INCIDENTE STRADALE/ A1-Tangenziale Napoli: schianto all’alba, un morto e 4 feriti (oggi 10 dicembre 2017)

- Niccolò Magnani

Incidente stradale, ultime notizie di oggi 10 dicembre 2017: A1-Tangenziale Napoli, schianto all’alba con un morto e 4 feriti gravi. Tamponamento a Lecco sulla SS36

incidente_stradale_1_pixabay_2017
Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Gravissimo e tragico incidente stradale avvenuto questa mattina all’alba alle porte di Napoli sul tratto di A1 e Tangenziale tra Capodichino e il Centro Direzionale: sono ben 4 le automobili coinvolte nel maxi schianto con dinamica ancora tutta da ricostruire. In pochi secondi però, un’auto perdendo il controllo della strada è carambolata su quelle vicine, causando un bilancio purtroppo fatale: un morto, quattro feriti incastrati tra le lamiere e traffico completamente bloccato per ore. La vittima ancora senza identità per ora, è di fatto morta sul colpo nonostante gli sforzi dei soccorsi immediatamente per provare a salvare tutti gli occupanti dei veicoli incidentati. La notizia data da Napoli Fanpage non precisa l’identità dei cinque feriti, ma gli inquirenti sono al lavoro già da ore per recuperare i contatti dei vari occupanti delle auto completamente distrutti.

LECCO-BALLABIO: TAMPONAMENTO E DUE FERITI NELLA NOTTE

Spettacolare ma per fortuna non tragico come l’incidente di Napoli, quanto avvenuto nella notte sulla SS36 Lecco-Ballabio in direzione della galleria Valsassina: come spiega l’Anas, i Vigili del Fuoco del Comando di Lecco questa notte sono intervenuti per cercare di rimuovere gli occupanti dei due veicoli tamponati e incidentati appena dentro la galleria che precede l’uscita dell’ospedale. Lamiere e carcasse aggrovigliate, per fortuna i due conducenti non sono rimasti feriti gravemente anche se sono ovviamente stati trasportati in Pronto Soccorso con urgenza e codice rosso, data la violenza dell’impatto come raccontato dai pochi testimoni presenti sulla SS36 a quell’ora, verso le 3, di notte. Bilancio dunque positivo, a parte la paura ingente, rispetto invece alla tragedia sulle strade di Napoli questa mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori