Meningite/ Bergamo, morta bimba milanese di 6 anni: era in vacanza in Val Seriana

- Niccolò Magnani

Meningite, nuovo caso a Bergamo: morta bimba di 6 anni originaria di Milano, era in vacanza con i genitori in Val Seriana. Scatta il panico nella scuola di Rozzano, attesa profilassi

paralizzato pollo poco cotto richard jackson
Immagine di repertorio (Pixabay)
Pubblicità

Torna purtroppo l’allarme meningite, ancora al nord Italia dove già nei passati mesi erano sorti complicazioni e anche alcuni decessi: come oggi, con la bimba di 6 anni morta a Bergamo dopo essere stata ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII in seguito alla crisi scoppiata mentre era in vacanza in Val Seriana con la famiglia. La tragedia per una piccola vita che non ha retto il maledetto virus meningococco è avvenuto durante alcuni giorni di vacanza: la piccola infatti era originaria di Rozzano (Milano) e frequentava la prima elementare da pochi mesi. Per il ponte di Ognissanti la famiglia ha preso armi e bagagli e si è trasferita a Selvino, in Val Seriana, per fare qualche giorno di relax in pace. Purtroppo non è andata così, con i primi sintomi che hanno allarmato i soccorritori e poi il viaggio disperato verso l’ospedale di Bergamo; «La bimba è deceduta alle 20.27 di giovedì 2 novembre, era arrivata all’ospedale in giornata alle 18.51, a bordo dell’elisoccorso Areu da Selvino. La piccola è apparsa da subito in gravissime condizioni e, sopraggiunto un arresto cardiaco, a nulla sono valsi i tentativi di rianimarla», spiega questa mattina l’Eco di Bergamo.

Pubblicità

PROFILASSI PER OPERATORI OSPEDALE BERGAMO

La tragica notizia arrivata dall’ospedale Papa Giovanni XXIII è subito arrivata ai genitori che stavano accompagnando i figli a scuola e che erano in classe con la piccola di 6 anni: ovviamente si è subito scatenata la paura e il panico da contagio. Quasi tutte le mamme hanno riportato i bambini a casa e ora si attendono i risultati sul corpo della bimba morta per capire se e come avviare le pratiche di profilassi da contagio meningite. « Per la diagnosi occorrerà infatti, aspettare l’esame dei campioni prelevati nel corso del riscontro diagnostico effettuato nella mattinata di venerdì 3 novembre, destinati per la tipizzazione al Centro di riferimento regionale del Policlinico di Milano», spiega TgCom 24. Intanto, per evidente precauzione, è scattata la profilassi sia per gli operatori dell’ospedale bergamasco sia per quelli di Areu che hanno trasportato la bimba in ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori