furore di Naro in provincia di Agrigento, dove due operai sono morti cadendo nella cisterna del cosiddetto sovrappieno. I vigili del fuoco sono riusciti a trovare i corpi dei due e un medico legale ha accertato la loro morte. Sembra si sia trattato di un vero incidente sul lavoro, in quanto la piattaforma dove si trovavano i due operai avrebbe ceduto. Si sta indagando per capire l’esatto svolgimento dei fatti. Il presidente della regione Rosario Crocetta ha diffuso una nota ufficiale sull’accaduto: “Non si può morire di lavoro, chi ha delle responsabilità deve pagare. Sono vicino ai familiari sapendo che nessuna parola potrà lenire il loro dolore. Nominerò immediatamente una commissione regionale di inchiesta per accertare le responsabilità. Giustizia deve essere fatta”. (Agg. Paolo Vites)

NAVE DA GUERRA TUNISINA SPERONA BARCONE DI IMMIGRANTI, CI SONO MORTI

Secondo una notizia diffusa dal tg Sky, una nave da guerra tunisina avrebbe speronato un barcone di migranti facendolo rovesciare e causando diversi morti. A bordo c’erano circa 70 persone, il barcone si trovava al largo delle coste tunisine, da dove negli ultimi giorni, dopo la riduzione di partenze dalla Libia, partono sempre più imbarcazioni di profughi. Non è chiaro al momento se sia stato un incidente, o se la nave militare abbia volutamente speronato il barcone. Secondo le prime notizie, sembra si sia trattato di un incidente. (Agg. Paolo Vites)

FERRARA, ARRESTATO IL FRATELLO DELL’ATTENTATORE DI MARSIGLIA

Arrestato il fratello dell’uomo che a Marsiglia ha ucciso per strada due cugine, Ahmed Hanachi. Su di lui pendeva un mandato di arresto da parte delle autorità francesi: Anis Hannachi è stato fermato a Ferrara dagli agenti della Digos, è accusato di partecipazione ad associazione terroristica e complicità nel delitto commesso dal fratello. Al suo arresto si è arrivato dopo un efficiente lavoro di collaborazione tra il servizio centrale per il contrasto al terrorismo italiano, le autorità francesi e la procura antimafia e antiterrorismo di Roma. (Agg. Paolo Vites)

È MORTO ALDO BISCARDI

È deceduto ieri nella sua città, Roma, il popolare conduttore televisivo Aldo Biscardi autore di programmi cult della televisione italiana. Biscardi che avrebbe compiuto 87 anni il prossimo mese è diventato popolare grazie ad un programma sportivo, “il processo del Lunedì” che negli anni di maggior splendore totalizzava milioni di telespettatori. Il conduttore aveva intuito che l’uso della moviola era spettacolare e con il suo uso riusciva a catalizzare l’attenzione degli sportivi italiani. Immediato il cordoglio del mondo sportivo con lo stesso Ventura che ha voluto ricordare il modo di fare spettacolo di Biscardi, un personaggio che comunque ha cambiato il modo di intendere il gioco piu bello del mondo. i funerali si terranno Lunedì alle 15.00 a Roma, con la camera ardente che sarà aperta nella chiesa di San Pio X alle 12.00.

IN SPAGNA MANIFESTAZIONE DEGLI UNIONISTI

È la volta di coloro che non vogliono nessuna divisione nella Spagna eche sono pronti a scendere in piazza nonostante le richieste della catalogna indipendentista. La manifestazione segue quella di ieri organizzata dagli indipendentisti, e quella dei nazionalisti ed è indice di come nella stessa regione ci siano delle anime differenti che rendono il processo politico di questi ultimi giorni alquanto difficili. In tale contesto da evidenziare la protesta che ha dovuto sopportare il presidente del partito politico Podemos Pablo Iglesias fischiato lungamente mentre stava prendendo il treno che lo avrebbe portato a Madrid. In difesa dell’unità nazionale anche il capo del governo Mariano Rajoy che ha dichiarato che non negozierà la divisione fin quando ci sarà questo clima di ricatto.

È STATO UN INCIDENTE L’INVESTIMENTO DI LONDRA

Si è ufficialmente espressa la polizia inglese sull’incidente avvenuto ieri dinanzi al National Hystory Musem ha provocato il ferimento di 10 passanti. L’antiterrorismo inglese in tale contesto ha fatto sapere di aver vagliato tutte le ipotesi e alla fine ha optato per il semplice incidente stradale, un incidente forse causato dall’alta velocità del mezzo. Intanto il guidatore, anch’esso ferito, è stato posto sotto custodia per le lesioni causate ai passanti, esso allo stato attuale non risulta indagato per terrorismo. L’incidente aveva portato all’isolamento dell’intera strada che si trova in una delle zone più centrali di Londra, e aveva fatto scattare l’allerta terrorismo con reparti delle forze speciali che erano state portate immediatamente a difesa delle installazioni più in vista della capitale britannica.

DISASTRO FERRARI

Continua la sfortuna in casa Ferrari, scuderia che oggi ha dovuto archiviare un altro gran premio fallimentare. In Giappone Sebastian Vettel partiva dalla prima posizione, l’imperativo per la prima guida Ferrari era di vincere ad ogni costo, ma la sua monoposto ha accusato un problema di motore, problema che lo ha portato al ritiro dopo solo cinque giri. La situazione bissa quella dello scorso Gran Premio, allora a fermarsi era stata la monoposto di Raikkonen, che da prima in griglia non aveva preso neppure il via a causa di una rottura del motore. Negli altri sport spicca l’accesso ai play off dell’Italia pallonara, gli azzurri di Ventura hanno goduto della vittoria del Belgio in casa della Bosnia, vittoria che gli ha consegnato l’accesso ala fase successiva come miglior seconda del girone.

QUALIFICAZIONE MONDIALI 2018, TORNA IN CAMPO L’ITALIA. NON SI PUO’ PIU’ SBAGLIARE

Si torna in campo per le Qualificazioni Mondiali 2018 con l’Italia di Giampiero Ventura che non può più sbagliare. Gli azzurri saranno in campo fuori casa contro l’Albania che non è fondamentale tanto per la classifica quanto per il morale. Sicuramente serve fare punti per rispondere a una squadra ferita nell’orgoglio. Si giocano inoltre altre partite molto interessanti che possono regalare diverse situazioni particolari e pronti a dare spessore a un cammino lungo ben due anni. Ecco il calendario completo delle gare che si giocheranno oggi: Finlandia-Turchia, Galles-Irlanda, Islanda-Kosovo, Israele-Spagna, Moldavia-Austria, Macedonia-Liechtenstein, Serbia-Georgia e Ucraina-Croazia.

NEL WEEKEND TORNA LA SERIE A

Le Qualificazioni ai Mondiali 2018 non sono ancora alle spalle, ma in molti stanno già lavorando in vista delle complicatissime gare del weekend di Serie A che vedrà diversi big match in campo. Sabato si parte con due scontri importanti alle 18.00 Juventus-Lazio e alle 20.45 Roma-Napoli che già potrebbero dare un nuovo assetto alla testa della classifica dove al momento vediamo gli azzurri con 21 punti, seguiti dai bianconeri a 19. Il big match di domenica invece è il posticipo serale un Inter-Milan mai così importante negli ultimi anni con le due squadre che hanno maturato nuove ambizioni di alta classifica. Ecco tutte le altre partite che vedremo in campo domenica: Fiorentina-Udinese, Bologna-Spal, Cagliari-Genoa, Crotone-Torino, Sampdoria-Atalanta e Sassuolo-Chievo Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori