INCENDIO A NEW YORK/ Video, strage nel Bronx, 12 morti: il precedente del 1990 (ultime notizie)

Incendio a New York, video: palazzo in fiamme nel Bronx. 12 morti, anche un bimbo tra le vittime, 15 invece i feriti, di cui 4 gravi. Le ultime notizie sul rogo, gli aggiornamenti

29.12.2017 - Silvana Palazzo
incendio_new_york_2017_twitter
Incendio a New York (Foto: da Twitter)

Continuano i lavori nel Bronx per sedare l’incendio di New York, con una palazzina bruciata dalle fiamme: sono dodici le persone decedute, tra cui un neonato, e quindici i feriti, di cui quattro in maniera grave. Sul posto sono giunti polizia e vigili del fuoco, oltre le squadre di primo intervento, con il sindaco De Blasio che ha fatto il punto sulla situazione. La mente torna al 1990, con la strage dell’Happy Land social club. In quell’occasione furono 87 i morti, con il rogo scoppiato in via dolosa: il profugo cubano Julio Gonzalez appiccò le fiamme a una discoteca dove lavorava la sua ex compagna. Dopo un tentativo di riconquistarla, terminato in lite, il cubano versò la benzina all’interno del locale per poi dare fuoco con due fiammiferi, abbassando la saracinesca in metallo. La sua ex ragazza, insieme ad altre cinque persone, riuscì a sfuggire all’inferno di fiamme. (Agg. Massimo Balsamo)

15 I FERITI

Incendio a New York, palazzo in fiamme nel Bronx: 12 morti tra cui anche un bambino. Sono 15 i feriti, di cui 4 gravi: questi gli ultimi aggiornamenti che arrivano dagli Stati Uniti dopo il violento rogo che si è sviluppato in uno stabile. Oltre a De Blasio, anche il governatore di New York Andrew Cuomo ha manifestato la sua vicinanza alle persone coinvolte: “Stiamo monitorando con attenzione il devastante incendio del Bronx. Come sempre, siamo grati a coloro che sono intervenuti sul posto. Il nostro pensiero va alle vittime e ai loro familiari”. L’FDNY Commissioner Daniel Niger, come sottolinea Fox News, ha definito “storico per la sua potenza” l’incendio che ha devastato il palazzo: il range d’età delle vittime da 1 a 50 anni, come sottolinea il media americano. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore sulle condizioni delle persone ferite, con le forze dell’ordine che indagheranno circa la natura del rogo che ha portato morte e feriti nel Bronx. (Agg. Massimo Balsamo)

PALAZZO NON A NORMA

Resta fermo a 12 vittime il bilancio delle persone morte nel terribile incendio divampato ieri sera a New York. Fra le vittime ci sono diversi bambini: tre di uno, due e sette anni, mentre il quarto non è stato ancora identificato. Quattro sono invece i feriti in gravi condizioni. Non sono ancora note le cause del rogo, ma al momento si sa che l’edificio non era a norma di legge antincendio. Il palazzo, che conta circa 20 appartamenti, ha cinque piani e si trova quasi all’angolo con la East 187th Streeth, vicino alla Fordham University  e allo zoo del Bronx. I residenti evacuati sono stati sistemati in una scuola nelle vicinanze, dove è stato allestito un centro di accoglienza. La prima chiamata d’emergenza, come riportato da Repubblica, è arrivata poco prima delle 19. «Sono addolorato nel comunicare che 12 cittadini sono morti», ha dichiarato il sindaco Bill de Blasio dopo essere accorso sul posto dove oltre 170 vigili del fuoco hanno domato l’incendio con difficoltà. (agg. di Silvana Palazzo)

FIAMME NEL BRONX: 12 VITTIME

Un incendio devastante ha colpito un edificio di cinque piani nel Bronx, a New York. Sono almeno dodici le vittime, tra le quali un neonato, quindici i feriti, di cui quattro ricoverati in gravi condizioni. Il sindaco Bill De Blasio ha parlato del rogo come del «peggiore incendio della città negli ultimi 25 anni». Il primo cittadino ne ha parlato anche su Twitter: «È una tragedia indicibile». Stando ad una prima ricostruzione, le fiamme sono divampate al primo piano e si sono propagate all’intero edificio anche a causa del forte vento. Le vittime sono state avvolte dalle fiamme in diversi piani dell’edificio. Diana Hayes, una residente, ha raccontato al New York Times di essere fuggita con la figlia e di aver strappato al fuoco altri due bambini, ma di non essere riuscita a portarne altri con sé. Secondo il quotidiano americano, l’edifico, costruito nel 1916 in mattoni e intonaco, non era a prova di fuoco.

INCENDIO A NEW YORK, PALAZZO IN FIAMME

L’ultimo incendio di questa portata a New York risale al 1990: scoppiò all’Happy Land Social Club, sempre nel Bronx, e morirono 87 persone. Tra i feriti salvati dall’incendio quattro stanno lottando tra la vita e la morte, stando a quanto fatto sapere i vigili del fuoco di New York su Twitter. Oltre 160 sono quelli impegnati a domare il rogo, decine di mezzi sono accorsi sul posto. «Voglio offrire le mie preghiere a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari questa sera o che stanno lottando. Chiedo di fare la stessa cosa a tutti i newyorkesi», ha dichiarato il sindaco Bill De Blasio. Le cause dell’incendio non sono ancora note. «Il fuoco è iniziato al primo piano e si è diffuso rapidamente ai piani superiori. Le persone non hanno avuto scampo», ha dichiarato Daniel Nigro, il capo del Dipartimento dei vigili del fuoco di New York. Una testimone, Luz Hernandez, ha raccontato di aver capito che qualcosa non andava quando un odore di gomma bruciata e un fumo denso e nero come la pece hanno invaso il suo appartamento al quarto piano. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori