David Rossi, suicidio?/ Mps, a Genova nuovi interrogatori sui festini in una villa a Monteriggioni

- Silvana Palazzo

David Rossi, suicidio? Mps, a Genova nuovi interrogatori sui festini in una villa a Monteriggioni. Le ultime notizie sul caso della morte dell’ex capo della comunicazione della banca senese

david_rossi_quarto_grado_01
Il caso David Rossi a Quarto Grado

Prosegue l’inchiesta genovese sui magistrati di Siena che si occuparono della morte di David Rossi. L’ex capo della comunicazione di Mps precipitò da una finestra della sede dell’istituto bancario il 6 marzo 2013. La morte venne definita un suicidio, ma questa ipotesi non ha mai convinto i familiari, che si sono affidati anche ai media, come Le Iene Show, per fare luce sulla vicenda. Proprio l’inchiesta della trasmissione di Italia 1 ha riacceso i riflettori sul caso, al punto tale che c’è stata la riapertura delle indagini. E infatti negli ultimi giorni ci sono stati nuovi interrogatori: come riportato dall’Ansa, sono stati sentiti un commerciante e un’estetista, già coinvolta nell’inchiesta dei festini in una villa a Monteriggioni che aveva portato nell’aprile dell’anno scorso quattro persone agli arresti domiciliari. La procura di Genova, dopo l’intervista rilasciata a Le Iene Show dall’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini, aveva aperto un fascicolo per abuso di ufficio, a carico di ignoti. L’ex sindaco senese aveva dichiarato di aver saputo di “festini” ai quali avrebbero partecipato personaggi importanti della magistratura e della politica e che forse l’inchiesta sulla morte di David Rossi era stata “offuscata” per questo. All’indomani della trasmissione, i pm senesi aveva presentato una querela per diffamazione dopo le dichiarazioni di Piccini.

MORTE DAVID ROSSI, FIORENZANI SUI FESTINI: “VOCE CHE GIRAVA IN CITTÀ”

Il procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati e il sostituto Cristina Camaiori, come riportato dall’Ansa, hanno interrogato i due testimoni, i quali hanno negato di essere a conoscenza dell’esistenza di festini a base di sesso e cocaina e chi ci partecipasse. In precedenza Pier Paolo Fiorenzani, azionista del Monte dei Paschi di Siena, aveva dichiarato che quella dei festini «era una voce che circolava in città. Si tratta però di mezze parole ma di preciso non c’è niente». Le dichiarazioni vennero rilasciate durante una puntata de Le Iene Show su David Rossi, nella quale raccontò anche che durante un’assemblea dei soci del luglio 2013, quattro mesi dopo la morte di David Rossi, si parlò di «un manipolo di depravati che si era preso la banca. Fu lì che si parlò anche dei “festini”». Fiorenzani aggiunse anche che a Siena in molti credono nell’esistenza di questi festini «perché ci sono tante coincidenze, strane amicizie, cose dette e non dette a mezz’aria».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori