Vigilante Mc Donald’s accoltellato/ Milano, aggredito per “vendetta” da nordafricani: è in gravi condizioni

- Silvana Palazzo

Milano, vigilante Mc Donald’s accoltellato: aggredito per “vendetta” da nordafricani, è in gravi condizioni. Le ultime notizie sull’addetto alla sicurezza ferito ieri sera

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Un vigilante di servizio fuori da un Mc Donald’s di Milano è stato accoltellato da un gruppo di extracomunitari. L’addetto alla sicurezza era intervenuto su richiesta del responsabile del fast food della centralissima galleria Ciro Fontana, a pochi passi dal Duomo: ha allontanato una decina di persone di origine nordafricana che non avevano consumato nulla, ma stavano infastidendo i clienti, poi è stato aggredito. Preso a calci e pugni al volto e all’addome dagli stessi extracomunitari, che lo avevano aspettato fuori dal locale per consumare la loro vendetta, il vigilante è stato poi accoltellato alla schiena. Un fendente lo ha raggiunto all’altezza della regione lombare ferendolo gravemente, ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Stando a quanto riportato da Tgcom24, l’addetto alla sicurezza oltre alla ferita da taglio per la coltellata ha riportato anche la lussazione della spalla e uno zigomo rotto. La polizia ora sta conducendo le indagini.

VIGILANTE PESTATO E ACCOLTELLATO: IN CODICE ROSSO AL POLICLINICO

L’aggressione al vigilante è avvenuta ieri sera, poco dopo le 20.45. L’addetto alla sicurezza è un 29enne albanese che è stato circondato dal gruppo di magrebini, tra i venti e i trent’anni, dopo essere uscito in strada. La banda lo aveva aspettato per vendicarsi: come riportato da Repubblica, uno di loro ha estratto un coltello e lo ha ferito, poi tutti sono scappati senza lasciare tracce. A dare l’allarme una signora italiana. Sul posto sono intervenuti gli uomini delle volanti, mentre il vigilante è stato trasferito al Policlinico. Arrivato in codice giallo con ferite al volto e al torace, una spalla lussata e la coltellata all’addome, l’uomo si è poi aggravato, infatti è stato applicato il codice rosso, ma non dovrebbe essere comunque in pericolo di vita. La polizia sta indagando per rintracciare i giovani responsabili. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori