SEVERINO ANTINORI / News, furto di ovuli: profondi dubbi sulla versione dell’infermiera spagnola (Ultime notizie oggi, 24 febbraio 2017)

- La Redazione

Severino Antinori, ultime news: il gip ha disposto la continuazione delle indagini dopo i profondi dubbi in merito alla versione dell’infermiera spagnola.

severino-antinori
Severino Antinori

Emergono importanti novità sulla vicenda che vede protagonista Severino Antinori, noto ginecologo arrestato lo scorso maggio con l’accusa di aver prelevato ovuli destinati alla fecondazione eterologa a una giovane infermiera spagnola, contro la sua volontà. Stando a quanto trapela dal quotidiano Il Giorno nella sua edizione online, il gip Luigi Gargiulo avrebbe intravisto “profondi” dubbi proprio in merito alla vicenda contestata al noto ginecologo ed in modo specifico sulla “sulla denunciata costrizione” a scapito della donna avvenuta “sul lettino”. Per tale ragione il giudice ha disposto di iscrivere nel registro degli indagati il nome dell’infermiera spagnola contestandole il reato di false informazioni al pm e di proseguire con le indagini. L’intento è quello di sentire le dichiarazioni di un testimone annullando così la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, in seguito alla denuncia per calunnia che la difesa di Severino Antinori ha avanzato a carico dell’infermiera. Un vero e proprio colpo di scena, dunque, che segue dopo l’ordinanza da parte del Tribunale di Milano di procedere con il dissequestro degli embrioni che i carabinieri del Nas si erano appropriati lo scorso 13 ottobre, nella clinica Matris del professor Antinori, nell’ambito dell’inchiesta. Non si è fatto attendere il commento dell’avvocato Carlo Taormina, uno dei difensori, insieme a Tommaso Pietrocarlo e Claudio Romano di Severino Antinori, il quale ha asserito: “Il tribunale del riesame bacchetta per la seconda volta la procura di Milano. È una persecuzione che deve finire nei confronti della procreazione assistita”. Lo stesso Severino Antinori ha spesso usato il termine “persecuzione” per descrivere la sua situazione. Oggi commenta: “Si è trattato di un provvedimento abnorme ed ora io sono preoccupato per lo stato di conservazione degli embrioni”. In caso di loro danneggiamento, ha aggiunto il ginecologo, “sarebbe un problema enorme” ed “andrebbero individuati i responsabili”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori