ePrice Black Hour/ 60 prodotti a 0,99 euro: ancora polemiche tra gli utenti

- Fabio Belli

ePrice Black Hour, 60 prodotti a 0,99 euro: le polemiche degli utenti. Continua la caccia al supersconto sul sito, ma in molti lamentano le eccessive difficoltà per l’acquisto

eprice_facebook
ePrice (foto da Facebook)

Durerà fino al prossimo 23 novembre la grande promozione sul sito ePrice, 60 articoli al giorno a 0,99 euro in quella che viene definita la Black Hour. Un’ora a sorpresa in cui gli utenti registrati possono usufruire di sconti enormi. Il sito è costantemente affollato e tenuto sotto pressione dagli utenti, considerando che la Black Hour cambia ogni giorno e dunque a sorpresa può arrivare da un momento all’altro l’input per mettere le mani su articoli come smartphone, lavatrici, televisori e quant’altro, acquistabili a sole 99 centesimi. Questo grande traffico sul sito di ePrice ha generato però anche grandi polemiche, essendo il sito spesso non in grado di reggere il grande traffico, né ovviamente di esaudire tutte le richieste per i 60 articoli scontati del giorno, che devono essere dunque acquistati chiudendo la transazione online (da confermare anche dopo aver messo l’articolo nel carrello virtuale) nella maniera più veloce possibile.

EPRICE SI DIFENDE 

Sono stati effettuati dei controlli nelle ultime settimane, ma il popolo della rete continua ad insorgere riguardo le difficoltà che si stanno incontrando nel chiudere le varie transazioni. Qualche utente è riuscito a mettere mano sugli articoli, ma una volta inseriti nel carrello, al momento della verifica hanno visto andare in crash il sito. ePrice dalla sua ha confermato come dall’inizio della promozione, lo scorso 6 novembre, anomalie tecniche dovute al grande traffico fattosi registrare sul sito hanno costretto a non mettere in vendita 135 articoli a 0,99 euro che erano previsti fossero tra i 60 del giorno. Questi articoli saranno “recuperati” nei giorni finali della promozione, con gli articoli scontati che saranno effettivamente più di 60 al giorno fino al 23 novembre. Ma le polemiche non si placano, con gli utenti che continuano a Twittare: “Promozione più falsa dei capelli di Trump”, oppure “Più difficile che vincere al Superenalotto”. La Black Hour di oggi fugherà un po’ di dubbi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori