Gesù Bambino acquistato su Amazon/ Der Spiegel blasfemo: la Madonna e San Giuseppe, “ma possiamo cambiarlo?”

- Silvana Palazzo

Gesù Bambino consegnato da Amazon: il settimanale tedesco Der Spiegel accusato di blasfemia, ma è una provocazione sull’e-commerce. Le ultime notizie sull’iniziativa

amazon_gesu_der_spiegel
Gesù Bambino consegnato da Amazon, la copertina del Der Spiegel

La natività al passo coi tempi, del resto anche il Natale è diventato digitale. Il fatto è che il boom del commercio online ha elevato il cliente a Dio, motivo per il quale il settimanale tedesco Der Spiegel ha lanciato una provocazione. Nella sua ultima copertina c’è Amazon che consegna Gesù Bambino: al posto della tradizionale mangiatoia, c’è una scatola di cartone aperta con il logo del gigante del commercio elettronico Usa ad accogliere il Bambinello. «Io non l’ho ordinato», dice San Giuseppe a Maria. La Madonna replica: «Possiamo cambiarlo?». La mangiatoia in versione 2.0 sulla cover del Der Spiegel sta facendo già discutere: in molti la considerano, infatti, blasfema. Per il settimanale è invece un modo efficace per spigare come il commercio online abbia rivoluzionato la nostra vita. Il tema è stato affrontato con un servizio di otto pagine per spiegare la trasformazione in atto, intitolato «Il cliente come Dio».

AMAZON CONSEGNA GESÙ BAMBINO: LA PROVOCAZIONE DEL DER SPIEGEL

Black Friday, Cyber Monday, shopping tutto il giorno e ad ogni occasione utile, enorme selezione e consegna gratis a domicilio: il mondo del commercio elettronico è in piena espansione e sta rivoluzionando anche il nostro modo di consumare. Il commercio tradizionale sta per finire e i clienti ne approfittano, del resto hanno più potere che mai. Questa rivoluzione stravolge anche la natività. Il settimanale tedesco più letto in Germania ha infatti proposto un presepe decisamente particolare: è un fattorino, non Dio, a consegnare Gesù Bambino e lo fa usando un cartone. La Madonna e San Giuseppe però appaiono indecisi: non sanno se tenerlo o renderlo. L’intento della copertina è chiaramente provocatorio nei confronti di Amazon e dello shopping online, un fenomeno che ha cambiato il modo di fare acquisti, visto che possono essere effettuati a qualsiasi ora della giornata, sul divano di casa e a domicilio. Il potere dei consumatori rischia di far sparire il commercio tradizionale e le feste, come le abbiamo vissute finora.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori