Felice Anno Nuovo! Auguri di Capodanno 2018/ Immagini e frasi di buon anno: gli auguri di J-Ax e Amoroso

- Silvana Palazzo

Felice anno nuovo! Auguri di Capodanno 2018: buone feste e buon anno, frasi e immagini da inviare ad amici e parenti. I consigli per delle dediche originali, divertenti o sagge via WhatsApp

auguri_anno_nuovo_2018
Felice anno nuovo! Auguri di Capodanno 2018

Anche l’attore Jerry Calà ha condiviso sui social network gli auguri per l’arrivo dell’anno nuovo, ironizzando sul down di Whatsapp: “Meno male che s’e’ inceppato Whatsapp con tutti i suoi videoauguri da 3 minuti e passa l’uno… Ah… Auguri a tutti!!! #2018”. J-Ax, con un video pubblicato su Instagram, ha parlato dell’importanza dei fallimenti nella vita e del successo che ha raggiunto negli ultimi anni: “Il fallimento secondo me. Buon anno a tutti”. Questi, invece, sono stati gli auguri di Gianna Nannini: “Vi inondo di auguri che sia un anno nuovo e fantastico. Auguri anche a tutti i miei colleghi in un mondo di canzoni e giganti ballerini”. La cantante Alessandra Amoroso, invece, ha condiviso le nove foto che hanno maggiormente caratterizzato il suo 2017, con il seguente messaggio: “Il mio #bestnine2017 non è quello delle foto che hanno avuto più like ma racchiude le persone che amo e che porto con me nel 2018 e per sempre, anche se in forme e in modi diversi. La mia famiglia, i miei amici e la mia Big Family: qui c’è tutto”. Questi, invece, sono stati gli auguri di Francesco Gabbani, ospite del Wind Capodanno in Musica: “Sono contento di finire quest’anno e cominciare il prossimo sorridendo a tutti voi e abbracciando i miei meravigliosi compagni di viaggio, con i quali ho condiviso momenti indimenticabili su ogni palco calcato! Grazie a tutti. Baci, abbracci, dolcetti e cotillon!”. Anche Paolo Ruffini ha parlato del crash di Whatsapp: “Crash di Whatsapp: vediamoci il lato positivo, almeno potremo goderci il nostro #Capodanno in santa pace e farci gli auguri di persona”. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

GLI AUGURI DI SIMONA VENTURA E SALVATORE ESPOSITO

I messaggi di auguri di buon anno da parte dei vip sui social network continua. Lorenzo Fragola, ad esempio, ne ha approfittato per annunciare il titolo del nuovo album: “Il mio 2018 inizia il 19 Gennaio e si chiama Bengala. Buon anno a tutti”. Benji & Fede, ospiti del Wind Capodanno in Musica, hanno condiviso un selfie scattato durante la serata, scrivendo il seguente messaggio: “Buon 2018 a tutti voi!! Grazie per questo anno magnifico… Buona Fortuna a tutti”. Gli auguri di Laura Boldrini, invece, sono stati i seguenti: “In questa linea del tempo le immagini di alcuni momenti tra i più significativi del 2017. Grazie a coloro che mi hanno sostenuta. Il viaggio insieme continua. A tutte e a tutti auguro #BuonAnno #2018”. Simona Ventura, invece, ha condiviso un video tratto dal suo ultimo programma televisivo, Selfie, con questo messaggio: “Nel 2017 abbiamo seminato… e nel 2018 raccoglieremo! Buon anno a tutti! A quelli che mi vogliono bene… e a quelli che.. no!”. Tornando alla politica, questi sono stati gli auguri di Silvio Berlusconi: “Auguro ad ognuno di voi uno splendido 2018 nel quale possiate realizzare i progetti e i sogni più belli che portate nella mente e nel cuore, per voi e per le persone a cui volete bene. Felice Anno Nuovo!”. L’attore Salvatore Esposito ha ringraziato tutti per il successo di Gomorra 3: “Per non dimenticare … #2017in3parole #Gomorra3 #BuonAnno #buon2018 #HappyNewYear”. Questi, invece, sono gli auguri di Simona Izzo: “Buon 2018 alla mia famiglia virtuale. Grazie per l’affetto enorme che mi dimostrate ogni giorno, continuate a seguirmi”. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

GLI AUGURI DI ROBERTO SAVIANO E STEFANO ACCORSI

I personaggi famosi, attraverso i social network, stanno condividendo gli auguri per l’arrivo dell’anno nuovo. Roberto Saviano, su Twitter, ha voluto fare gli auguri ai suoi follower, citando l’impresa sportiva della maratoneta Beata Naigambo e condividendo il seguente tweet: “La fine dell’anno obbliga a bilanci, ma io preferisco celebrare la tenacia di resistere. Resistere con ogni fibra è ciò che dobbiamo celebrare. Beata Naigambo in questa maratona ne è l’emblema. Come recita l’adagio, vivere è sopravvivere a scelte ingiuste. Buon anno!”. Il conduttore di Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi, invece, ha ringraziato chi lo segue per il 2017 e ha chiuso il tweet con una battuta: “Vi auguro un 2018 pieno di soddisfazioni, amore, serenità e soprattutto salute! GRAZIE per aver contribuito a rendere il mio 2017 speciale! Buon Ferragosto!”. La cantante Francesca Michielin, invece, ha citato il suo imminente nuovo album, 2640: “È l’ultimo giorno dell’anno, è magico. Mi sembra la fine di un film. Sono felice del film che sono riuscita a girare quest’anno, è un lungometraggio che vi racconterò presto. Preparate pop corn al caramello e Sprite, che sa un po’ di anni ‘90. Buona fine 2017, Buon 2640 a noi”. Auguri molto semplici, invece, da parte dell’attore Stefano Accorsi: “Una buona fine e un grande inizio a tutti! Che sia un 2018 coi fiocchi!”. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

GLI AUGURI DI LIGABUE

Da Leopardi (vedi qui sotto) a Ligabue: sì lo sappiamo, il salto è traumatico, non ce ne vogliate. Eppure nella notte di Capodanno gli auguri non si censurano a nessuno: per un felice anno nuovo il grande rocker italiano ha deciso un semplicissimo tweet con foto dal palco, mentre saluta i fan e idealmente tutto il pubblico che lo adora. Anche gli auguri sono “classici”: «Buon anno a tutti!#happynewyear #Auguri #2018 #capodanno». Quello che “cambia” allora? Semplice, la notte di Capodanno di ognuno dei suoi follower: ogni affezionato riceve l’augurio del “suo” Ligabue per una notte particolare, personale e del tutto incentrata al divertimento e alla festa. Insomma sembra proprio che sia una di quelle “certe notti” cantate in ogni concerto dal grandissimo rocker emiliano. (agg. di Niccolò Magnani)

IL “DOODLE SPECIALE” DI GOOGLE

In Italia non è ancora arrivato il momento di farsi gli auguri di Capodanno, ma qualcuno ha già cominciato a mandare messaggi per un felice anno nuovo. Questo è il caso ad esempio di Google, che ha già lanciato il doodle ad hoc per i suoi utenti, visto che già in molti, soprattutto in Oriente, hanno avuto già modo di accogliere il 2018. Nel doodle dedicato alla notte di Capodanno sono stati disegnati due pinguini, un tucano e un pappagallo, gli stessi personaggi che avevamo notato nel doodle dei giorni scorsi. Il 18 dicembre era apparso infatti il primo disegno, il secondo episodio a Natale, il 25 dicembre, mentre oggi i personaggi festeggiano l’arrivo del nuovo anno lanciando coriandoli. Questa è ormai una tradizione per Google: nel corso degli anni il colosso di Mountain View ha aggiornato stile e contenuti per restare al passo con i tempi. Si è passati infatti dai doodle “rudimentali” dei primi anni 2000 a quelli molto più elaborati degli ultimi anni. Il design di Google si è evoluto: nel 2000 venne semplicemente aggiunto un cappellino da festa al logo, mentre due anni fa venne scelto un uovo animato, che arrivata la mezzanotte si schiuse. (agg. di Silvana Palazzo)

LEOPARDI E LA FELICITÀ ‘FUTURA’

Per una volta volete fare degli auguri di Capodanno diversi dal solito? Poetici, riflessivi e non “banali”? Bene, Giacomo Leopardi allora fa per voi. Vi prego, non fate il solito superficiale errore di considerare l’autore di Recanati come un “pessimista”, un “negativo” e un “attira sfortune”, andiamo oltre quella “siepe” del senso comune che impedisce di vedere l’infinita poesia del grande Leopardi. In occasione di festa e di bilanci di fine anno, ecco un ottima citazione che potrebbe fare al caso vostro, tratto dal Dialogo di un Venditore di almanacchi e di un Passeggero (Operette Morali): «Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?». Una felicità “futura” e una speranza, conscia della fatica e della malinconia della vita presente ma anche desiderosa di attendere l’anno che sta arrivando. Felice anno nuovo, e bando al senso comune una volta ogni tanto! (agg. di Niccolò Magnani)

LAURA BARRIALES E LE MALDIVE IN FESTA

Potrebbe essere che maturi un po’ di invidia vedendo queste immagini: per i cari uomini visto che gli auguri di un felice anno nuovo che si vedono in questo post di Laura Barriales pochi minuti fa dalle Maldive fanno scattare il forte desiderio di essere lì con lei in quel paradiso naturale per un bel bacio di Capodanno (che poi dura tutto l’anno!); per le care donne invece l’invidia è proprio nel vedere una meravigliosa “collega” come la bella spagnola fare un Capodanno prima di tutti noi qui in Italia e nella testa completamente persa dei propri compagni di fronte all’iberica in bikini. Insomma, auguri con pizzico di invidia che già diventano virali sui social visto che si tratta di una delle prime “vip” della tv nostrana che festeggia il Capodanno in pieno anticipo sfruttando la posizione geografica di quel paradiso oceanico che sono le Maldive. E voi l’anno prossimo, seguite a ruota la Barriales? (agg. di Niccolò Magnani)

HARRY, SALLY E IL BACIO DI CAPODANNO

Se doveste scegliere un film per la notte di Capodanno e per fare e farsi i migliori auguri di un felice anno nuovo, quale scegliereste? Beh, uno che farebbe al caso di tanti inguaribili romanticoni e sospiranti sognatori è “Harry ti presento Sally”, l’iconico film con Billy Crystal e Meg Ryan che si conclude proprio nella notte di Capodanno. Il buon Harry attraversa diversi isolati di Manhattan per poter arrivare in tempo a baciare l’amica-nemica Sally proprio allo scoccar della mezzanotte. E la dichiarazione usata è il modo migliore per poter dare i propri “auguri” di Capodanno, tra le più originali della storia cinematografica (e perché no, anche letteraria): «Mi dispiace, Harry. Lo so che questa è la notte di capodanno, lo so che ti senti solo ma tu non puoi arrivare qui, dirmi che mi ami e aspettarti che questo risolva tutto. Le cose non funzionano in questo modo», dice Sally e lui replica sul finale, «Allora proviamo così: ti amo quando hai freddo e fuori ci sono 30 gradi, ti amo quando ci metti un’ora a ordinare un sandwich, amo la ruga che ti viene qui quando mi guardi come se fossi pazzo, mi piace che dopo una giornata passata con te sento ancora il tuo profumo sui miei golf e sono felice che tu sia l’ultima persona con cui chiacchiero prima di addormentarmi la sera. E non è perché mi sento solo. E non è perché è la notte di capodanno. Sono venuto stasera perché quando ti accorgi che vuoi passare il resto della vita con qualcuno, vuoi che il resto della vita cominci il più presto possibile!». Davanti ai fuochi d’artificio che stanno per scattare, Sally finalmente risponde: «Ecco! Tanto sei il solito imbroglione! Dici cose del genere, e mi spieghi poi come faccio a odiarti io? E invece io ti odio! Ti odio. Sul serio… ti odio… ». E insomma, sapete benissimo come va a finire… (agg. di Niccolò Magnani) 

“COSA FAI A CAPODANNO?”, SALE L’ANSIA SOCIAL

«Ma a Capodanno cosa fai?», «stasera cosa fate di bello», «e quindi come festeggiate il nuovo anno?». Insomma, nell’epoca pre-social c’era l’ansia imposta da amici, parenti e mezzi sconosciuti che si permettevano di chiederti cosa facevi a Capodanno mettendoti addosso una pressione del tutto ingiustificata ma da molti vissuta. Ora con i social, non c’è più scampo per nessuno: tutti si interessano, si intromettono e di chiedono del Capodanno per dimostrare che il proprio modo di festeggiarlo è il più “cool” di tutti. Proprio per questo motivo il simpatico Francesco Facchinetti ha deciso quest’anno di postare una “classica situazione” di queste ore: alla classica domanda, «cosa fai a Capodanno?», compare la bellissima gif del mitico Sheldon (protagonista “ossessivo-compulsivo” di Big Bang Theory) che soffia nel sacchetto per evitare l’attacco di panico e di apnea. Insomma, come dire, siamo tutti sulla stessa barca di fronte alle richieste assurde di amici o presunti tali che su Twitter, Facebook e altri social imperversano con le domande sul Capodanno. Un felice anno nuovo a tutti quelli che questa sera faranno semplicemente quello che gli pare, piace e soddisfa: e alla malora tutte le inutili pressioni, social o no. (agg. di Niccolò Magnani) 

IL NUOVO ANNO CON I PEANUTS

E se quest’anno gli auguri di un Felice Anno Nuovo li mandaste in salsa… Peanuts? Sappiamo che prima o poi tutti vengono conquistato dalla sagacia ironica, sarcastica e a tratti cinica del mondo di Snoopy e Charlie Brown. L’intelligenza ironica della galassia Peanuts ha frasi e commenti un po’ per tutte le stagioni: e volete non trovare quelli giusti per Capodanno? Impossibile, eccone qualche assaggio: «E così eccoci all’ultimo dell’anno, tanti auguri!… Un altro anno se ne è andato e cosa ho realizzato quest’anno che non abbia realizzato gli anni passati? Nulla! Che coerenza, eh?». Dalla “coerenza” si passa alla urgenza-angoscia di cui tutti un po’ soffriamo: «hai dei progetti nuovi per il nuovo anno», chiede Charlie, e Lucy risponde, «nuovo anno, quale nuovo anno?? Non può essere già un nuovo anno, io non ho ancora finito l’anno scorso!!». Ed è ancora Lucy Brown a illuminarci con altri “auguri” assolutamente da poter “riciclare”, e soprattutto sottoscrivere: «odio quest’anno! Dicevano che le cose sarebbero andate meglio, ma non è vero! Questo non mi sembra per niente un anno nuovo.. secondo me ci hanno rifilato un anno usato!». (agg. di Niccolò Magnani)

LUCIO DALLA E GLI AUGURI PER UN ANNO CHE VERRÀ

«Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’; e siccome se molto lontano più forte ti scriverà. Da quanto sei partito c’è una grossa novità, l’anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non va»: gli auguri di un felice anno nuovo con Lucio Dalla come vostro paroliere di fiducia potrebbe non essere una cattivissima idea. Ok, sappiamo che questi tempi di oggi prediligono la festaiola moda del Capodanno “da sballo”, tra dj set, superfeste, after e quant’altro; però, se ci soffermiamo anche solo un momento, un anno che se ne va e un altro che arriva sono sempre forieri di novità, riflessioni, talvolta anche bilanci e rimpianti. Insomma, un concentrato umano che è quanto di più lontano dalla moda dello sballo e del “senza pensieri” che sembra ormai travolgere un po’ tutti noi: ebbene, Lucio Dalla ci può venire soccorso con la sua poetica volontà di rappresentare l’umano in forma semplice, commovente e riflessiva. Con “L’anno che verrà”, una delle sue canzoni di certo più riuscita e conosciuta, il grande cantautore e musicista bolognese riesce nell’impresa di raccontare un Capodanno “insolito” fatto di speranze per i nuovi mesi in arrivo, tra futuro personale e comunitario, con l’incertezza classica dell’umana esperienza e quella speranza di un bene per sé e per i propri cari che non demorde mai. L’insegnamento più grande? L’impegno personale: non c’è novità senza la propria libera adesione ad un “progetto” nuovo che ci capita davanti e Lucio ce lo ricorda benissimo con i suoi “auguri speciali”: «E se quest’anno poi passasse in un istante, vedi amico mio come diventa importante, che in questo istante ci sia anch’io. L’anno che sta arrivando tra un anno passerà. Io mi sto preparando, è questa la novità». (agg. di Niccolò Magnani)

“SERVE CONCRETEZZA”

Siamo tutti pronti a festeggiare il Capodanno 2018, ma in molti non hanno ancora preparato frasi e immagini da inviare ad amici, parenti e colleghi per augurare buon anno e buone feste. L’impegno nella preparazione del cenone di fine anno spinge alla ricerca di auguri ad hoc. C’è chi preferisce quelli formali, da scrivere su lettera, ma le perle di saggezza possono essere anche sfoderate via sms, WhatsApp o Facebook, se non addirittura con un bel messaggio vocale per non essere scontati. Per quest’anno potreste cambiare registro puntando su auguri simpatici e irriverenti, puntando sulla simpatia per strappare un sorriso alle persone più care. C’è chi chiuderù quest’anno con nostalgia e chi accoglierà il 2018 con sollievo, ma ciò non vi impedisce di fare degli auguri dolci e divertenti, aiutandovi anche con qualche immagine nel caso in cui vogliate puntare anche su una cartolina per rendere ancor più originali le vostre dediche. A tal proposito abbiamo pensato a diverse soluzioni…

FELICE ANNO NUOVO! AUGURI DI CAPODANNO 2018: LE FRASI

Partiamo da una frase perfetta per Capodanno 2018, con la quale potete fare bella figura con amici e parenti. «La vita è come una commedia, non importa quanto è lunga, ma come è recitata. Che questo anno sia uno tra gli atti più belli della tua sceneggiatura». Così potete adattare per l’occasione una frase pensata da Seneca. I social sono diventati negli ultimi anni una bella fonte di ispirazione. «Buoni propositi per 2018: raggiungere obbiettivi del 2017, che dovevo compiere nel 2016, che avevo promesso nel 2015 e pianificato nel 2014». Karl Kraus invece scriveva: «Con quale proposito entro nell’anno nuovo? Con il desiderio di essere risparmiato da domande del genere». In alternativa potete ripiegare su: «Sono stufo di illudermi ogni anno con la pace, la serenità, la gioia, l’amore e la salute, per quest’anno chiedo a tutti voi maggiore concretezza. Per il 2018 sono graditissimi assegni, contanti o monete sonanti. Grazie e se avete bisogno dell’Iban, non esitate a chiederlo. Auguri!».

AUGURI DI CAPODANNO 2018: LE IMMAGINI

Un modo veloce per fare gli auguri di Capodanno 2018 è puntare sulle immagini che vi permettono di personalizzarli. Potete inviarle su WhatsApp, condividerle su Facebook, Twitter o Instagram, o stamparle per realizzare delle cartoline. Questo è un modo veloce per fare gli auguri a tutti i contatti senza dover perdere tempo per scrivere messaggi. La tecnologia corre in vostro aiuto, quindi sfruttatela! Ci sono immagini con frasi di auguri, immagini di fuochi d’artificio, bottiglie di spumante e così via… E di seguito ve ne mostriamo qualcuna che abbiamo scelto per voi in giro per il web. Ma potreste pensare anche a dei video, magari da realizzare ad hoc con i vostri bambini o la vostra famiglia, inventando frasi per gli auguri o usando quelle che vi abbiamo proposto. Se non avete tempo o fantasia, potete scaricare le immagini che abbiamo raccolto preoccupandovi solo di non dimenticare nessuno al momento dell’invio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori