Neve a Milano/ Allerta meteo, rischio pioggia gelata al nord Italia (oggi, 10 dicembre 2017)

- Matteo Fantozzi

Meteo, previsioni del tempo e maltempo: oggi, 10 dicembre 2017. Raffiche di neve colpiranno il nord del nostro paese, mentre saranno sparsi i temporali soprattutto nel pomeriggio.

neve_montagna_pixabay
Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Era stata lanciata come allerta e ora è arrivata: la neve a Milano è apparsa circa due ore fa con fiocchi spessi, non enormi ma comunque in grado di attaccare subito sulle strade e mandando il traffico cittadino, seppur quello domenicale, in tilt. Monitoraggio di Atm e Amsa (per la pulizia delle strade) è in corso per capire quali misure adottare nel caso la neve diventi più ingente e inizi ad attaccare sul serio sull’asfalto cittadino: «È stato disposto un monitoraggio permanente da parte del Centro Operativo Comunale in via Drago, attivo da mezzogiorno, in costante contatto con le centrali di tutti gli altri enti interessati. MM è stata avvertita per la pulizia dei marciapiedi prospicienti le case di edilizia popolare di loro gestione e anche ad Aler è stata comunicata l’allerta», spiega il Corriere della Sera Milano. Intanto però al nord Italia si rischia la “pioggia gelata” che assieme alla neve potrebbe dare molto fastidio agli spostamenti e al traffico in previsione della giornata di domani, con la perturbazione che resta ancora nei cieli del nord Italia ed è destinata a scendere verso il centro. (agg. di Niccolò Magnani)

ALLERTA ROSSA IN TOSCANA

Allerta meteo rossa per l’Alta Toscana, mentre nel resto della regione è passata da giallo ad arancione. La sala operativa unificata della Protezione civile regionale ha emesso oggi un nuovo avviso di criticità che è valido fino alla mezzanotte di lunedì 11 dicembre. Le aree dove il codice è più alto sono quelle della  Lunigiana, Apuane, Garfagnana, la valle del Reno fino alla costa e la Versilia, il Valdarno inferiore tra Lucca e Pistoia e il bacino dell’Ombrone Pistoiese e del Bisenzio pratese. L’ultimo bollettino meteo ha portato alla decisione di innalzare l’allerta meteo: è previsto infatti un deciso rinforzo dei venti e piogge diffuse e persistenti a partire da oggi pomeriggio, con innalzamento del rischio idrogeologico. Gradualmente tra oggi e domani, come riporta Il Tirreno, si rinforzeranno i venti meridionali, con raffiche molto forti all’inizio sui crinali appenninici e sottovento ad essi e poi, dal tardo pomeriggio di oggi e lunedì anche sulle zone costiere e interne. (agg. di Silvana Palazzo)

ALLERTA NEVE AL NORD

L’allerta neve lanciata ieri sulla giornata di oggi si conferma anche con le previsioni meteo per la seconda parte della giornata: il meteo al Nord e al centro si conferma in fortissimo stato invernale, con nevicate anche a basse quote su Lombardia, Lazio e Toscana, oltre al versante di Levante in Liguria. «In serata neve fino in pianura su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Alto Adige, entroterra ligure e Alto Veneto; piogge su resto del Nord, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna Occidentale. Attenzione al rischio valanghe: pericolo di grado 4 (forte) sulle Alpi occidentali», spiega l’ultimo bollettino di Meteo.it. Le nevicate dureranno sul Nordovest fino a domani compreso, anche se le grandi città finora non dovrebbero essere coinvolte da imbiancamenti improvvisi – Milano e Torino su tutte, per ora, sono senza neve -. Intanto, ricordiamo che la Protezione Civile per la giornata di oggi ha emesso Allerta arancione di moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato su Emilia Romagna, Liguria, Toscana. Allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idraulico diffuso su Emilia Romagna. Allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico localizzato su Emilia Romagna, Toscana, Calabria. (agg. di Niccolò Magnani)

BRUSCO CALO DELLE TEMPERATURE

Il maltempo continuerà a imperversare sul nostro paese anche nella prossima settimana quando l’allerta meteo potrebbe scattare in diverse zone soprattutto al settentrione. Domani la neve cadrà in maniera importante su tutto il fronte delle Alpi, mentre i temporali saranno importanti su Liguria e su tutto il versante tirrenico con fenomeni importanti su Lazio e Campania. Martedì la situazione si farà meno importante, ma comunque continuerà quanto visto appena ventiquattro ore prima. La perturbazione che colpisce il nostro paese si sposterà poi mercoledì andando a colpire il centro del nostro paese. Da giovedì in poi invece dovrebbe esserci un netto miglioramento con il sole che tornerà ad affacciarsi soprattutto sul centro-meridione. Nonostante questo le temperature continueranno a diminuire con l’inverno che ormai è alle porte anche andando a guardare il calendario.

PREVISIONI METEO, LA NEVE TORNA PROTAGONISTA AL NORD

Dopo una giornata di tregua la neve tornerà protagonista oggi, domenica 10 dicembre 2017, per quanto riguarda le previsioni del tempo. La situazione andrà a colpire il nostro paese già dalla mattinata su Valle d’Aosta, alto Piemonte e alta Lombardia. Nel pomeriggio poi la neve cadrà ancora copiosa su tutto l’arco delle Alpi. Nella seconda parte della stagione tornerà a piovere anche in maniera copiosa sul centro nord su Toscana, Umbria, Emilia Romagna e Marche. Importante sarà anche la situazione legata al vento e alle correnti che si muoveranno da nord verso sud sia sul versante tirrenico che su quello adriatico. Il sole tornerà ad essere protagonista al meridione dopo che la giornata di ieri ha regalato qualche precipitazione importante. Le temperature continuano a scendere con le minime che si attesteranno ai -6° che vedremo nella mattinata ad Aosta. Nel pomeriggio invece le massime saliranno fino ai 15° di Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori