METEO PONTE IMMACOLATA/ Previsioni: allerta gialla, piogge in Lazio, Liguria e Toscana (oggi 8 dicembre)

- Matteo Fantozzi

Meteo ponte Immacolata, previsioni del tempo e maltempo: oggi, 8 dicembre 2017. Situazione in netto peggioramento con raffiche di neve e temporali già nella giornata di domani.

meteo_nuvole_1_lapresse_2017
Meteo Pasqua e Pasquetta - La Presse

Secondo la Protezione Civile nella giornata di oggi 8 dicembre 2017 è prevista una forte intensificazione delle piogge, dei temporali e di un brusco calo di temperature praticamente su tutta la Penisola. In particolare, il bollettino meteo per il giorno dell’Immacolata Concezione prevede una allerta gialla sul settore di Levante della Liguria, sui bacini meridionali dell’Emilia Romagna, sul Nord della Toscana, sulla Marsica e sul Bacno dell’Atero in Abruzzo; non solo, allerta gialla – dunque intensa perturbazione e possibili disagi non gravi nelle zone interessate – anche sull’Umbria e su Lazio, fino all’Alto Volturno e al Sangro in Molise. «L’avviso prevede dalle prime ore di domani (oggi, ndr), venerdì 8 dicembre, venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca, su Piemonte, Liguria, Toscana, Emilia Romagna e Marche, in estensione, nel corso della mattinata, a Umbria e Lazio, con possibili mareggiate sulle coste esposte. Si prevedono, inoltre, precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco, sulla Liguria nel settore di levante e sull’alta Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento», recita il bollettino della Protezione Civile per il meteo di oggi. (agg. di Niccolò Magnani)

FORTE VENTO SULL’ADRIATICO

Stando alle previsioni fatte da Meteo.it sul Ponte dell’Immacolata, l’inverno e il maltempo sembra davvero dare una stretta fortissima nei due giorni del weekend, con una piccola tregua che si avrà tra la domenica mattina e le prime ore del pomeriggio. «Limite delle nevicate in calo lungo la dorsale appenninica: neve fino a quote di pianura tra Emilia orientale, Romagna e nord delle Marche; fino a 500-800 metri sull’Appennino centrale; 1000-1300 metri su quello meridionale. Fenomeni nevosi localmente intensi al mattino tra Romagna e Marche settentrionali. Dalla sera tendenza a un generale miglioramento nelle regioni centrali e su Campania, Basilicata e Puglia», spiega il bollettino meteo del centro regolato da Epson. Se le temperature sono sempre più in calo, a rendere forte disagio soprattuto sulle regioni del centro-est sarà la presenza di forte vento. «Venti in prevalenza settentrionali al Centro-Nord e sulla Sardegna, venti occidentali al Sud. Raffiche fino a 80-90 km/h nelle regioni adriatiche al Sud e sulle Isole. Foehn al Nord-Ovest. Mari da molto mossi a molto agitati». (agg. di Niccolò Magnani)

IL MALTEMPO DA SABATO

Sarà un ponte dell’Immacolata che di sicuro non sorriderà agli italiani per quanto riguarda le previsioni del tempo. Si parte da domani, giorno dell’Immacolata, quando la neve tornerà a farsi sentire soprattutto in settentrione. Questa colpirà soprattutto le regioni di Veneto, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia. I temporali poi saranno importanti sempre come oggi nella porzione di territorio tra Liguria e Toscana. Perturbazioni che nella giornata di sabato si sposteranno nel centro sud andando a colpire l’Appennino al confine tra Abruzzo e Lazio con pesanti raffiche di neve. Temporali che sono localizzati invece sul Lazio e sull’alta Calabria per quanto riguarda tutta la giornata. Domenica sarà invece di parziale recupero con sole la mattina, ma qualche peggioramento nel pomeriggio dove vedremo cadere la neve sulla parte nord-occidentale del nostro paese. Questa situazione comunque non dovrebbe portare a particolari situazioni di allerta nei tre giorni del ponte.

METEO PONTE IMMACOLATA, TORNA LA PIOGGIA SU LIGURIA E TOSCANA

Dopo tre giorni di cielo tranquillo le previsioni del tempo per oggi, giovedì 7 novembre 2017, ci parlano del ritorno della pioggia. Questa inizierà ad essere protagonista fin dalle prime ore del mattino al confine tra Liguria e Toscana dove si trasformerà nel pomeriggio in temporali. La mattinata sarà contraddistinta anche dalla nebbia che colpirà la parte orientale dell’Emilia Romagna e del Veneto. Nubi che colpiranno poi nel pieno la catena montuosa degli Appennini soprattutto sull’Umbria dove nonostante questo non ci saranno precipitazioni. Le correnti, così come i venti, si dovrebbero muovere da nord verso sud con modesta intensità che potrebbe portare anche a diverse situazioni di allerta. Le temperature sono ancora in calo con diverse città che nella mattinata vedranno il termometro scendere sotto gli zero gradi centigradi. Le minime saranno rilevate a Trento e Aosta dove potremo vedere -5°, mentre le massime ce le regalerà ancora una volta il sud, dove vivremo una giornata primaverile, con i 15° di Palermo e Catania nel pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori