SCIOPERO MEZZI 10 NOVEMBRE 2017/ Treni, Atac e Atm: aerei, “rinviato stop controllori di volo” (info orari)

- Niccolò Magnani

Sciopero mezzi 10 novembre 2017, fermi trasporti locali, metro bus e tram. Atac Roma e Atm Milano, fermi anche i treni e gli aerei: info, orari e ultime notizie

sciopero_mezzi_metro_2_lapresse_2017
Metropolitana milanese (LaPresse)

Una buona notizia per tutti i viaggiatori del settore aerei che venerdì già si preparavano alla nera giornata di sciopero, è arrivata oggi dall’Enav, ovvero la società che gestisce il traffico aereo in Italia. «Differito lo sciopero nazionale del 10 novembre 2017 dei controllori di volo. Lo stop, indetto dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl-Ta ed Unica, e previsto per venerdì dalle ore 13 alle ore 17, è stato spostato a data da destinarsi», si legge nella nota promossa dall’Enav. Un piccolo sorriso per chi viaggia che già dovrà fare i conti con lo sciopero treni e mezzi pubblici locali: restano però confermati, nella stessa fascia oraria, «gli scioperi locali sugli aeroporti di Fiumicino, indetto da Ugl-Ta e Unica e di Brescia, indetto da Unica. Saranno garantite le prestazioni indispensabili secondo normativa vigente». 

RISCHIO CAOS A ROMA

Il rischio caos e stallo completo a Roma per il prossimo venerdì è purtroppo un dato reale e probabile: l’ultimo sciopero fatto a fine ottobre, sempre di venerdì, con le consuete modalità e le poche sigle sindacali avevano già traumatizzato i pendolari e viaggiatori romani che per sole 4 ore (era stato ridotto dal Mit) avevano riscontrato parecchi disagi su tutto il perimetro della capitale. Questa volta le ore di sciopero sono anche maggiori e i cittadini iniziano a temere: fasce di garanzia fino alle 8.30 e tra le 17 e le 20. Lo sciopero bloccherà tutto: bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo, con l’aggiunta dello sciopero di Cgil, Cisl, Uil, Usb e Faisa Cisal, anche per i bus periferici gestiti dalla Roma Tpl. Da ultimo, si rischia il blocco anche per la raccolta rifiuti sempre a Roma: Ama ha spiegato in una nota, «attivato le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili: pronto intervento a ciclo continuo; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme, ecc. Interessati dallo sciopero, con le stesse modalità, anche gli operatori del comparto settore funerario. Anche in questo caso, predisposti i servizi minimi essenziali». 

INFO A NAPOLI E BOLOGNA

Uno sciopero generale nazionale nel settore dei trasporti rischia di paralizzare le principali città italiane il prossimo 10 novembre. Le agitazioni dureranno 24 ore, ma le fasce interessate dallo sciopero e quelle nelle quali è garantita la regolare circolazione dei mezzi cambiano a seconda di città e casi. A Napoli, ad esempio, il servizio dei bus sarà garantito dalle ore 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Servizio minimo garantito anche per funicolari e metropolitana: sul sito dell’Agenzia Napoletana Mobilità (ANM), ci sono gli orari della prima e ultima corsa, di mattina e sera. Sul sito sono disponibili anche informazioni per linee bus, Metro Linea 1 e funicolari. Lo sciopero si svolgerà invece dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio “per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere)”. A Genova AMT ha fatto sapere che “il personale viaggiante si asterrà dal lavoro dalle 11.45 alle 15.45”, mentre il personale restante (compreso quello di biglietterie, servizio clienti ed esattoria) si asterrà dal lavoro per l’interno turno. A Firenze, invece, ATAF, l’azienda di trasporti dell’Area Fiorentina, non ha al momento informazioni sullo sciopero e sugli orari garantiti. (agg. di Silvana Palazzo)

I VARI STOP A TORINO

La città di Torino è quella che venerdì avrà il maggior numero di scioperi distinti tra i vari servizi di trasporto cittadino, con differenziazione di orari e modalità di protesta dei lavoratori iscritti al sindacato Usb. Secondo quanto stabilito ad oggi dalla GTT (Gruppo Torinese Trasporti), l’azienda di trasporti metropolitana, il servizio urbano e suburbano venerdì prossimo è garantito dalle ore 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. Sul fronte metropolitana, i passeggi potranno circolare tra le ore 6 e le 9 e dalle 12 fino alle 15, mentre le fasce di garanzie per le Autolinee extraurbane variano modalità, da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Chiudiamo con le due ferrovie locali, la sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: i treni saranno disponibili da inizio servizio fino alle 8 e dalle ore 14.30 fino alle 17.30. Nelle prossime ore e giorni il consiglio è quello di controllare sempre bene i vari canali social ufficiali di GTT per eventuali modifiche nelle modalità di sciopero o per (sperati) differimenti.

INFO E ORARI DELLO SCIOPERO DI VENERDÌ

Si prepara l’ennesima nera giornata per i trasporti nazionali con lo sciopero che i prossimo 10 novembre (un altro venerdì, evitiamo commenti ulteriori…) coinvolgerà i mezzi locali pubblici, i treni e anche gli aerei. In attesa di eventuali differimenti e ridimensionamenti, cui spettano al Ministero dei Trasporti, la situazione vede le principali città italiane con lo sciopero delle aziende trasporti cittadine, con orari e modalità che divergono: a Milano dovrebbe scioperare il personale viaggiante e di esercizio sia nelle metro che in superficie (tram e bus) e avverrà tra le 8-45 e le 15 e dalle 18 fino a fine servizio, insomma le consuete fasce di garanzia. Lo sciopero è ancora della sigla nazionale Usb e dunque non coinvolge le grandi sigle sindacali, il che consiglia quantomeno a Milano una possibile ondata di disagio minore. A Roma, Atac garantirà solo i servizi minimi: da inizio servizio alle 8.30 e poi dalle 17 alle 20. Lo scioperò riguarderà anche Roma TPL, altra società di trasporto pubblico: per la Capitale il rischio del blocco, almeno delle metro, è assai probabile visti anche i recenti precedenti. Sciopero anche a Napoli, Torino e Firenze, insomma tutte le principali città italiane dovranno fare i conti con lo sciopero trasporti e nei prossimi giorni vi terremo aggiornati con le varie modifiche d’orario e le particolari modalità di sciopero per i lavoratori del settore trasporti.

FERMI ANCHE TRENI E AEREI

Non solo mezzi pubblici però saranno fermi, anche treni e aerei potrebbero avere parecchi disagi sempre venerdì prossimo con lo sciopero Usb: «Il 10 ci saranno disagi anche a causa di una serie di mobilitazioni sul fronte del trasporto aereo. Tra questi sciopereranno i controllori di volo dell’Enav che aderiscono a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-T e Unica, che si fermano per 4 ore», riporta Sky News, confermando come lo sciopero aereo coinvolgerà per esempio a Fiumicino (Roma) dalle 12 alle 16 i lavoratori della Avion Services che aderiscono a Fit-Cisl e Ugl-Ta. E dalle 13 alle 17 sciopero proclamato dalla Fit-Cisl dei lavoratori delle aziende Brookfield aviation international, Crewlink Ireland Limited, McGinley aviation, Ryanair Limited e Workforce international conctractors limited. L’impatto dovrebbe non essere devastante per il pubblico ma occorre sempre informarsi se bisogna prendere un volo venerdì, in modo da non rimanere “sorpresi” all’ultimo momento. Sul fronte treni, Trenitalia conferma tutte le Frecce mentre Intercity e treni regionali potrebbero avere problemi, ritardi o cancellazioni tra le ore 21 del 9 novembre e le ore 21 del giorno seguente: ecco qui i treni garantiti in caso di sciopero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori