ATTENTATO IN COLORADO/ Video, due uomini sparano al Walmart vicino Denver, tre i morti (ultime notizie)

- Francesco Agostini

Attentato in Colorado, due uomini sparano in un centro commerciale Walmart vicino Denver e uccidono tre persone. La polizia è sulle loro tracce. 

Attentato_in_Colorado
Attentato in Colorado (web)
Pubblicità

Caos a Denver. In un centro commerciale Walmart a Thornton, appena a 16 chilometri dalla città, c’è stata una sparatoria messa in atto da due uomini che non sono ancora stati identificati. I due, subito dopo aver sparato le pallottole sono fuggiti non lasciando alcuna traccia: la polizia locale al momento sta esaminando le registrazioni delle videocamere interne del supermercato per riuscire a identificare i due. Purtroppo nella sparatoria hanno perso la vita tre persone, di cui una donna che all’inizio sembrava solo essere rimasta ferita e che invece è morta una volta trasportata all’ospedale. Un fatto increscioso che ha scioccato la tranquilla periferia di Denver e che richiama da vicino i fatti di New York avvenuti qualche giorno fa. Sulle prime si è subito pensato a un attentato terroristico di matrice islamica (vedi Isis), ma è ancora troppo presto per poter emettere giudizi del genere, visto che non c’è alcuna pista valida al riguardo. I fatti sono avvenuti alle 6:30 ora locale e la notizia è giunta qui in Italia alle due di notte circa. La caccia agli assassini è aperta.

Pubblicità

LE DICHIARAZIONI CONTRASTANTI

La prima cosa da comprendere sono le motivazioni che hanno portato questi due uomini a sparare, le quali sono ancora ignote. I bersagli non sembrano avere alcuna relazione fra loro e sembrano essere stati colpiti a caso. Per di più, ci sono molte notizie contrastanti che rendono la vicenda ancora più torbida di quanto già non sia. Un testimone oculare afferma, infatti, di aver visto la polizia arrestare un uomo subito dopo aver sentito gli spari. La polizia locale, invece, afferma che tutto ciò non è assolutamente vero e che nessuno, al momento, è stato arrestato o si trova in stato di fermo. L’annuncio è stato dato sul social network Twitter. Un’altra testimone ancora ha asserito che i due attentatori hanno sparato almeno trenta colpi all’interno del centro commerciale Walmart, il che significherebbe una vera e propria messa a ferro e fuoco di buona parte dello stabile. Da quello detto è evidente che la confusione regna sovrana e che nulla o quasi è stato chiarito. L’ipotesi avanzata è quella dei cosiddetti cani sciolti, ossia persone che agiscono in proprio senza essere legati a una particolare organizzazione religiosa o criminale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori