MASSIMO SANTORO/ Morto il genero di Rita Dalla Chiesa: “Grazie per l’affetto dimostrato”

- Silvana Palazzo

Massimo Santoro, morto il genero di Rita Dalla Chiesa. Il ricordo di amici e colleghi sui social, insieme al dolore per la prematura perdita. Depsa: “Allora è vero che stavi male…”

massimo_santoro_uno_mattina_rita_dallachiesa_genero_twitter_2017
Massimo Santoro, il genero di Rita Dalla Chiesa

La morte di Massimo Santoro ha gettato nello sconforto anche Foggia, città di cui era originario. Il sindaco nei giorni scorsi ha ricordato l’autore televisivo, genero di Rita Dalla Chiesa, che ha voluto ringraziarlo per le belle parole. “Grazie al sindaco di #foggia @FrancoLandella per l’affetto dimostrato a #MassimoSantoro. Un uomo perbene. Il papà di mio nipote Lorenzo”, ha scritto su Twitter. Sono tanti i messaggi di cordoglio sui social per la prematura scomparsa di Massimo Santoro: “Il mio amico, Massimo Santoro è su nel cielo. Con lui era bello lavorare e stare insieme. Era sereno, serio, educato, gentile, meravigliosamente bravissimo”, ha scritto su Facebook un amico che ha partecipato sabato scorso ai funerali per dargli un ultimo saluto. Tanti anche i messaggi di chi non conosceva Massimo Santoro, ma ne ha apprezzato il lavoro e i programmi televisivi che ha curato, come Uno Mattina e La Vita in Diretta. (agg. di Silvana Palazzo)

MASSIMO SANTORO, IL RICORDO DI ROSITA CELENTANO

È un momento davvero difficile per Rita Dalla Chiesa: l’ex marito Fabrizio Frizzi è stato colpito da un malore nei giorni scorsi, ora il lutto per la morte del genero, Massimo Santoro. Un addio straziante per la conduttrice televisiva e giornalista, ma soprattutto per la figlia Giulia Cirese. Non sono stare rese note le cause della morte, invece i funerali si sono tenuti a Roma sabato scorso. Massimo Santoro ha lasciato la moglie ed un bambino, ma la sua scomparsa ha sconvolto tutti coloro che lo hanno conosciuto. Tra le tante parole commosse anche quelle di Rosita Celentano, che lo considera un fratello: “Max… Amico mio! Fratello scelto! Sei sopratutto la voglia sempre accesa di ridere, di giocare, di dissacrare con amore, rispetto e fantasia… La voglia di sapere per avere meno paura. La voglia di ridere per alleggerire i fardelli che la vita ci presenta”. Un messaggio lungo, nel quale la figlia di Adriano Celentano ha espresso tutto il suo dolore per la morte di Massimo Santoro: “Mi mancherai parecchio… ma so che quando vorrò ridere davvero, con tutte le particelle del mio corpo, non dovrò fare altro che pensare a te che adesso vivi tra i Saggi nel Cielo. Vieni a trovarmi amico speciale, così ci prenderemo un po’ in giro… in modo sano e goliardico come solo tu sapevi fare! Vola leggero e veglia su tutti noi… Con amore Rosita”.

MASSIMO SANTORO: IL SALUTO SOCIAL DI AMICI E COLLEGHI

In lutto il mondo dello spettacolo per la prematura morte di Massimo Santoro, uno degli autori televisivi della Rai più apprezzati, avendo realizzato varie trasmissioni di successo per l’azienda, come Uno Mattina e La Vita in Diretta. Un amico speciale per l’attrice Maria Grazia Cucinotta, che lo ha ricordato sui social: “Ciao Massimo. È difficile dire ciao ad un amico speciale come te, grazie per tutto tvb…”. Lo ha salutato anche Marcello Cirillo, cantante che ha lavorato ai Fatti Vostri: “Un abbraccio a te MASSIMO ed alla tua meravigliosa famiglia che ho avuto l’onore di conoscere grazie al tuo papà ARNALDO con il quale adesso continuerai a sorridere!!”. Figlio, marito, padre, amico, collega e fratello: Massimo Santoro ha rivestito tanti ruoli per le persone a lui vicine, tutti in maniera speciale. “Allora è vero che stavi male… non ci volevo credere, e tu hai fatto di tutto per non farlo sapere. Sei arrivato a morire il due novembre, giorno dei morti, forse per passare inosservato. Ma ora lascia che il mio dolore diventi pubblico: ti voglio bene, amico del cuore, e collega di talento. Abbiamo perso tanto, ma la verità è che solo per la morte noi non siamo insostituibili”, ha scritto su Facebook Depsa, pseudonimo di Salvatore De Pasquale, autore televisivo, compositore e scrittore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori