INGV/ Terremoto oggi, ultime scosse: Lazio, sisma M 1.9 a Rieti (23 febbraio 2017, ora 17.50)

- La Redazione

Ingv, terremoto oggi: ultime scosse nelle Marche. Sisma di magnitudo 2.1 nella provincia di Macerata. Gli aggiornamenti in tempo reale del 23 febbraio 2017 sugli eventi sismici registrati

terremoto_centroitalia4R439
Terremoto oggi (LaPresse)

Non ci sono state grosse cose di terremoto in questo pomeriggio in centro Italia, anche se lo sciame sismico presente su Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo è sempre in costante presenza. Diminuisce l’intensità delle scosse ma l’emergenza resta intatta: alle ore 16 sisma di grado M 1.9 Richter, con ipocentro segnalato dal centro INGV a 10 km di profondità sotto il livello del terreno. L’epicentro invece è stato calcolato presso i comuni di Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia, Cittareale, Amatrice, Montegallo, Cascia, Castelsantangelo sul Nera, Acquasanta Terme, Preci, Montemonaco. Zero conseguenze e zero danni per fortuna provocati all’interno delle scosse nelle ultime ore, mentre il monitoraggio di INGV prosegue su tutto il territorio interessato dal cratere sismico in centro Italia.

Anche nelle Marche è stata registrata una scossa di terremoto oggi. L’Ingv, nel suo report di monitoraggio degli eventi sismici ha rilevato infatti un sisma di magnitudo 2.1 in provincia di Macerata. La scossa di terremoto si è verificata alle ore 15:16:31 con queste coordinate geografiche: latitudine 42.96, longitudine 13.14 e ipocentro a una profondità di 8 km. Ussita è il comune più vicino all’epicentro del sisma. Gli altri comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro si questa scossa di terremoto sono: Visso MC Castelsantangelo sul Nera MC Bolognola MC Acquacanina MC Fiastra MC Fiordimonte MC Pieve Torina MC Monte Cavallo MC Preci PG Pievebovigliana MC Sarnano MC Muccia MC Montefortino FM Montemonaco AP Amandola FM Norcia PG Cessapalombo MC Sellano PG Gualdo MC.

La scossa di terremoto in provincia di Siena avvenuta questa mattina ha avuto alcune scosse di assestamento anche in queste ultime ore, senza però generare alcun problema per la bassa intensità di magnitudo.  Stamattina però il grado sulla scala Richter è arrivato al 2.3, generando qualche lieve segnalazione di avvertimento avvenuto nei paesi prossimi all’epicentro senese. Il centro nazionale INGV ha calcolato un ipocentro a 12 km di profondità sotto il livello del terreno, con epicentro invece prodotto presso i comuni di Buonconvento, Montalcino, Murlo, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Monteroni d’Arbia, Asciano, Castiglione d’Orcia, Pienza e Trequanda. Non ci sono stati particolari problemi né danni provocati nelle zone della Toscana che spesso vivono una piccola emergenza sismica.

Una scossa di terremoto oggi è stata rilevata dall’Ingv anche in Calabria. Secondo i dati del report della sala sismica dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma è avvenuto in provincia di Cosenza con una magnitudo 2.0 sulla scala Richter. Si è trattato di una scossa di terremoto che si è verificata alle ore 11:29:11 con queste coordinate geografiche: latitudine 39.87, longitudine 16.17 e ipocentro a una profondità di 11 km. I comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Morano Calabro CS San Basile CS Castrovillari CS Frascineto CS Saracena CS Viggianello PZ Civita CS San Lorenzo Bellizzi CS Rotonda PZ Lungro CS Mormanno CS Terranova di Pollino PZ Cassano all’Ionio CS San Severino Lucano PZ Firmo CS Laino Castello CS Acquaformosa CS Cerchiara di Calabria CS Laino Borgo CS Altomonte CS Francavilla Marittima CS.

La scossa di terremoto a Rieti ha ancora registrato un forte timore per le popolazioni del Lazio e del vicino Abruzzo: il centro Italia resta sempre martoriato e colpito dall’emergenza sismica, per fortuna senza danni in questo senso da qualche settimana ma con nessuna possibilità di poter affermare che l’emergenza possa considerarsi conclusa. Dopo la scossa di terremoto registrata da INGV questa mattina di grado M 3.5 Richter, lo stesso centro nazionale di sismologia segnala alle 8.32 una scossa di grado M 2.7, con ipocentro calcolato a 13 km sotto il livello del terreno e l’epicentro presso i comuni di Amatrice, Cittareale, Accumoli, Montereale, Capitignano, Campotosto, Borbona, Posta, Arquata del Tronto, Cagnano Amiterno, Barete. 

Scossa di terremoto oggi nel Lazio: l’Ingv ha registrato un sisma di magnitudo 3.5 sulla scala Richter avvenuto in provincia di Rieti. La scossa è stata rilevata alle ore 04:17:31 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.6, 13.22 ad una profondità di 11 km. Sono vari i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Cittareale RI Amatrice RI Montereale AQ Accumoli RI Capitignano AQ Borbona RI Campotosto AQ Posta RI Cagnano Amiterno AQ Barete AQ Pizzoli AQ Arquata del Tronto AP. Sempre in provincia di Rieti l’Ingv ha rilevato un’altra scossa di terremoto di magnitudo 2.7 sulla scala Richter. Il sisma si è verificato alle ore 08:32:27 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.62, 13.24 ad una profondità di 13 km. In questo caso i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Amatrice RI Cittareale RI Accumoli RI Montereale AQ Capitignano AQ Campotosto AQ Borbona RI Posta RI Arquata del Tronto AP Cagnano Amiterno AQ Barete AQ.

La giornata di ieri si è chiusa con l’ennesima scossa di terremoto nella provincia di Macerata: l’ultima è quella di magnitudo M 2.1 sulla scala Richter, secondo i dati forniti dall’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). L’epicentro del sisma, avvenuto alle 23:16 di ieri, è stato localizzato con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.95, longitudine 13.04 e ad una profondità di 8 chilometri. I Comuni entro i 20 chilometri dall’epicentro del terremoto sono: Visso (MC), Monte Cavallo (MC), Ussita (MC), Preci (PG), Fiordimonte (MC), Pieve Torina (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Sellano (PG), Pievebovigliana (MC), Fiastra (MC), Acquacanina (MC), Muccia (MC), Serravalle di Chienti (MC), Bolognola (MC), Cerreto di Spoleto (PG) e Norcia (PG). La precedente scossa di terremoto registrata nelle Marche e più precisamente nella provincia di Macerata è stata quella delle 22:43, con la stessa magnitudo.

Anche la costa calabrese è stata colpita ieri da un terremoto: in particolare la scossa è avvenuta nella zona nord occidentale, di fronte a Cosenza. Il sisma, avvenuto alle 22:47 di ieri, è stato localizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) a latitudine 39.03, longitudine 15.76 e ad una profondità di 114 chilometri. Il terremoto per fortuna non è stato intenso e quindi non ha provocato danni: la magnitudo è stata di M 2.2 sulla scala Richter. Un terremoto è stato registrato anche in Piemonte: alle 6:16 di ieri, infatti, un sisma di magnitudo M 2.2 è avvenuto nella provincia di Alessandria. Cabella Ligure, Albera Ligure, Carrega Ligure, Mongiardino Ligure, Rocchetta Ligure, Roccaforte Ligure, Cantalupo Ligure e Fabbrica Curone sono i Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro del terremoto, localizzato a latitudine 44.67, longitudine 9.13 e ad una profondità di 10 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori