TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: Lombardia, sisma M 2.3 a Brescia (26 dicembre 2017, ore 18:20)

- Silvana Palazzo

Terremoto oggi, INGV ultime scosse: Grecia, sisma magnitudo 4.8 avvertito anche in Puglia oggi 26 dicembre 2017. Le notizie e gli aggiornamenti con info su epicentro e ipocentro

terremoto_3_abruzzo_amatrice_lapresse_2017
Terremoto in Abruzzo nel 2017 (LaPresse)

Va segnalato un terremoto di media intensità in provincia di Brescia alle ore 17.48 di Magnitudo 2.3. L’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia Italiana sottolinea come la scossa sia avvenuta a un chilometro a nord-est da Cellatica, precisamente alle seguenti coordinate: 45.59 latitudine, 10.18 longitudine. L’ipocentro della scossa è stato invece localizzato a 4 chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro della scossa: Cellatica (BS); Gussago (BS); Collebeato (BS); Concesio (BS); Bovezzo (BS); Villa Carcina (BS); Rodengo Saiano (BS); Ome (BS); Castegnato (BS); Brescia (BS); Brione (BS); Roncadelle (BS); Sarezzo (BS); Nave (BS); Paderno Franciacorta (BS); Monticelli Brusati (BS); Lumezzane (BS); Ospitaletto (BS); Polaveno (BS); Passirano (BS); Caino (BS); Castel Mella (BS); Travagliato (BS); Torbole Casaglia (BS); Gardone Val Trompia (BS); San Zeno Naviglio (BS); Flero (BS); Botticino (BS); Provaglio d’Iseo (BS); Cazzago San Martino (BS); Sulzano (BS); Iseo (BS); Marcheno (BS); Borgosatollo (BS); Rezzato (BS); Poncarale (BS); Rovato (BS); Corte Franca (BS); Serle (BS); Sale Marasino (BS); Agnosine (BS); Berlingo (BS); Lograto (BS); Bione (BS); Capriano del Colle (BS); Nuvolera (BS); Azzano Mella (BS); Casto (BS); Castenedolo (BS); Lodrino (BS); Monte Isola (BS); Predore (BG); Erbusco (BS); Nuvolento (BS); Coccaglio (BS); Montirone (BS); Vallio Terme (BS); Maclodio (BS); Mazzano (BS); Tavernola Bergamasca (BG); Odolo (BS); Paitone (BS); Mairano (BS); Bagnolo Mella (BS); Marone (BS); Trenzano (BS); Adro (BS); Brandico (BS); Tavernole sul Mella (BS); Castrezzato (BS); Preseglie (BS); Mura (BS); Vigolo (BG); Cologne (BS); Prevalle (BS); Paratico (BS); Longhena (BS); Sarnico (BG); Gavardo (BS); Sabbio Chiese (BS); Marmentino (BS) e Zone (BS).

SCOSSA IN UMBRIA

Doppia scossa di terremoto oggi a Norcia. La prima è stata di magnitudo M 3.3 sulla scala Richter: si è verificata alle ore 12.45 a circa otto chilometri dalla città umbra. L’evento, come riportato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV), si è verificato ad una profondità di otto chilometri ed è stato avvertito distintamente dalla popolazione. Come riportato da Tgcom24, secondo le prime informazioni non ha provocato danni. Tre minuti più tardi è avvenuto un secondo episodio sismico, più lieve. È stato di magnitudo M 2.0 ed è avvenuto a sud est di Norcia. «È stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma è durata solo pochi secondi», ha dichiarato il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Dal centro storico della cittadina ha rassicurato: «Norcia è sicura, sono in questo momento nel centro storico, lungo corso Sertorio, in un locale con molti turisti. Sono tutti molto tranquilli e non ci sono stati momenti di panico perché la scossa era così lieve che solo noi cittadini che siamo abituati a riconoscere il terremoto l’abbiamo percepita». (agg. di Silvana Palazzo)

UMBRIA, SISMA M 3.3 A NORCIA

Forte scossa di terremoto avvertita giusto mezz’ora fa in provincia di Perugia nel consueto “cono sismico” del centro Italia, tra Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Non ci sono danni e le vibrazioni sono state avvertite solo in alcuni punti vicino a Norcia e senza alcuna conseguenza negativa. Resta la scossa, inserita nel lungo sciame sismico di questi ultimi mesi, con grado di magnitudo questa volta registrato a 3.3 sulla scala Richter. Sul fronte ipocentro, il terremoto ha misurato circa 9 km di profondità sotto il livello del terreno, mentre dal punto di vista dell’epicentro i comuni coinvolti pur senza danni sono stati Norcia, Accumoli, Cascia, Cittareale, Arquata del Tronto, Poggiodomo, Amatrice, Monteleone di Spoleto, Castelsantangelo sul Nera, Preci. (agg. di Niccolò Magnani)

MOLISE, SISMA M 2.7 VICINO ISERNIA

Un terremoto di magnitudo M 2.7 sulla scala Richter è avvenuto in Molise oggi, martedì 26 dicembre 2017. Lo ha segnalato la Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), spiegando che è avvenuto alle 6.33 vicino Vastogirardi, in provincia di Isernia. L’epicentro del terremoto è stato individuato con precisione con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 41.74, longitudine 14.24 e con ipocentro attestato a 17 chilometri di profondità. I Comuni entro i 15 chilometri dall’epicentro del sisma sono: Roccasicura (IS), Carovilli (IS), San Pietro Avellana (IS), Forlì del Sannio (IS), Rionero Sannitico (IS), Capracotta (IS), Pescolanciano (IS), Acquaviva d’Isernia (IS), Miranda (IS), Pietrabbondante (IS), Castel di Sangro (AQ), Agnone (IS), Castel del Giudice (IS), Ateleta (AQ), Castelverrino (IS), Sessano del Molise (IS), Chiauci (IS), Poggio Sannita (IS), Pesche (IS), Montenero Val Cocchiara (IS) e Cerro al Volturno (IS).

GRECIA, SISMA 4.8 AVVERTITO ANCHE SULLE COSTE SALENTINE

La scossa di terremoto di magnitudo 4.8 registrata in Grecia è stata avvertita anche in Puglia. Il sisma è avvenuto all’1:47 ora locale, quindi quando in Italia era passata la mezzanotte da 47 minuti, davanti all’isola greca di Leucade. Stando ai dati forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dall’agenzia sismologia statunitense Usgs, il terremoto ha avuto ipocentro a circa 20 chilometri di profondità ed epicentro a 22 chilometri a ovest di Nydri. Per il momento non vengono segnalati danni a cose e persone. La scossa comunque è stata avvertita sulla costa pugliese meridionale e su quella calabra orientale, proprio come accaduto l’11 settembre scorso. In quella circostanza il terremoto fu localizzato tra la periferia dell’Epiro e quella della Tessaglia, nella zona centrale del Paese ellenico, ma ebbe un’intensità maggiore, cioè di magnitudo 5.5 secondo i dati riportati dal Centro Sismico Euro/Mediterraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori