Matrimonio tra uomini/ Sposati per evitare le tasse: “siamo etero e grandi amici, chi ce lo impedisce?”

- Silvana Palazzo

Irlanda, matrimonio tra due maschi etero: si sposano per evitare le tasse di successione. “Ci amiamo, ma come amici”, racconta Michael O’Sullivan. I dettagli sulla loro storia

celibato_nozze_matrimonio_pixabat
Irlanda, matrimonio tra due maschi etero

Un matrimonio di convenienza tra due amici fa discutere in Irlanda. La particolarità di questa unione sta nel fatto che è tra due persone dello stesso sesso che però non sono gay. Matt Murphy, 83 anni, e Michael O’Sullivan, 58 anni, sono entrambi eterosessuali, ma le nozze gay consentono loro di risparmiare sulle tasse. Da tempo condividono infatti l’alloggio per le difficoltà economiche e di salute, allora Matt ha proposto all’amico di sposarlo per potergli lasciare l’abitazione senza essere costretto a sborsare nulla. Michael è diventato una presenza fissa nella sua vita, ne ha sempre più bisogno ma non lo può pagare, quindi ha pensato di lasciare la casa all’amico in cambio del suo aiuto, in modo che possa avere un posto dove vivere quando lui non ci sarà più. Il problema è che le tasse di successione sono alte: Michael sarebbe stato costretto a versare 50mila euro, quindi a vendere la casa per pagare le tasse. Da qui allora l’idea di risolvere la questione con un matrimonio, partita comunque per scherzo.

IRLANDA, AMICI ETERO SI SPOSANO PER NON PAGARE LE TASSE

«Conosco Matty da 30 anni, siamo diventati molto amici dopo che la mia seconda relazione è finita», ha raccontato Michael O’Sullivan all’Irish Mirror. Entrambi hanno vissuto momenti difficili: il 58enne è finito a vivere per strada per qualche tempo, mentre Matt è affetto da una forma di artrite che colpisce il nervo ottico. «Sono stato da lui per un po’ di tempo e a un certo punto Matt mi ha detto “perché non ti trasferisci qui?”», ha proseguito O’Sullivan, spiegando che la convivenza doveva essere inizialmente saltuaria, non a tempo pieno. In realtà poi è diventata tale. Una sera, mentre chiacchieravano con un’amica, «lei scherzando disse che ci saremmo dovuti sposare». La proposta di matrimonio divenne concreta e venne accettata quella sera stessa. Il matrimonio è stato poi celebrato in un ex ospedale di Dublino, mentre la festa è stata organizzata per cinque in un bar lì vicino. Durante la cerimonia Michael ha elogiato il marito per la sua gentilezza e ha cantato una canzone sull’amicizia. Alla fine della cerimonia invece ha spiegato: «Amo Matt e lui ama me, come amici». Dopo la cerimonia ha poi ringraziato la comunità Lgbt irlandese per aver aiutato la loro battaglia «in nome dell’uguaglianza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori