Terremoto oggi / Ingv, ultime scosse Abruzzo: L’Aquila, sisma M 1.9 a Campotosto (dati in tempo reale, 2 febbraio 2017, ora 18:45)

- La Redazione

Terremoto oggi, ultime scosse in Umbria: Perugia, scossa di magnitudo 2.5 a Norcia, secondo i dati INGV in tempo reale. Le notizie del 2 febbraio 2017 e tutti gli aggiornamenti sismici

terremoto_amatrice_neveR439
Terremoto oggi (LaPresse)

Pomeriggio relativamente tranquillo per il terremoto in centro Italia e in tutto il resto del Paese: non ci sono infatti registrate scosse sismiche superiori al grado M 2.0 Richter da dopo mezzogiorno. Zero danni, nessuna segnalazione di allerta, anche se lo sciame sismico tra Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria rimane sempre presente. Alle 16 scossa di terremoto pari al grado M 1.9 Richter, con ipocentro segnalato dal centro nazionale INGV a 10 km sotto il livello del terreno. Epicentro invece calcolato da INGV presso i comuni di Campotosto, Capitignano, Crognaleto, Montereale, Amatrice, Barete, Pizzoli, Fano Adriano, Cortino, Pietracamela, Cagnano Amiterno, Cittareale.

Non solo la provincia di Macerata è tra quelle delle Marche colpita dal terremoto oggi. La sala sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha infatti rilevato un sisma di magnitudo 2.1 in provincia di Ascoli Piceno. La scossa di terremoto, secondo i dati del report dell’Ingv, è avvenuta alle ore 12:07:03 con queste coordinate geografiche: latitudine 42.78, longitudine 13.61 e ipocentro a una profondità di 25 km. Sono vari i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma. Ecco quali sono: Folignano AP Civitella del Tronto TE Ascoli Piceno AP Maltignano AP Campli TE Sant’Egidio alla Vibrata TE Valle Castellana TE Ancarano TE Rocca Santa Maria TE Castel di Lama AP Appignano del Tronto AP Roccafluvione AP Venarotta AP Torricella Sicura TE Torano Nuovo TE Colli del Tronto AP Teramo TE Sant’Omero TE Castorano AP Acquasanta Terme AP Bellante TE Castignano AP Nereto TE Palmiano AP Spinetoli AP Offida AP Corropoli TE Controguerra TE Rotella AP Monsampolo del Tronto AP Cortino TE.

Torna a tremare l’Abruzzo e in particolare la provincia de L’Aquila, dove sono state registrate due scosse di terremoto oggi. Secondo i dati riportati in tempo reale dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), sono avvenute a circa due minuti l’una dall’altra. Entrambe sono state di magnitudo M 2.0, ma la prima è stata localizzata a latitudine 42.5, longitudine 13.31 e ad una profondità di 14 chilometri, mentre la seconda scossa è avvenuta a latitudine 42.58, longitudine 13.22 e ad una profondità di 13 chilometri. Gli epicentri delle due scosse sismiche, dunque, sono molto vicini e così anche i Comuni entro i 10 chilometri da essi: Capitignano (AQ), Montereale (AQ), Barete (AQ), Pizzoli (AQ), Campotosto (AQ) e Cagnano Amiterno (AQ) per quanto riguarda la prima delle due scosse, Montereale (AQ), Cittareale (RI), Amatrice (RI) e Capitignano (AQ) per quanto riguarda, invece, la seconda.

Le ultime cosse di terremoto segnalate dal centro nazionale INGV inevitabilmente scattano ancora in centro Italia: le aree tra il Lazio, le Marche, gli Abruzzi e l’Umbria non vedono ancora una soluzione a breve periodo sull’emergenza sismica, che prosegue con altre scosse lungo tutte le giornate anche di questo 2017, per fortuna senza grossi picchi di intensità in questi ultimi 7 giorni. Alle ore 11.03, sisma di grado M 2.0 in provincia di Rieti, con l’ipocentro segnalato da INGV a 10 km di profondità sotto il livello del terreno, epicentro invece individuato presso i comuni di Amatrice, Campotosto, Accumoli, Cittareale, Capitignano, Montereale, Crognaleto, Borbona, Arqiata del Tronto, Cortino, Cagnano Amiterno, Barete, Posta, Acquasanta Terme, Pizzoli.

Ancora un terremoto oggi è stato registrato in centro Italia, nelle Marche, una delle regioni colpite dal sisma nei giorni scorsi. La scossa è stata rilevata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia con una magnitudo 2.7 sulla scala Richter in provincia di Macerata. La scossa di terremoto è avvenuta alle ore 06:00:56 con coordinate geografiche (lat, lon) 43, 13.03 ad una profondità di 5 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epidentro del sisma: Monte Cavallo MC Pieve Torina MC Fiordimonte MC Pievebovigliana MC Visso MC Muccia MC Serravalle di Chienti MC Ussita MC Fiastra MC Acquacanina MC Preci PG Sellano PG Castelsantangelo sul Nera MC Camerino MC Bolognola MC Sefro MC. Un altro terremoto oggi è stato rilevato dall’Ingv in Veneto, in provincia di Belluno. Si è trattato di una scossa di magnitudo 2.3 avvenuta alle ore 04:16:42 con coordinate geografiche (lat, lon) 46.16, 12.34 ad una profondità di 9 km. Sono i seguenti i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Pieve d’Alpago BL Puos d’Alpago BL Ponte nelle Alpi BL Chies d’Alpago BL Farra d’Alpago BL Soverzene BL Tambre BL Belluno BL Longarone BL Erto e Casso PN Limana BL Castellavazzo BL Cimolais PN Fregona TV Barcis PN Claut PN Polcenigo PN Trichiana BL Vittorio Veneto TV Ospitale di Cadore BL Budoia PN Sedico BL Sarmede TV.

Si è aperta con quattro scosse di terremoto la giornata di oggi: le prime due in Sicilia, le altre nelle Marche e in Umbria. Partiamo dal sisma delle 00:10 avvenuto sulla costa nord orientale dell’isola. Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, è il Comune più vicino all’epicentro del terremoto di magnitudo M 2.3. Stessa intensità ha avuto il sisma avvenuto vicino alle Isole Eolie: registrato otto minuti dopo dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), questa scossa è stata localizzata a latitudine 38.41, longitudine 14.67 e ad una profondità di 16 chilometri. In provincia di Macerata, invece, il terremoto di magnitudo M 2.3 delle 00:35: Visso (MC), Preci (PG), Ussita (MC) e Castelsantangelo sul Nera (MC) i Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro di questo sisma. Infine, il terremoto di magnitudo M 2.5 avvenuto in provincia di Perugia alle 00:48. Norcia (PG), Preci (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC) e Visso (MC) sono in questo caso i Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro del sisma.

Continua a tremare la terra nel Centro Italia, dove è stata registrata ieri l’ultima scossa di terremoto alle 23:03. Il sisma in questione è avvenuto in Umbria, nella provincia di Perugia, ed è stato di magnitudo M 2.5. La Sala Sismica di Roma dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha localizzato questo terremoto con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.82, longitudine 13.1 e ad una profondità di 11 chilometri. I Comuni entro i 20 chilometri dall’epicentro del terremoto sono: Norcia (PG), Preci (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC), Visso (MC), Cascia (PG), Ussita (MC), Cerreto di Spoleto (PG), Sellano (PG), Arquata del Tronto (AP), Poggiodomo (PG), Accumoli (RI) e Montegallo (AP). In questa stessa zona alle 21:43 di ieri è stata avvertita una scossa di magnitudo M 2.3 dall’INGV. Oggi, invece, come vi abbiamo raccontato poco sopra, è stata di magnitudo M 2.5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori