Ragazza investita dal treno/ Milano, stazione Cesate: suicidio? Accertamenti in corso (oggi, 28 febbraio 2017)

- La Redazione

Ragazza investita dal treno: una 16enne è finita sotto un convoglio in corso alla stazione di Cesate, Milano. Gli inquirenti indagano per capire se si è trattato di suicidio o di incidente.

Binari_Ferrovie_TrenoR439
Immagini di repertorio (Fonte Lapresse)

Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica della tragica morte di una 16enne italiana, investita da un treno stamattina alla stazione di Cesate. La giovane, deceduta sul colpo, potrebbe essersi gettata volontariamente: l’ipotesi è al vaglio dopo il ritrovamento di una lettera di addio da parte degli agenti della polizia ferroviaria. L’impatto con il treno ha reso irriconoscibile la vittima e per identificarla sono giunti i carabinieri di Rho. Poco dopo, come riportato da Il Mattino, è giunta la madre della ragazza. Per capire se la ragazza si è suicidata si stanno vagliando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Stando a quanto ricostruito finora dagli uomini della Polfer, la 16enne avrebbe atteso l’arrivo del treno al binario 1 e poi si sarebbe lanciata sui binari. Inutile l’intervento dei vigili del fuoco, dell’ambulanza e di un’auto medica nel tentativo disperato di salvarle la vita.

Una ragazza di 16 anni è stata investita oggi da un treno in corsa alla stazione di Cesate. Come riportato da Milano Today, sul posto sono subito intervenuti un’ambulanza, un’auto medica e i vigili del fuoco, ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. Il tragico evento, avvenuto intorno alle ore 9:15, ha coinvolto un convoglio partito alle ore 8:47 da Milano Cadorna che in quel momento stava transitando sul binario 1 della stazione di Cesate in direzione di Novara Nord. Sul posto si sono prontamente recati gli agenti della Polfer di Bovisa e i carabinieri di Rho, impegnati negli accertamenti del caso per tentare di stabilire se l’incidente sia stato causato da una tragica fatalità o se invece si tratti di un tentativo di suicidio riuscito. A tal proposito l’ipotesi al momento più accreditata è proprio quella per cui la ragazzina abbia deciso volontariamente di togliersi la vita finendo sotto il treno. A far propendere per questa versione dei fatti, soprattutto il ritrovamento su una banchina di una lettera firmata dalla vittima. Le indagini degli inquirenti stanno rallentando inevitabilmente il traffico ferroviario: la circolazione sulla linea Milano-Saronno-Novara risulta attualmente in tilt, con i treni soggetti a ritardi fino a trenta minuti e cancellazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori