Noemi Letizia/ L’ex “pupilla” di Silvio Berlusconi: “Con Vittorio Romano il giocattolo si era rotto”

- Emanuela Longo

Noemi Letizia, la giovane ex pupilla di Silvio Berlusconi che fece scalpore nel 2009: come è cambiata la sua vita, da papi girl al matrimonio lampo con Vittorio Romano.

vittorio-romano-noemi-letizia
Noemi Letizia e Vittorio Romano (Facebook)
Pubblicità

Dopo un periodo di relativo silenzio a seguito dello sfarzoso matrimonio con Vittorio Romano, al termine dell’estate Noemi Letizia è tornata a far parlare di sé dato che la rottura tra l’ex pupilla del premier Silvio Berlusconi e l’imprenditore partenopeo non solo è finita in maniera burrascosa ma ha avuto diversi strascichi, soprattutto a mezzo stampa: infatti, la 25enne, dopo che la vicenda è divenuta di dominio pubblico per via delle parole di Romano che si era detto “addolorato” dopo sette anni di rapporto, ha ribattuto alle accuse dell’oramai ex marito e sul Mattino di Napoli ha di fatto dato il benservito al suo Vittorio, dichiarando che la storia è oramai giunta al capolinea: “Io l’ho amato davvero ma il giocattolo oramai si era rotto, ma era da tempo che le cose non andavano più bene” ha rivelato Noemi che si rammarica soprattutto per i suoi due bambini che “soffriranno per causa nostra”. Ad ogni modo, la diretta interessata ha però smentito le voci circa la cena che aveva organizzato con amici a casa in assenza del marito e che pare essere stata alla base dell’ultimo, fatale litigio: “Non ho commesso alcun reato, e poi ho diritto anche io di vedere qualcuno ma io non parlo, a differenza di Vittorio”, aveva affermato la Letizia in riferimento all’eccessivo clamore avuto dalla vicenda che lamenta come il proprio privato sia stato violato a causa degli sfoghi dell’ex marito. (agg. di R. G. Flore)

Pubblicità

LA VICENDA DELLA “PAPI GIRL”

Il nome di Noemi Letizia venne alla ribalta nel 2009, legato all’ex premier Silvio Berlusconi. Una notizia che fece molto scalpore e che vide il Cavaliere ed allora Presidente del Consiglio presentarsi alla festa di compleanno per i 18 anni della ragazza in un locale di Casoria, in provincia di Napoli. La vicenda si trasformò ben presto da fatto privato a fatto pubblico (e politico). La stampa divenne subito ghiotta proprio alla luce della grande portata mediatica che ciò ebbe soprattutto in seguito al divorzio di Berlusconi da Veronica Lario e alle voci su presunti rapporti del premier con l’allora appena 18enne. In diverse occasioni, come ricorda La Stampa, Silvio Berlusconi dichiarò come la conoscenza con Noemi fosse legata esclusivamente ai genitori della giovane, Anna e Benedetto, quest’ultimo molto vicino al Psi. L’ex papi girl di Silvio Berlusconi, dopo essere finita per un breve periodo di tempo nel dimenticatoio, qualche anno dopo quella vicenda che inguaiò l’allora premier tanto da fare infuriare Veronica Lario, mettendo fine al suo matrimonio, tornò al centro dell’attenzione qualche anno dopo. Era il 2013 quando al programma di Michele Santoro, Servizio Pubblico, intervenne il suo ex agente Francesco Chiesa Soprani, che con le sue parole contribuì a riaccendere le polemiche attorno all’ex “ragazzina” di Casoria. “Noemi mi disse di come conobbe il premier e mi spiegò che quando era minorenne, a Roma, ci fu un rapporto consenziente”, rivelò. Quindi l’uomo aggiunse che quel “segreto” non faceva male a Noemi e che in realtà Berlusconi non era amico del padre, come invece era stato detto inizialmente.

Pubblicità

NOEMI LETIZIA E IL MATRIMONIO-LAMPO CON VITTORIO ROMANO

Dal clamore legato alla vita pubblica e privata di Silvio Berlusconi, al silenzio attorno alla vita di Noemi Letizia. Di lei si è tornati a parlare solo di recente, in seguito alla vicenda di gossip che l’ha vista nuovamente protagonista e che nulla avrebbe a che fare con l’ex presidente del Consiglio. Legata sentimentalmente dal 2011 a Vittorio Romano, anche lui amico di Berlusconi che lo nominò responsabile delle politiche di promozione e sviluppo dei club di Forza Italia nel Mezzogiorno, lo scorso giugno l’ex pupilla di Silvio convola a nozze in quello che sarebbe stato un matrimonio-lampo. Neppure il tempo di pronunciare il fatidico “si”, che pochi mesi più tardi, lo scorso settembre, ne annunciava il divorzio con parole che fecero molto discutere. “Il giocattolo si è rotto e non si può più aggiustare”, titolavano le principali riviste di cronaca rosa, riportando le parole di Noemi rivolte all’ormai ex marito. La separazione ufficiale è poi stata annunciata nei giorni scorsi, con tanto di notizia ripresa nuovamente dai maggiori quotidiani nazionali e relativa alla cifra che avrebbe ottenuto da Romano, padre dei suoi due figli. Secondo Repubblica.it, ad un passo dalla firma che avrebbe sancito il loro accordo consensuale, l’ex signora Romano avrebbe ricevuto 3000 euro, oltre all’affitto della residenza vista mare, gioielli, regali e le spese extra relative ai figli, per un totale di 6 mila euro mensili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori