Efe Bal/ L’ultima provocazione della trans: sulle strisce pedonali per sensibilizzare su tema Hiv (Le Iene)

- Emanuela Longo

Efe Bal, la famosa transessuale torna a far parlare di sé: l’ultima provocazione che ha letteralmente bloccato Milano e la sua nuova intervista a Le Iene.

efe_bal_iene
Efe Bal, intervista a Le Iene

La trasmissione Le Iene, in onda stasera con una nuova puntata, torna ad occuparsi di Efe Bal, nota transessuale di origine turca e spesso al centro di numerose provocazioni. Dopo il servizio dello scorso anno, quando la trasmissione di Italia 1 raccolse le parole della trans intenta a smettere di prostituirsi, questa volta sarà la giovane iena Valeria Castellano a tornare sulle sue tracce, per aggiornarci dell’attuale vita di Efe Bal, di recente impegnata sul set di un film a luci rosse. All’inizio di questo mese, la famosa transessuale era tornata a far parlare di sé con un nuovo scandalo riportato dai maggiori quotidiani. In occasione della Giornata mondiale contro l’AIDS dello scorso primo dicembre, infatti, Efe Bal aveva bloccato il traffico a Porta Venezia, a Milano, per via di un sit in particolare da lei stessa realizzato e durante il quale l’ex leghista si era distesa sulle strisce pedonali tenendo tra le mani un articolo con i dati della diffusione nel nostro Paese dell’Hiv. La trans aveva destato l’attenzione dei passanti e degli automobilisti mandando letteralmente in tilt il traffico anche per via della sua mise volutamente provocatoria.

EFE BAL, PROTESTA IN CENTRO A MILANO

Un atto di protesta che le è costato caro ad Efe Bal, la quale ora sarà chiamata a pagare una multa salatissima di 3.300 euro per atti contrari alla pubblica decenza. Come riporta Corriere.it nell’edizione milanese, infatti, la transessuale era rimasta distesa sulle strisce pedonali in piazza Oberdan angolo corso Buenos Aires, dove aveva precedentemente steso degli asciugamani intorno alle 10:15 del mattino. Uno “spettacolo” durato circa 15 minuti, fino all’arrivo degli agenti di polizia giunti con due pattuglie per mettere fine alla sua protesta in déshabillé. Il suo intento era quello di sensibilizzare, a suo modo, su un tema decisamente delicato come quello dell’Aids. Oltre a bloccare la circolazione in pieno giorno, era riuscita ad attirare molti curiosi, mentre gli agenti cercavano di convincerla a liberare la strada. Molto probabilmente, oggi ai microfoni de Le Iene rivelerà qualche retroscena della sua protesta certamente fuori dal comune, nonostante i lodevoli intenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori