Classifica qualità della vita 2017/ Belluno al top, Caserta in fondo. Si allarga divario Nord-Sud

- Silvana Palazzo

Classifica qualità della vita 2017 del Sole 24 Ore: Belluno al top, Caserta la provincia peggiore. Milano e Roma giù. Si allarga il divario tra Nord e Sud

belluno_wikipedia
Classifica qualità della vita (Foto: da Wikipedia)

Belluno è la provincia in cui si vive meglio, Caserta è la peggiore: questi i risultati dell’indagine sulla Qualità della vita del Sole 24 Ore. Si sta meglio in montagna, sulle Alpi: è Belluno ad aggiudicarsi la 28a edizione dell’indagine annuale realizzata dal quotidiano economico-finanziario, ma nei primi sette posti della classifica che misura il benessere ci sono ben sei province alpine, a cui si aggiunge Trieste. Alcune grandi città invece arretrano: in primis Milano, che perde sei posizioni e quindi scivola all’ottavo posto, mentre Roma scende al 24esimo posto rispetto al 13esimo del 2016; Torino retrocede addirittura al 40esimo posto. La classifica cambia a seconda delle singole macro aree: ne sono state disegnate sei con 42 indicatori, tra cui gli acquisti online, il gap retributivo di genere, la spesa per i farmaci, il consumo del suolo, gli anni di studio degli over 25 e l’indice di litigiosità nei tribunali. Milano, dunque, resta al top per Ricchezza e consumi, ottenendo il primato nel Pil pro-capite, nell’importo medio delle pensioni e nei depositi bancari. Ma Sondrio è la provincia migliore nell’area ambiente e servizi. Aosta invece sale sul podio nella densità abitativa e nelle acquisizioni di cittadinanza, mentre la provincia di Verbano Cusio Ossola è prima per giustizia e sicurezza. Sorpasso di Firenze ai danni di Roma per cultura e tempo libero. La vera sorpresa del 2017 però è Ascoli Piceno, che ha vinto la medaglia d’oro per lavoro e innovazione.

CLASSIFICA QUALITÀ DELLA VITA: AUMENTA GAP TRA NORD E SUD

Veniamo ora alle province peggiori: in coda alla graduatoria finiscono quelle campane e pugliesi, ben otto nelle ultime dieci posizioni. La maglia nera va a Caserta, al penultimo posto Taranto, al terzultimo Reggio Calabria. Il divario tra Nord e Sud si sta ampliando, tanto che per individuare la prima provincia di Sud e Isole bisogna arrivare al 52esimo posto di Oristano. Al Nord non vengono solo ribaditi i primati storici, ma cresce lo spazio nei ranking. Non mancano comunque le prestazioni positive, come quella di Oristano, terza nell’area giustizia e sicurezza, mentre Matera è sesta per ambiente e servizi. Le province del Mezzogiorno poi occupano i primi 14 posti per diffusione della banda larga. La classifica di ItaliaOggi invece premia Bolzano come miglior provincia italiana, con Aosta e Sondrio a completare il podio. Non mancano le differenze: nella classifica di ItaliaOggi la capitale era in ascesa, con un miglioramento di 21 posizioni, mentre per Sole 24 Ore la qualità della vita a Roma è peggiorata negli ultimi 12 mesi, infatti chiude al 24esimo posto. Stupisce però il caso di Mantova: ottavo posto su ItaliaOggi, 41esimo per il Sole 24 Ore a causa dello scarso posizionamento nei parametri relativi a ricchezza e consumi e ambiente e servizi. Percorso inverso per Livorno: 59esima per ItaliaOggi, 17esima per il quotidiano economico. In questo caso la provincia toscana ha convinto per ambiente e servizi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori