STUPRATORE LIBERO PER PRESCRIZIONE/ Chiede un risarcimento allo Stato: “Ho subito processo ingiusto”

- La Redazione

Stupratore libero per prescrizione: l’uomo è pronto a chiedere un risarcimento allo Stato per “aver subito un processo ingiusto” (Oggi, 23 febbraio 2017)

violenzasulledonne
Immagini di repertorio

Oltre al danno la beffa. Lo stupratore prosciolto per prescrizione del reato potrebbe chiedere i danni allo Stato. L’uomo, come riporta Libero, si chiama Andrea Lombardozzi e ha 46 anni: è in carcere a La Spezia per alcuni reati. Ma è stato prosciolto nel processo a suo carico per aver abusato della figlia della compagnia, una bambina di 7 anni all’epoca dei fatti. La vicenda risale a 20 anni fa e proprio perché è trascorso così tanto tempo nei giorni scorsi il Tribunale di Torino ha emesso la sentenza di prescrizione per lo stupro, chiedendo scusa alla vittima, che ora ha 27 anni, e al popolo italiano per la lentezza della giustizia. L’imputato prosciolto sarebbe però ora pronto a chiedere un risarcimento per non avere avuto un giusto processo. Ha il diritto infatti di presentare il conto allo Stato per il danno subito in questi anni. Il processo è iniziato nel 1997 al Tribunale di Alessandria: qui il gup non aveva riconosciuto l’accusa di violenza sessuale ma soltanto quella di maltrattamenti. L’accusa di violenza è stata contestata successivamente dal giudice ma intanto il processo di primo grado dura dieci anni. Poi ci sono voluti altri nove prima che venisse fissato l’ Appello. Ma quando i giudici del tribunale di Torino hanno discusso il secondo grado di giudizio erano passati troppi anni, 19, ed era scattata la prescrizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori