Terremoto Oggi/ INGV ultime scosse: Bouvet, sisma M 6.3, lanciato allerta tsunami (13 dicembre 2017 ore 20:19)

- Silvana Palazzo

Terremoto oggi, 13 dicembre 2017: le ultime notizie e gli aggiornamenti in tempo reale. Dati INGV, epicentro e ipocentro. Sicilia, scossa di magnitudo 1.8 sulla scala Richter a Catania

macerie_terremoto_pixabay_2017
Terremoto oggi nelle Marche
Pubblicità

Una fortissima scossa di terremoto è stata registrata all’isola Bouvet, nel sud dell’oceano Atlantico e a sud-sudovest del capo di Buona Speranza. Stando ai dati forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma è stato di magnitudo Mwp 6.3. L’epicentro del terremoto, avvenuto alle 19.03 ora italiana, è stato localizzato a latitudine 53.92, longitudine 2.01 e ad una profondità di un solo chilometro. L’isola vulcanica è disabitata, in ogni caso è stato lanciato un allerta tsunami dopo il forte sisma. Decisamente innocuo è invece il terremoto di magnitudo M 1.5 sulla scala Richter registrato alle 19.46 nelle Marche, in provincia di Macerata. L’epicentro del sisma è stato individuato dalla Sala Sismica dell’Ingv vicino a Monte Cavallo, ma entro i 10 chilometri dall’epicentro del terremoto vengono individuati anche i Comuni di Pieve Torina, Fiordimonte, Pievebovigliana, Serravalle di Chienti, Muccia e Visso. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

SICILIA, NUOVO SISMA M 3.6 SULLA COSTA RAGUSANA

Nuova scossa di terremoto a largo della Sicilia: è stato registrato alle 12.52 di oggi, mercoledì 13 dicembre 2017. Il sisma, stando ai dati forniti dall’INGV, è stato di magnitudo M 3.6 sulla scala Richter ed è avvenuto nella zona meridionale del canale di Sicilia. L’epicentro del terremoto è stato individuato con precisione con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 36.26, longitudine 14.61 e ad una profondità di 11 chilometri. L’attività sismica in queste ultime ore nella zona, a largo di Ragusa, ha richiamato particolare attenzione: alle 13.17 è stata poi registrata un’altra scossa, in questo caso di magnitudo 2.5 sulla scala Richter, questa volta di fronte a Scicli, sulla costa ragusana, dove nelle scorse ore vi abbiamo parlato di altre scosse, peraltro avvertite dalla popolazione a causa della loro intensità e del loro basso ipocentro. La situazione resta sotto controllo. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

SICILIA, SISMA M 3.5 SULLA COSTA RAGUSANA

Una forte scossa di terremoto è stata registrata poco fa in Sicilia dalla Sala Sismica di Roma dell’Ingv. Il sisma è avvenuto sulla Costa Ragusana alle 12.18 di oggi, mercoledì 13 dicembre 2017. La scossa è stata di magnitudo M 3.5 sulla scala Richter, ma per fortuna è avvenuta a largo della Sicilia. Non si registrano danni a persone o cose, almeno finora. Il terremoto è avvenuto dinnanzi a Scicli, ma l’epicentro è stato individuato con precisione con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 36.42, longitudine 14.64 e ad una profondità di 10 chilometri. La bassa profondità dell’evento ha fatto sì che il sisma venisse avvertito nitidamente da Pachino a Marina di Ragusa, e persino nel capoluogo Ragusa situato più all’interno. Come riportato dal Corriere Adriatico, sono state arrivate molte telefonate ai vigili del fuoco che, al momento, lo ribadiamo, non segnalano notizie di danni. (agg. di Silvana Palazzo)

SICILIA, SISMA M 1.8 IN PROVINCIA DI CATANIA

Sono ben ventinove le scosse di terremoto registrate finora, per la sola giornata di oggi, 13 dicembre 2017, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Per fortuna si tratta di eventi sismici di bassa intensità, come quello delle 11.37 in Sicilia che è stato di magnitudo M 1.8 sulla scala Richter. La Sala Sismica di Roma ha individuato l’epicentro con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 37.69, longitudine 15 e ipocentro attestato a 6 chilometri di profondità. Il Comune di Ragalna, in provincia di Catania, è quello più vicino all’epicentro del terremoto, ma entro i 15 chilometri si segnalano anche quelli di: Nicolosi, Zafferana Etnea, Pedara, Trecastagni, Belpasso, Milo, Viagrande, Santa Venerina, Biancavilla, Santa Maria di Licodia, San Pietro Clarenza, Camporotondo Etneo, Mascalucia, Aci Bonaccorsi, Tremestieri Etneo, Aci Sant’Antonio, Sant’Alfio, San Giovanni la Punta, Paternò, Adrano e Gravina di Catania.

MARCHE, SISMA M 0.9 IN PROVINCIA DI MACERATA

L’ultimo terremoto registrato dalla Sala Sismica di Roma dell’Ingv è quello avvenuto nelle Marche, vicino Serravalle di Chienti, in provincia di Macerata. Il sisma è stato di magnitudo 0.9 ed è avvenuto a latitudine 43.08, longitudine 12.93 e ad una profondità di 11 chilometri. I Comuni più vicini all’epicentro del terremoto sono: Sefro, Muccia, Pieve Torina, Pioraco, Nocera Umbra, Monte Cavallo, Fiuminata, Camerino, Pievebovigliana, Fiordimonte, Valtopina, Castelraimondo, Esanatoglia e Fiastra. Alle 11.12 è invece stata invece segnalata una scossa di terremoto nel Lazio, più precisamente in provincia di Rieti. Il sisma, di magnitudo M 1.2 sulla scala Richter, è avvenuto vicino Accumoli. L’epicentro è stato localizzato a latitudine 42.71, longitudine 13.16 e ad una profondità di 9 chilometri. I Comuni entro i 20 chilometri dall’epicentro del terremoto sono: Cittareale, Norcia, Cascia, Arquata del Tronto, Amatrice, Monteleone di Spoleto e Poggiodomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori