Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: casa all’asta, si taglia le vene in tribunale (5 dicembre 2017)

- Silvana Palazzo

Ultime notizie di oggi, ultim’ora del 5 dicembre 2017: Bari, lanciano sassi da cavalcavia, fermati 2 giovani. Scossa di terremoto ad Amatrice, 10 arresti per l’omicidio della blogger maltese

strada_cavalcavia_pixabay
Due gemelli si sono gettati da un cavalcavia dell'A24

Casa confiscata e all’asta, si taglia le vene in trubinale

Le hanno confiscato la casa perché non riusciva a pagare più il mutuo di 500mila euro alla banca con cui l’aveva aperto. Nel 2010 aveva avuto un incidente di lavoro che le aveva reso difficile il pagamento. Ma si sa che banche e stato non guardano in faccia nessuno quando devono riscuotere, così la casa è stata messa all’asta. Lei, una donna, si è recata al tribunale civile di Siena dove si teneva l’asta con cui la sua casa sarebbe stata venduta per permettere alla banca di recuperare almeno parte dei soldi. Quando si è fatta avanti una persona, che ha lanciato una offerta di acquisto, la povera donna ha tentato di tagliarsi le vene. E’ stata trasportata all’ospedale dove è ricoverata senza essere in pericolo di vita. (Agg. Paolo Vites) CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA AGGIORNATA

Usa, la Corte Suprema approva il decreto di ingresso ai cittadini di sei paesi islamici

La Corte Suprema americana ha approvato il divieto, deciso dal presidente Trump, di ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sei diversi paesi arabi e di due altri paesi. Si tratta del Chad, Iran, Libia, Somalia, Siria, Yemen, Corea del nord e Venezuela. Una eccezione può essere fatta solo per persone che abbiamo motivi di affari o relazioni familiari strette. Va specificato che la Corte Suprema non ha definito costituzionale il decreto ma che quanto proposto dall’amministrazione Trump come decreto di emergenza non fosse da vietare. Nei prossimi mesi la Corte dovrà decidere se il decreto viola i diritti costituzionali contro la discriminazione. Tra i giudici che hanno approvato il decreto anche uno nominato dall’ex presidente Obama, Elena Kagan. (Agg. Paolo Vites)

Palermo, 25 arresti per mafia

Una donna capomafia è stata arrestata a Palermo, figlia a sua volta di un boss locale. Si tratta di Maria Angela Di Trapani il cui padre era un capo mafia e il marito uno storico boss, Salvino Madonia. Insieme a lei sono state arrestate altre 25 persone. Era già stata arrestata nel 2008 e aveva scontato gli 8 anni di pena a cui era stata condannata; uscita, aveva ripreso tranquillamente il suo  ruolo di campo mandamento di Resuttana a Palermo. Il marito è l’assassino dell’imprenditore Libero Grassi mentre lei stessa dal carcere aveva ordinato l’uccisione di Giovanni Bonanno un altro capo mafia locale (Agg. Paolo Vites)

Lanciano sassi dal cavalcavia, fermati due giovanissimi

Ennesimo increscioso episodio che vede al centro due giovanissimi, sorpresi a lanciare sassi sulle auto in marcia. La vicenda vede coinvolti due ragazzi giovanissimi, uno appena maggiorenne e uno invece addirittura di appena quattordici anni. I due si erano posizionati su un cavalcavia della statale 100 Taranto – Bari, e hanno preso di mira le macchine che transitavano. Per loro sfortuna a essere colpita è stata la macchina di un automobilista, che non ci ha pensato due volte a fermare il mezzo e a iniziare la ricerca degli aggressori. Fermatone uno ha chiamato i carabinieri, con i militari che in poco tempo sono risaliti all’identità del complice. Per il maggiorenne è scattato immediatamente l’arresto essendo stato sorpreso in flagranza di reato, il minore invece è stato segnalato al tribunale dei minorenni.

Scossa di terremoto ad Amatrice

Un nuovo movimento tellurico è stato registrato dagli strumenti la scorsa notte ad Amatrice, il paesino colpito dal devastante sisma di un anno fa. Il terremoto che è avvenuto in piena notte è stato localizzato a circa tre chilometri dal centro cittadino, ma non ha provocato danni ne tanto meno feriti. Immediatamente la discesa in strada della popolazione ancora impaurita dal sisma che lo scorso anno provoco quasi trecento morti. Il sindaco del comune, Pirozzi, immediatamente allertato ha voluto ringraziare il dispositivo di soccorso che ancora insiste sull’area, evidenziando la professionalità degli uomini della protezione civile, immediatamente intervenuti per la conta di eventuali danni. La scossa che aveva un magnitudo di 4.2 gradi è stata sentita fino a Roma.

Dieci arresti per l’omicidio della blogger maltese

Il primo ministro maltese Joseph Muscat ha reso noto che nell’ambito delle indagini relative all’omicidio di Daphne Caruana sono stati operati dieci arresti. La donna una nota blogger in aperto contrasto con lo stesso Muscat, era stata uccisa lo scorso 16 ottobre con una potente autobomba. Gli arrestati già noti alle forze dell’ordine sembrerebbero essere gli esecutori materiali dell’omicidio, mentre nessuna novità è ancora emersa relativamente ai mandanti. L’uccisione sia per le modalità di effettuazione che per la statura morale della donna, aveva suscitato un’ondata di sdegno, con molte manifestazioni che avevano visto una grande partecipazione popolare. 

Il contrattacco di Renzi

Votare la sinistra radicale per Matteo Renzi non solamente è un grosso favore a D’Alema, ma riveste anche un vantaggio per le destre e il movimento cinque stelle. Questo il pensiero dell’ex presidente del consiglio, che commentando la manifestazione di ieri della sinistra radicale, durante una nota trasmissione televisiva, ha sottolineato che il nuovo soggetto politico, Liberi e Uguali, contribuisce a quel clima di divisione che tanto male fa allo schieramento di cui lui è segretario. Per Renzi il vero uomo ombra è Massimo D’Alema, un uomo con un’ampia attitudine al comando, che lascerà ben poco spazio all’attuale presidente del Senato, da molti indicato come il leader della formazione politica appena nata. 

Inter in testa alla classifica

La giornata di campionato ha visto il successo dell’Inter che scavalca così il Napoli, battuto nell’anticipo dalla Juventus. Per la squadra di Spalletti, che a questo punto della stagione ha 18 punti in più rispetto al campionato precedente, ora c’è alle viste la partita di sabato in casa della Juventus che potrebbe significare molto per il proseguo del campionato. Nel 5 – 0 rifilato al Chievo è stato importante l’atteggiamento della squadra che si è dimostrata mai sazia, continuando a spingere sino al fischio finale, concludendo per ben 32 volte in porta. La tripletta di Perisic, rima in Italia per il giocatore croato, mostra un giocatore rinato con Spalletti, dopo i propositi di lasciare la maglia nerazzurra la fine del campionato scorso.

La giocata della domenica è la rete del portiere del Benevento

L’esordio sulla panchina del Milan di Gattuso è stato sciupato nel finale di partita dalla rete di testa del portiere del Benevento, Brignoli, che si era portato nell’area avversaria per l’ultimo assalto. Brignoli non è il primo portiere a segnare una rete, con precedenti illustri che rispondono ai nomi di Rampulla, Taibi e Amelia. L’impresa di Brignoli è stata ricordata anche dal presidente del CONI, Malagò, che l’ha definita un “grande spot” per il calcio italiano. 

Ancelotti, il futuro dell’allenatore cercato dalla nazionale

Nel suo intervento alla Domenica Sportiva di ieri, Carlo Ancelotti ha fatto il punto sulla sua situazione attuale dicendosi molto onorato che gran parte degli appassionati di calcio italiani abbiano pensato a lui come futuro CT. L’ex tecnico del Bayern ha confermato di essere stato contattato dalla Federcalcio, ma di avere declinato l’offerta dicendo di volersi ancora impegnare come allenatore di club, preferibilmente in Italia, ma anche in Europa. Per lui conta soprattutto il ritorno al contatto quotidiano con il campo, che non ci sarebbe con la nazionale. 

Sauber Alfa Romeo, uno dei due piloti sarà Charles Leclerc

Il pilota monegasco Charles Leclerc sarà uno dei due piloti della scuderia Sauber Alfa Romeo nella prossima stagione. Dopo aver conquistato il titolo mondiale nella categoria GP3 nel 2016 e quello della Formula 2 nel 2017, Leclerc, che ha fatto parte della Ferrari Academy, potrà così coronare il suo sogno correndo in Formula 1. La sua macchina sarà equipaggiata dal propulsore Ferrari in edizione 2018 e questo secondo lui sarà un ottimo passo in avanti per la monoposto. 

Achille Polonara ha festeggiato i 2500 punti in serie A

Nella vittoria di ieri della sua Dinamo Sassari contro il New Basket Brindisi, il giocatore dei sardi Achille Polonara ha festeggiato, con una prova superba, sia con triple segnate che con schiacciate, un traguardo importante, quello dei 2500 punti segnati in serie A. Per l’ala di coach Pasquini questo è un momento di grande forma, nel quale ha ritrovato anche la maglia azzurra dopo l’esclusione di 2 anni fa. Per Polonara si tratta del primo anno con la maglia del Banco di Sardegna dopo quelli passati a Reggio Emilia, con la cui maglia aveva raggiunto la finale scudetto, battuto proprio da Sassari.

Nel fine settimana dello sci vince ancora Marcel Hirscher

Il 29enne austriaco Marcel Hirscher ha ottenuto il suo 46esimo successo in Coppa del Mondo nello slalom gigante disputato a Beaver Creek. Per Hirscher, che si è aggiudicato consecutivamente le ultime 6 edizioni della Coppa del Mondo, dopo la prima manche c’era stato il terzo posto, ma alla fine ha messo in fila gli avversari Kristoffersen, secondo, e Luitz, terzo, mentre Moelgg con il suo 13esimo posto alla fine della seconda manche, è risultato il migliore tra gli sciatori italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori