Molestie alle ragazze di Non è la Rai/ Video, Letizia Sedrick, Miriana Trevisan e le altre: ecco le accuse

Molestie alle ragazze di Non è la Rai: video servizio di Nemo, se ne parlerà a Pomeriggio 5 oggi. Letizia Sedrick, Miriana Trevisan, Francesca Pettinelli e Sabrina Marinangeli, le accuse

20.11.2017 - Niccolò Magnani
molestie_ragazze_nonelarai_nemo_twitter_2017
Molestie alle ragazze di Non è la Rai (Nemo)

Si torna a parlare di molestie a Pomeriggio 5 ma con un “terzo” filone dopo quelli già battuti di Harvey Weinstein e Fausto Brizzi: ora sono le ragazze di Non è la Rai (fortunato programma di Gianni Boncompagni tra gli Anni Ottanta e i Novanta condotto da Ambra Angiolini) a denunciare alcune passate molestie e violenze subite agli inizi delle loro carriere. Sono rimaste in silenzio per anni e ora parlano dopo una delle ultime puntate di Nemo – Nessuno è escluso (la stessa puntata della clamorosa testata di Roberto Spada al malcapitato giornalista inviato a Ostia, ndr): i casi veementi che ogni giorni affollano tv e giornali sulla cosiddetta “Molestopoli” hanno evidentemente riacceso la volontà in alcune di quelle ragazze di raccontare e “vuotare il sacco” rispetto ad orribili esperienze subite e a quasi nessuno raccontate. Non solo Miriana Trevisan, che in queste settimane ha raccontato e accusato direttamente il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore, ma anche altre hanno deciso di raccontare le presunte violenze subite sia prima che dopo Non è la Rai. Letizia Boupkouele/Sedrick, Francesca Pettinelli e Sabrina Marinangeli, oltre alla Trevisan, hanno raccontato delle nefandezze subite da alcuni produttori e “talent scout”.

LA QUERELLE TREVISAN-D’URSO

Le dichiarazioni delle ex ragazzine d’oro sono davvero inquietanti: «Entro a fare il colloquio con questo produttore e lui mi ha chiesto un atto sessuale», ma non solo, «Hanno anche cercato di farmi prostituire, anche se in maniera elegante». La Sedrick racconta poi come «Nel mio ambiente si diceva che ero stro..a, perché non la davo. Ho pensato, se questo è il mondo dello spettacolo non ne usciamo vivi». E poi tante altre accuse e racconti agghiaccianti su alcuni produttori, rimasti anonimi e senza volto per ora, che danno un nuovo contorno alla larga e variegata vicenda per ora molto mediatica di Molestopoli. A Pomeriggio 5 si parlerà di questo e si tornerà ovviamente a trattare anche il caso di Miriana Trevisan che ha non solo accusato il regista Tornatore ma anche il produttore e marito di Eva Henger, Massimiliano Caroletti. Giusto ieri a Domenica Live, altro programma di Barbara D’Urso, l’ex pornodiva ha attaccato la Trevisan per non essere venuta in trasmissione a replicare sulle tante accuse lanciate contro suo marito. Eva Henger ha ricordato ieri come Miriana Trevisan tempo fa sosteneva di voler condurre un programma serio ed elegante, tranquillamente al posto di D’Urso e Federica Panicucci, ma sono tutti raccomandati. A quel punto, la conduttrice ha prima ironizzato su quella frase, rivolgendosi a Pier Silvio Berlusconi e rivelando la volontà di andare in vacanza la prossima settimana. Poi, riferendosi alla Trevisan, sempre con tono ironico l’avrebbe invitata a condurre al suo posto nella trasmissione già interamente preparata da lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori