ULTIME NOTIZIE / Di oggi, ultim’ora: Donald Trump, intende inviare truppe al confine col Messico (2 febbraio 2017)

- La Redazione

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: (2 febbraio 2017). Pd, la tensione ora è veramente altissima. Scende il prezzo delle telefonate all’estero. Ancona, la direttrice col vizio del gioco.

Ultime notizie di oggi, ultim'ora: (2 febbraio 2017). Pd, la tensione ora è veramente altissima. Scende il prezzo delle telefonate all'estero. Ancona, la direttrice col vizio del gioco.

Una richiesta ufficiale ancora non è arrivata, ma Donald Trump ha già avvertito il presidente messicano Enrique Pena Nieto, relativamente alla sua intenzione di effettuare un maggiore controllo al confine messicano. Trump infatti non sembra voler tornare indietro da quello che sembra una sua priorità, da quanto detto in campagna elettorale, e ultimamente ha incaricato il suo staff di approntare un piano che preveda l’invio dell’esercito sulla linea di confine, esercito che dovrebbe interrompere le linee di rifornimento dei cosiddetti trafficanti di uomini, finanche conosciuti come “bad hombres” . La chiamata telefonica tra i due leader, è stata usata anche per cercare di “alleggerire” i rapporti tra i due stati, rapporti che ultimamente hanno raggiunto un picco di tensione altissima.

Importante operazione portata a termine questa mattina all’alba, da parte delle forze dell’ordine, che in diverse distinte operazioni hanno arrestato 5 persone, e notificato altre 26 misure cautelari ad uomini già ristretti per altra causa, tutte da ricondurre al clan Bidognetti. Molti i reati contestati dalla procura napoletana, reati che vanno dall’associazione a delinquere fino all’estorsione aggravata, e che di fatto hanno portato un clima di terrore in tutta la zona. Spiccano tra gli arresti quelli delle due figlie di Francesco Bidognetti e della nuora, donne che a quanto pare avevano preso in mano le redini del clan visto l’assenza dei propri cari, arrestati precedentemente dalle forze dell’ordine.

Dovrebbe essere tenuto oggi presso gli uffici della procura capitolina, l’interrogatorio per Virginia Raggi, sindaco della città capitolina che è entrata a pieno titolo nell’inchiesta che vede gli investigatore “attenzionare” la promozione del fratello di Raffaele Marra, collaboratore storico della prima cittadina, finito in carcere per altra causa. A tenere banco, oltre la curiosità legata alle risposte dell’esponente cinque stelle è anche la conoscenza di alcuni messaggi personali pubblicati dalla stampa, messaggi che evidenziavano i conflitti all’interno del partito di Beppe Grillo. Da parte sua la Raggi non si espone, e tramite il suo portavoce fa sapere di non avere nulla da temere dall’interrogatorio, un interrogatorio dal quale però dipende probabilmente il proseguo dell’intera legislatura del comune della città eterna.

Ci è voluto un rigore del suo capitano Totti a tempo abbondantemente scaduto, fischiato per un intervento di Agliardi su Strootman, per guadagnare il derby con la Lazio. La squadra di Spalletti ha faticato più del previsto per avere il meglio sul Cesena, compagine di serie B che però ha giocato al meglio delle sue possibilità. Il match non è stato bellissimo, e ha visto i giallorossi scendere in campo con poca grinta, con Spalletti che all’inzio del secondo tempo ha inserito Nainggolan a posto di Juan Jesus. Il cambio si è sentito soprattutto in mezzo al campo, con la squadra capitolina che nella seconda frazione di gioco ha di fatto assediato l’area dei romagnoli. Il goal è arrivato però solamente su un’azione molto bella e veloce che ha visto El Shaarawy imbeccare Dzeko, bravo a mettere il pallone in rete. Passa solamente qualche minuto e Garritano riesce a sfruttare un’indecisione di Manolas che si scontra con il suo portiere, e porta in pari la partita. A tempo abbondantemente scaduto l’epilogo della partita con il “pupone” che trasforma dagli 11 metri, e porta la sua squadra in semifinale.

Importante vittoria per la Fiorentina che ieri nel recupero della 19^ giornata di serie A ha vinto per 2 a 1 sul Pescara. La partita che non era stata disputata per la grande ondata di maltempo che aveva colpito la città di Pescara, ha visto il suo epilogo a tempo abbondantemente scaduto, quando Tello si è ritrovato sui piedi uno degli ultimi palloni della partita, il suo cross si è trasformato in un magnifico tiro che ha trafitto l’incolpevole portiere abruzzese. Con la vittoria di ieri i toscani agganciano in classifica il Milan, rimane desolatamente ultimo invece il Pescara, che con i suoi nove punti è quasi virtualmente spacciato.

E’ passato dall’essere l’eroe inglese ad essere un allenatore poco considerato dal suo pubblico e dalla stampa inglese. Questa la parabola discendente di Claudio Ranieri, che l’anno scorso di questo periodo lottava per la storica vittoria della Premier, e che invece quest’anno deve evitare il baratro della bassa classifica. La sedicesima posizione e la mancanza di vittorie, con l’ultima che risale allo scorso anno, non fanno altro che esasperare la situazione, in tale contesto di certo non aiuta la sterilità sotto rete di Vardy, una sterilità esasperata da un centrocampo che non funziona. Da parte sua il tecnico romano esprime tranquillità, e continua a veicolare la sua ricetta, che impone una maggiore dose di lavoro, l’unica cosa che può far superare questo momento critico alla sua squadra.

E’ felice Andrea Dovizioso che durante i test della sua Ducati sul circuito di Sepang ha trovato una moto già al top. Il pilota di Borgo Panigale non nasconde la sua gioia, e sottolinea come la sua Rossa in queste prime prove sia notevolmente migliorata rispetto la moto dello scorso anno. Per il pilota di Forlì a migliorare è stata soprattutto l’aderenza in curva, una aderenza che permette al suo mezzo una migliore velocità di inserimento. Per il pilota, che quest’anno si troverà Lorenzo come compagno di squadra, l’obiettivo è competere per il titolo iridato, una vittoria che adesso è alla portata della “Desmosedici”. 

L’Italia rischia il restringimento della propria sovranità economica, cosa che comporterebbe l’aumento dello spread e interessi sul debito oltre i 3,4 miliardi di euro della manovra richiesta dall’Unione europea. E’ questo il rischio che corre il paese dopo lo scontro in atto a seguito della richiesta di Bruxelles di mettere in ordine i nostri conti. Negli ultimi anni ci è stato concesso 19 miliardi di flessibilità a cui si aggiungono  altri 7 concessi per il 2017, ma adesso ci viene chiesto di rientrare di almeno 3,4 miliardi. Ma nessun partito, Pd in testa vuole mettere mano a una manovra finanziaria con le elezioni che si avvicinano: vorrebbe dire perdere voti.

Molestatore e stalker: un normale professore italiano che infatti nonostante la denuncia della vittima rimane tranquillamente a insegnare in una scuola di Napoli, mentre lei e la sua famiglia, per paura, sono obbligati a trasferirsi altrove. In un sistema quello scolastico in particolare dove non esistono rispetto di legge e regolamenti e tantomeno dei minori, succede l’uomo, 45 anni, continua a lavorare nell’istituto nonostante una ordinanza di non avvicinassi alla ragazzina di 13 anni. Una persecuzione si legge sul Corriere della sera iniziata nel 2015 e terminata nell’ottobre del 2016: “la molestava, pedinandola e telefonandole a ogni ora del giorno e della notte inviandole numerosissimi messaggi” si legge nell’ordinanza. Come può un essere così continuare a insegnare in una scuola. Finalmente la domanda se l’è fatta il nuovo ministro dell’istruzione che ha mandato ispettori a indagare sul caso. “L’aspettava all’uscita del bagno per incontrarla, abbracciandola in classe e tentando di baciarla, appoggiandole la testa sul petto, sfiorandole i fianchi, dicendole di essere innamorato di lei impedendole di frequentare i suoi coetanei, interrogandola ogni giorno, umiliandola e rimproverandola davanti ai compagni fino a farla piangere, poi le diceva anche che non aveva più rapporti sessuali con la moglie” si legge ancora, tanto che la ragazza aveva cercato più volte di uccidersi. Benvenuti nella buona scuola italiana di Napoli.

Una storia drammatica che ha portato ad un epilogo altrettanto drammatico, quello che oggi è avvenuto a Vasto, grosso comune in provincia di Chieti. Oggi pomeriggio infatti Fabio Di Lello ha ucciso l’investitore della sua giovane moglie, Italo D’Elisa, un ventenne che alla fine dell’estate aveva messo a sua volta fine alla vita di Roberta Smargiassi. Di Lello ha covato vendetta per mesi, oggi probabilmente qualcosa è scattato nel suo cervello, armatosi di una semiautomatica ha atteso Italo fuori da un bar che abitualmente frequentava, e lo ha freddato con almeno quattro colpi di pistola. L’uccisore un passato di calciatore nella squadra locale, si è poi recato al cimitero e ha lasciato l’arma sulla tomba della moglie, e poi si è dileguato facendo perdere le proprie tracce per alcune ore. Nel pomeriggio l’epilogo della tragica vicenda, con Di Lello che ha chiamato il suo avvocato e si è consegnato, sempre al cimitero, agli uomini delle forze dell’ordine.

Non accenna a placarsi la tensione all’interno del partito democratico, partito che nonostante sia al governo del paese è dilaniato dalle correnti intestine. Di oggi la puntualizzazione di Bersani, che si dice pronto non a scindersi dal PD, ma a far nascere nuovamente quell’Ulivo che lo aveva visto nel passato ricoprire la carica di segretario. Per Bersani la battaglia si gioca sulla decisione dell’attuale segretario Renzi, se convocare o meno un congresso “straordinario”, congresso che servirebbe a fare i conti interni, ed ad avere una risposta politica della situazione che si è creata negli ultimi mesi. Da parte sua Matteo Renzi evita di rispondere, ma tramite il suo profilo social chiede il rispetto delle regole da parte di tutti gli iscritti.

Una direttiva europea che finalmente va incontro ai tanti cittadini che si trovano all’estero, e che equipara il costo delle telefonate fatte sul territorio europeo, a quelle fatte dal territorio estero degli stati membri. Con l’ultima decisione presa oggi nella commissione europea, da giugno prossimo infatti gli operatori telefonici dovranno eliminare dai loro listini il famigerato “roaming”, una modalità che faceva lievitare il costo delle telefonate fino al 90% in più, quando gli utenti si trovavano fuori dai propri confini nazionali, diminuisce anche il costo legato all’utilizzo della rete da smartphone, con quest’ultimo che inizialmente non potrà superare i 7.7 euro a gigabyte, ma che entro il 2022 dovrà essere uniformato a un massimo 2.5 euro.

Aveva in numeri nel sangue, una direttrice di un ufficio postale di Ancona, che sfruttando la sua perizia con i numeri, investiva quanto riusciva a razziare ai correntisti nei… numeri al lotto. Oltre un anno di indagine da parte della guardia di finanza della città del Conero, per risalire alla truffa messa in piedi da una donna di 55 anni, di cui per ragioni investigative non sono state rese note le generalità. La donna dal 2008 al 2015 aveva messo in piedi una truffa di oltre un milione di euro, soldi reinvestiti nel gioco del lotto, e che alla fine hanno portato ad una vincita significativa. La donna incassato quanto vinto con il maltolto è fuggita in Madagascar, e agli inquirenti non è rimasto che chiedere il blocco dei beni italiani.

Ufficializzata la prima formazione che il tecnico O’Shea ha scelto per l’esordio della nazionale italiana di Rugby al sei nazioni, esordio che avverrà domenica 5 febbraio all’olimpico contro il Galles. Il tecnico irlandese ha dovuto fare il conto con i tanti infortunati, non ultimo quello di Favaro, giocatore che sperava di recuperare per l’inizio del torneo, ma che ha dovuto dare forfait per il riacutizzarsi del dolore alla spalla. O’Shea non è stato scontato nelle scelte, preferendo nel XV titolare Gega e Benvenuti a posto di Ghiraldini e Campagnaro, con quest’ultimi che si accomoderanno in panchina. L’allenatore nella conferenza stampa di presentazione della formazione, ha sottolineato che dai suoi giocatori vorrà il massimo, l’obiettivo per l’irlandese non è infatti vincere il torneo, ma non sfigurare dinanzi a mostri sacri del rugby europeo, e se possibile lasciare il “cucchiaio di legno” a qualche altra nazionale partecipante.

Un’operazione perfettamente riuscita quella cui quest’oggi si è sottoposto Bonaventura, giocatore del Milan infortunatosi domenica scorsa nel match contro l’Udinese. Il forte centrocampista è stato operato da un luminare del settore, il professor Sakari Orava. Quest’ultimo assistito dal responsabile sanitario del Milan dottor Tavana ha provveduto a “riancorare” il tendine lungo dell’adduttore della gamba sinistra all’osso, cercando di saldarlo nella sua sede naturale nel migliore dei modi. Il giocatore che ha sopportato l’intervento completamente sedato si è risvegliato senza complicazioni, e nella conferenza stampa in seguito all’intervento, il chirurgo si è detto estremamente soddisfatto dell’esito. I tempi di recupero sono comunque superiori ai quattro mesi, con il probabile ritorno in campo per la prossima stagione.

Sono stati resi noti oggi i palinsesti sportivi, relativamente al prossimo campionato di F1, evento sportivo i cui diritti già da molti anni sono in mani al network via satellite Sky. Dei 20 appuntamenti, 11 saranno esclusiva Sky, i rimanenti saranno oggetto di trattativa, anche se è ipotizzabile la loro visione anche sulla piattaforma pubblica. Tra i GP “liberi” spicca quello italiano di Monza, che si correrà il 3 settembre. “Libero” anche il Gp di Montecarlo e l’ultimo, quello che si correrà il 26 Novembre ad Abu Dhabi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori