Alice Rossini/ Ecco come Mohamad ha rapito mia figlia Emma (I Fatti Vostri, oggi, 20 febbraio 2017)

- La Redazione

Alice Rossini, news: in carcere  in Italia l’ex marito che aveva rapito la figlia, ma di Emma nessuna notizia. La bambina potrebbe essere in Turchia o in Siria (oggi, 20 febbraio 2017)

emma_rossini
Emma e Alice Rossini

Continua l’epopea di Alice Rossini, la mamma di Emma, la bambina sottratta dal padre nel 2010 e portata in Siria con l’inganno. Il padre, Mohamad Kharat, è stato estradato in Italia dalla Turchia e adesso si trova nel nostro paese a disposizione degli inquirenti: nessuna traccia però c’è ancora della bambina, ricercata adesso dalla polizia internazionale. Gli avvocati credono che Emma sia ancora in Siria dai parenti del padre, anche se qualche tempo fa l’uomo aveva messo in giro la voce che la piccola fosse morta. Ospite alla trasmissione I Fatti vostri, Alice Rossini ha detto che il suo ultimo contatto con la figlia risale al 2014 quando grazie alle Iene riuscì a incontrare in Turchia l’ex marito: questi le ha fatto fare una telefonata a Emma, che però parlava solo arabo. Mohamad Kharat rischia una condanna minima di dieci anni di carcere per sottrazione di minore a cui si possono aggiungere, secondo l’avvocato, il tentativo di estorsione e quello di abbandono di minore.

Ospite a I Fatti Vostri, Alice Rossini ha ripercorso quella domenica di sette anni fa in cui il marito portò via Emma da casa sua. “Quel giorno me lo ricordo perfettamente: Mohamad mi chiese di poter stare un po’ di più con la bambina e io acconsentii perché in quel periodo era davvero impeccabile. Alle 20 avrebbe dovuto riportarmela ma non è arrivato. Aveva il telefono spento e dopo un’ora che non li ho visti arrivare la mia preoccupazione era proprio quella che avesse fatto una cosa del genere”, ha detto Alice Rossini. “Lui aveva programmato tutto ma io ero tranquilla perché lui mi aveva lasciato in mano il suo passaporto, per dimostrarmi che così non se ne sarebbe potuto andare”. Invece il marito il primo volo l’ha preso per la Grecia, dove non serve il passaporto. Alice Rossini è convinta che Emma sia o in Turchia o in Siria, ad Aleppo. “La bambina sta bene, è sorridente, pulita e mangia – ha detto la mamma della bambina, che nel corso degli anni è riuscita ad avere delle foto – quindi voglio anche ringraziare chi si sta occupando di lei. Ma quella non è la sua famiglia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori