Ylenia Bonavera/ La madre Anna Giorgio la smentisce davanti al giudice: “Ma cos’ha nella testa?” (Domenica In)

- Emanuela Longo

Ylenia Bonavera, la madre Anna Giorgio a Domenica In: la donna si è costituita parte civile nel processo contro il fidanzato della figlia che ha tentato di ucciderla, lei lo difende.

ylenia_bonavera_rai
Ylenia Bonavera

Anna Giorgio è la mamma di Ylenia Bonavera, la giovane 22enne che ha rischiato seriamente di morire dopo che il fidanzato 24enne, Alessio Mantinero, dieci mesi fa le diede fuoco. La donna, “madre coraggio”, questo pomeriggio è intervenuta alla trasmissione Domenica In per raccontare il suo rapporto piuttosto controverso con la figlia. La storia è infatti piuttosto complessa in quanto la giovane figlia sin da subito aveva preso le difese del fidanzato violento scontrandosi invece con la madre. Nei giorni scorsi, proprio davanti al giudice Ylenia aveva difeso Alessio asserendo, come riporta Huffingtonpost.it: “Non è stato Alessio, noi abbiamo una relazione forte, era un uomo incappucciato, mi ha gettato la benzina addosso appena ho aperto la porta e mi ha dato fuoco”. L’aggressione avvenne la notte a cavallo tra il 7 e l’8 gennaio scorso. La stessa Ylenia riferì alla vicina di casa che era stato proprio il fidanzato ad aggredirla. Ad incastrare il giovane fu un video tratto dalle telecamere di sicurezza di una pompa di benzina, che riprenderebbero Alessio nell’atto di riempire di benzina un bottiglione dal distributore automatico. Oggi però, a negare tutto è proprio Ylenia che anzi sogna di andare presto a vivere con lui e fa di tutto per poterlo presto rivedere in libertà.

LA DISPERAZIONE DI ANNA GIORGIO, “MAMMA CORAGGIO”

La madre di Ylenia Bonavera oggi è una donna disperata ma allo stesso tempo coraggiosa. “Ma cos’ha nella testa? Non lo capisce che la prossima volta quello l’ammazza? Io ho lasciato suo padre quando lei era piccolina perché lui mi alzava le mani e ora mia figlia mente per coprire questo qua”, ha dichiarato nei giorni scorsi, dopo l’udienza e la reazione della figlia. Anche lei reduce da una relazione violenta, sta cercando in ogni modo di proteggere la figlia da quel ragazzo che le avrebbe dato fuoco in un vortice di violenza e follia. La stessa Anna Giorgio si è costituita parte civile smentendo la figlia davanti al giudice. La stessa Ylenia, infatti, potrebbe finire nei guai non solo per favoreggiamento, reato per il quale è già indagata ma anche per falsa testimonianza. Al tempo stesso, la donna deve fare i conti con l’odio della giovane nei suoi confronti. “Tu vuoi il bene di tuo figlio, e vuoi che sia felice, quando stai sempre a litigare che ci stai a fare. Qualche volta aveva dei lividi, ma mi diceva che era caduta. Col tempo poi l’ha detto. Ma tutti e due se le davano”, aveva dichiarato in passato la madre parlando del burrascoso rapporto tra Ylenia e Alessio, in carcere da dieci mesi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori